2.4 C
Milano
mercoledì, Gennaio 20, 2021

Paul McCartney: dalla pandemia un nuovo album

Paul McCartney pubblica un nuovo album, "McCartney III", prodotto interamente nella sua fattoria dell'East Sussex durante il lockdown.

Ultimi post

L’insostenibile leggerezza dei “vorrei ma non posso” di Sfera Ebbasta

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

Lo dico con tutta la serenità possibile: La campagna promozionale di lancio del nuovo album di Sfera Ebbasta è IMBARAZZANTE!

.
Autoreferenziale al punto tale che ad un certo punto pensi che sia uno scherzo. Ma invece è tutto vero, compreso la dedica di una piazza al “tizio”, in sfregio alle vittime di Corinaldo (leggi nostro articolo).

Il fatto di voler far passare questo album come il meglio dell’avanguardismo musicale italiano, di successo planetario, di grandezza unica, e allo stesso tempo usare forzatamente tutti i cliché dell’artista consumato venuto dalla periferia, che ha raggiunto la vetta delle vette da qui alla luna, marte e tutto il sistema solare compreso, è PATETICAMENTE ESAGERATO.

Manco fosse il nuovo Michael Jackson di Cinisello Balsamo o il Mogol dei baci perugina trappettari.

Va bene l’egocentrismo e le manie di grandezza tipiche di alcuni personaggi e di uno staff che cerca di promuovere in modo eclatante qualcuno che pensa d’essere una divinità caduta in terra, ma a tutto c’è un limite in termini di dignità, soprattutto quando artisticamente sei mediocre come i tanti che circolano nell’ambito rap della nostra piccola (in senso artistico) comunità italiota.

E si, perchè per lanciare questo fantomatico “geniale album” con il titolo che è tutto un programma, FAMOSO (evocazione e manifesto del nulla dei nostri tempi), hanno realizzato un film per Amazon Prime per meglio enfatizzare “le fatiche di Eracle”, un’esposizione fotografica interamente dedicata al Museo di Fotografia Contemporanea (MUFOCO) – partner di Triennale Milano – presentata niente di meno che da Luca De Gennaro, un intero numero monografico dedicato su Rolling Stone Italia e una piazza di Cinisello dedicata al novello Eminem de noialtri.

E tralasciamo il contenuto dei comunicati stampa che hanno accompagnato la divina natività del progetto, traboccanti di aggettivi superlativi che nemmeno la delirante campagna elettorale di Trump ha partorito. La parte più sobria viaggiava su rime degne di una star d’altri tempi:

Il silenzio di Sfera degli ultimi mesi è significativo. È ispirazione, impegno, lavoro, e messa a punto del progetto più ambizioso della nuova scena musicale. Un lavoro gigantesco necessario a raccontare il momento artistico dell’artista più nuovo, più seguito e più amato. Chi è FAMOSO per davvero non ha paura di sparire, non ha bisogno di facile visibilità e torna quando ha un vero motivo per farlo. Oggi, Sfera Ebbasta torna perché è pronto uno dei progetti più ambiziosi e internazionali della storia della nostra musica […] Il cerchio nella carriera di Sfera Ebbasta si è sempre allargato; è partito dal quartiere, dalla sua Milano per poi prendersi il paese e ora il mondo“.

E ora il mondo, capite? Ora tutto il PIANETA… e come conclude il comunicato stampa: ”e non avete ancora visto niente”.

Le “sfere” ora sono davvero colme… ma anche EBBASTA!!!

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.