8.7 C
Milano
domenica, Aprile 5, 2020

Eurovision Song Contest 2020 ANNULLATO

E da giorni che girava la notizia dell'annullamento dell’Eurovision Song Contest 2020 e ora si è arrivati a questa decisione. A causa dell’emergenza sanitaria per...

Ultimi post

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

Manuel Agnelli e il suo X Factor: la musica come necessità espressiva

Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4.5]

di Veronica Ventavoli

Intervistato da RepubblicaManuel Agnelli (di cui abbiamo parlato in un articolo precedente), pronto a vestire nuovamente i panni di giudice a X Factor capitanando la Categoria dei Gruppi dopo l’esperienza dell’anno scorso, con la consueta, disarmante sincerità ha espresso alcune opinioni sui colleghi che lo affiancheranno nel celebre talent.

Chi si aspettava da lui affermazioni al vetriolo come quelle che di recente hanno dato adito a polemiche poi rimbalzate da un social all’altro probabilmente rimarrà deluso: ai colleghi di XFactor il frontman degli Afterhours ha infatti riservato giudizi positivi, lasciando inoltre trapelare una gran voglia di ricominciare a breve l’avventura musical-televisiva.

Per quanto riguarda la cantautrice siciliana Levante, che quest’estate ha dominato le classifiche radiofoniche col tormentone Pezzo di me, interpretata assieme a Max Gazzè, Manuel ha precisato:

X Factor è stata coraggiosa scegliendo Levante che è una persona non super famosa, giovanissima e che viene da un ambiente in cui ci si fa da soli: non un attore, non un personaggio della tv, ma una musicista”.

In merito alla popolarità della cantante, che per alcuni non sarebbe tale da spiegarne il ruolo di giudice in un talent, il cantautore ha aggiunto:

Questo una parte del pubblico continua a non capirlo – si chiede “chi è?”, “cosa fa?”. Beh, è una persona vera, che sta facendo qualcosa, non un’opinionista, un tronista, ma una che ha voce in capitolo e già questo per me significa fare televisione alta.

Com’è noto, quest’anno il cast dei giudici di XFactor vede anche il ritorno di Mara Maionchi, personaggio amatissimo conteso dai principali programmi televisivi; per lei Manuel ha parole di apprezzamento sul piano umano, oltre che professionale:

È una grandissima professionista con una cultura pazzesca sul cantautorato non solo italiano, per cui il confronto con lei è sempre interessante. E poi è molto simpatica.

Più conciso ma tutt’altro che negativo, infine, anche il giudizio di Agnelli su Fedez, con cui ha lavorato già l’anno scorso:

Lui viene dal pop punk di gruppi come i Blink-182 o gli Offspring e ha un fiuto per le cose più mainstream, una caratteristica che unisce alla capacità di interagire bene con le nuove tecnologie”.

Davvero nessuna polemica, dunque? Non proprio. Nel precisare come dovrebbe essere per lui il nuovo XFactor, Manuel ha attuato una dura critica al mondo musicale contemporaneo che rimanda ad alcune sue posizioni già molto discusse in passato:

Per me non è importante tanto vincere quanto continuare a portare avanti un discorso identitario sulla qualità della musica, un certo modo di viverla. La gente oggi è completamente destrutturata: ti contestano dicendo ‘quanti biglietti hai venduto?’, ‘quanti stadi hai fatto?’. Bene, io credo sia importante ribadire che c’è una visione della musica che non dipende dai numeri ma dalla necessità espressiva, una cosa che fa parte della vita, non del lavoro.” “Andrò controcorrente” – ha concluso – “ma il discorso per me va riportato ai massimi sistemi: la musica, l’arte, l’espressione. È tutto troppo votato all’efficacia, ai risultati, e purtroppo per questo sta uscendo… un mare di merda! Ci troviamo in una cloaca gigantesca e finché la gente non capirà che non sono i numeri a determinare l’importanza o meno di un’opera non ne usciremo.

A quanto pare, però, esiste un modo per cambiare la situazione e il talent più seguito in Italia sta cercando di attuarlo:

La novità più grande è lo sforzo che X Factor sta facendo per riportare la musica al centro. C’ è una cosa che vale la pena sapere: la versione italiana del programma è considerata la migliore al mondo, lo dicono gli inglesi stessi. In futuro, comunque, ciò su cui punteranno saranno le nuove tecnologie come il 3D o l’interazione con il pubblico ma anche la maggiore qualità. Ed è proprio l’X Factor italiano il loro esperimento sulla qualità dei contenuti! Si cercherà così di stare attenti, per la prima volta, alla parte autoriale e cioè ai ragazzi che scrivono le loro canzoni da soli e non solamente agli interpreti.

Date le premesse, la nuova edizione di XFactor si annuncia più interessante e più vivace che mai.

 

Latest Posts

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

I piu' letti

LA CANZONE PROFETICA DI GIORGIO GABER: “DESTRA-SINISTRA”

di Roberto Manfredi  C’è una sola canzone che potrebbe sostituire l’inno di Mameli, è Destra-Sinistra di Giorgio Gaber. Non è solo una canzone apparente satirica,...

Analisi del testo “Fin che la barca va”

di Alberto Salerno So che a molti sembrerà strano che io abbia deciso di affrontare l’analisi di questo grande successo di Orietta Berti, scritto da...

Viaggio nelle canzoni: Vattene amore

di Alberto Salerno Sono affezionatissimo a questa canzone, un vero emblema che rappresenta, insieme a poche altre, il Festival di Sanremo. Minghi e Panella ne...

La lunga storia della proprietà dell’Edizioni delle canzoni dei Beatles dal 1963 fino ai giorni nostri

di Claudio Ramponi Per comprendere meglio l'intera vicenda bisogna fare un salto nel passato e conoscere di un personaggio chiave: Dick James. Nato a Londra nel 1920,...

Viaggio nelle canzoni: “Il più grande spettacolo dopo il big bang” di Jovanotti

di Alberto Salerno Jovanotti e "Il più grande spettacolo dopo il big bang" - Fonte Testo Wikipedia: Il brano è caratterizzato da un sound rock,  che il...

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.