22.5 C
Milano
sabato, Maggio 18, 2024

Ultimi post

Machine Symphony: la sperimentazione sonora di Manfreud – RECENSIONE

Voto Autore

“Machine Symphony” è il primo album discografico di “Manfreud” pseudonimo artistico di Roberto Manfredi, giunto alla produzione di questo album, dopo aver lavorato tanti anni nella discografia e nell’industria audiovisiva, e aver prodotto dischi e tracce di tanti artisti diversi, da Paolo Conte a Nicola Arigliano, da Freak Antoni a Roberto Benigni, dagli Area a Elio E Le Storie Tese, passando anche per registrazioni di concerti live di Gil Evans, Area Open Project, Don Cherry, Mauro Pagani e Demetrio Stratos. Ora guarda direttamente al futuro, che considera esistente, solo come sviluppo pratico di ciò che si ingegna e si inventa nel presente.

.

Il suo settimo libro “La Musica del Futuro” ripercorre trent’anni di carriera discografica e cinematografica raccontando come la scienza e le nuove tecnologie hanno preso piede nello scenario artistico musicale italiano e internazionale. Roberto parte dalla descrizione del vinile fino all’era della distribuzione della musica in digitale. L’idea è quella di vivere questo percorso osmotico tra scienza e musica in prima persona. Un capitolo di questo interessante libro è stato dedicato al pianista compositore Francesco Bardozzo alias Francis Oberlunar.

Oberlunar è considerato un autore artificiale, lui stesso si definisce un meta-autore ovvero un produttore artistico che programma un nuovo processo creativo della nostra società, condizionato dalle nuove tecnologie messe al servizio di ogni forma d’arte. 

Nel brano e videoclip di “Night in Gaza” composto proprio da Manfreud e Oberlunar si respira un’atmosfera pacifista contro la guerra e quelli che Bob Dylan chiamava “Master of War”, i padroni della guerra.

Ascoltando il calore di “Heat” Il maestro Patrizio Fariselli, esegue un arrangiamento originalissimo col celebre Duduk armeno, uno strumento ricco di storia e poesia.

Nella traccia 5 chiamata “War”, ANDY dei Bluvertigo ci lascia la sua impronta sonora col suo amato sax che unito all’intelligenza generativa trasforma questo brano in qualcosa di magistrale e coinvolgente con toni Prog-futuristici, un vero e proprio arricchimento del nucleo dell’intero progetto sonoro.

Nell’insieme di questo disco la musica è totalmente immersiva, si abbandonano i pregiudizi verso i cambiamenti del presente e si accetta che la creatività possa prendere una piega contemporanea stringendo la mano tra un essere umano e una capacità di calcolo e di pensiero superiore che vuole solamente arricchire quello che è il prodotto finale. E ci riesce pienamente.

Se ci addentriamo in questo concetto allora possiamo ascoltare un disco di questa portata esattamente come un prodotto nuovo, una contestualità diversa che porta l’ascoltatore verso un linguaggio più universale ed offre una maggiore ampiezza degli spazi e della musica nell’etere dell’immaginazione. Un vero e proprio manifesto che si eleva oltre le tendenze e invita all’esplorazione. Questa è sperimentazione sonora.

Al suo interno un omaggio a molti musicisti del 900 che hanno sperimentato e composto la loro musica attraverso l’uso di varie tecnologie, macchine sonore, sampler, sintetizzatori e Intelligenza artificiale, dando vita alla musica elettronica, concreta, rumoristica e minimale. In particolare ad artisti quali Terry Riley, Ryuichi Sakamoto, Brian Eno, Philip Glass, Vangelis, John Cage.

Nell’album partecipano artisti e musicisti italiani che seguono l’analogo percorso artistico come Diego Marzi, Daniele Mignone e soprattutto Paolo Baltaro che produce l’album insieme a Manfreud. L’album è esclusivamente composto da musica strumentale, nel quale confluiscono vari linguaggi e stili, dalla musica elettronica, alla musica per colonne sonore, dalla rumoristica alla sinfonica. Compaiono anche strumenti etnici oltre al duduk armeno anche l’udu drum nigeriano. 

“Machine Symphony” vuole essere un esempio che dimostra come non aver paura della sperimentazione e della tecnologia artificiale, ma anzi come sfruttarne a pieno le sue potenzialità, attraverso una particolare forma di addestramento della macchina, che cattura ed elabora la composizione umana, per trasferirla in altri ambienti sonori. L’album è stato realizzato mettendo insieme la tradizionale composizione al pianoforte, la cultura sonora analogica e varie intelligenze artificiali incrociate tra loro. Grazie all’ addestramento di inedite AI è stato possibile elaborare due composizioni per pianoforte in arrangiamenti sinfonici per orchestra, con sezioni di archi e di ottoni.

La qualità sonora del Master di questo album seguirà una priorità etica. Ovvero non verrà distribuita nei Digital Store che divulgano musica compressa che taglia le frequenze. Uno tra questi Spotify. Scelta oculata e professionale perché l’ascoltatore deve avere il massimo della resa sonora in cuffia e poter godere di ogni sfumatura sonora durante l’ascolto.

Possiamo ascoltare il brano Night in Gaza attraverso il lancio del primo videoclip del disco.


Machine Symphony sarà disponibile in diversi formati, fisici e digitali non compressi. La data di uscita è ancora in fase di definizione.

Per i Pre-Ordini potete contattare noi di FareMusic o direttamente l’autore Roberto Manfredi sui suoi canali social diretti.

TRACKLIST “MACHINE SYMPHONY”

1 OUVERTURE 4.0

2 HEAT

3 SYMPHONY FOR RILEY

4 DELIRIUM

5 WAR

6 THE WORLD IS A BEAUTIFUL PLACE

7 SAKAMOTO BALLAD

8 NIGHT IN GAZA

9 ARTIFICIAL

10 FINAL

Tutti i brani sono stati composti da Manfreud (Roberto Manfredi) e Paolo Baltaro ad eccezione di:

War- composto da Manfreud (Roberto Manfreud) e Andy Bluvertigo

Night in Gaza- composto da Manfreud (Roberto Manfredi) e Oberlunar

Musicisti :

Manfreud: Piano, keyboards, AI

Patrizio Fariselli : Duduk in Heat

Andy Bluvertigo: Sax in War

Oberlunar: Piano, AI, arranged in Night in Gaza

Daniele Mignone: Bass

Paolo Baltaro: Guitar, piano, keyboards, drum

Diego Marzi: Udu drum in Symphony for Riley

Arranged and mixed by Manfreud and Paolo Baltaro

Mastering : Paolo Baltaro

Cover album: Manfreud

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.