12.8 C
Milano
martedì, Marzo 5, 2024

Ultimi post

Brunori è l’insegna luminosa

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

La vita è piena di nodi di pioggia, di aria fiacca.

E non si trova la voglia di fuggire, forse perché non c’è nessuno pronto a sorreggerci.

E allora si tenta di renderla verosimile.

Lo faceva Pirandello che lasciava che tutti i cuori si trovassero nella finzione: ognuno poi tentava di uscire dalla noia con la prima idea che gli capitasse a tiro.

La vita scende sempre verso il mare con le spalle vicine al collo, perché non si sono in giro altre braccia altre persone capaci di darci quiete.

E si perdono i genitori, gli amici, i rivali, le amanti. Si perdono gli anni quando si era più giovani.

Brunori è il Tommaso di Bufalino. Lui sta sotto il livello della strada, sotto il verde acido delle erbacce. Ogni tanto salta fuori e ci tira le pigne alla testa, ci mette sotto una vecchia campana per farci risvegliare.

Lui canta con la voce di chi ha dilapidato tutto il fiato e gli è rimasto soltanto il caos. Ogni verso è uno schiatto di sangue. E allora penso finalmente un infedele uno di quelli che ti dice smettila di rimanere a casa, ti hanno spossessato la gioia, fatto credere di essere finito. Che allora pensi è meglio un culo di un cuore, abbiamo tempo per tornare tra i Santi, nei veli delle comunioni.

Brunori è l’insegna luminosa, di un bar di un circolo politico di un bordello. È l’abluzione sociale in mezzo a tutto questo fango.

Brunori è il ladro del più grande spettacolo del mondo disegnato da Bukowski, di tutte quelle macerie umane che si nascondono.

Brunori è un uomo feroce, ci mette con tutte le gambe dentro ogni nostro torto, ci spiega perché il cielo grida, perché siamo inutili, perché è tutto un artificio così la vita così la morte così l’amore. Ci dice quanta eternità stiamo perdendo.

Le sue canzoni non hanno patria, nascono come venissero da una grande morte, dall’universale. Io lo ascolto e penso che forse il cielo si potrà colorare, se le foglie i rami i pianeti le bufere la gente sapranno dove stare.

Brunori è una pentola di ceci che ribolle, il ronzio delle cicale, un fiore che sboccia, dopo oltre vent’anni qualcosa che fortemente mi piace.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.