Home Musica e Diritto Direttiva Copyright: Europe for Creators lancia nuovi strumenti per contrastare il lobbying...

Direttiva Copyright: Europe for Creators lancia nuovi strumenti per contrastare il lobbying di Google

EUROPE FOR CREATORS, il movimento che sostiene la Direttiva Europea sul Copyright, lancia una iniziativa per contrastare la disinformazione di Google sull'art.13

398
0
SHARE
Copyright
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

EUROPE FOR CREATORS, il movimento a sostegno della Direttiva Europea sul Copyright, lancia un nuovo sito web e una newsletter. L’iniziativa fa parte del rinnovato impegno di contrasto alla massiccia campagna di disinformazione messa in atto da Google riguardo all’Articolo 13 della Direttiva Europea sul Copyright.

I nuovi strumenti intendono rispondere con i fatti agli attacchi di Google. Il sito webhttp://www.article13.it (disponibile, oltre che in italiano, anche in tedesco, ceco, francese, polacco, croato e presto in altre lingue, e nella versione globale www.article13.org) e la newsletter, INSIGHT13, affrontano la questione con un approccio che fa appello alla razionalità, ripartendo dalle basi: cosa dice davvero la Direttiva e come funziona il processo legislativo?  

Google ha sfruttato il suo potere finanziario e la sua piattaforma YouTube per organizzare una delle più grandi campagne di lobbying che l’Unione Europea abbia visto negli ultimi anni, con scarsa considerazione per la verità. I vertici di YouTube hanno sostenuto che l’Articolo 13 avrebbe l’esito di paralizzare la piattaforma in Europa, con il rischio di arrivare alla chiusura di 35 milioni di account. La piattaforma e i suoi alleati hanno cercato di manipolare anche i bambini e gli utenti più giovani per veicolare assurdità attorno all’Articolo 13. È un fatto estremamente preoccupante che una piattaforma di contenuti multimediali che si trova in una simile posizione dominante sul mercato sfrutti tale servizio come un’arma per influenzare l’opinione pubblica e sostenere meri interessi privati e commerciali attraverso un’operazione di disinformazione, allarmismo e fake news.

Copyright

Con una chiara timeline, una sezione dedicata alle domande frequenti (F.A.Q.) e una spiegazione, paragrafo per paragrafo, della versione dell’Articolo 13 approvata dal Parlamento Europeo, il sito fornisce, in modo accessibile e alla portata di tutti, informazioni accurate sul dibattito in corso, rivelando i benefici dell’Articolo 13 per i creatori e gli utenti del web. È ora che YouTube si adoperi per assicurare trasparenza, affidabilità e per dimostrare responsabilità sulla sua piattaforma una volta per tutte. E non lo farà mai, senza regole chiare ed eque.

L’Articolo 13 permetterà di condividere i contenuti in modo più equo, e di arrestare la rimozione arbitraria degli stessi e altre pratiche commerciali inique a cui le piattaforme come YouTube ricorrono quotidianamente.

La newsletter riporterà tutti gli aggiornamenti sugli sviluppi del processo legislativo, e sullo scontro sul tema in termini di opinione pubblica. Brevi passaggi analitici indirizzeranno ai migliori articoli, video, tweets e memes sull’argomento.

Per iscriversi alla newsletter visitare il sito http://www.article13.it e seguire il dibattito sull’account Twitter @EUForCreators o con l’hashtag #EuropeForCreators.

Cos’è EUROPE FOR CREATORS per la Direttiva Copyright

EUROPE FOR CREATORS riunisce cittadini, creatori e organizzazioni culturali, pari a circa 12 milioni di posti di lavoro in tutta Europa. Rappresenta autori, compositori, musicisti, cantanti, pittori, scultori, registi, produttori, giornalisti, scrittori, scienziati e accademici europei, impegnati nella lotta a favore della Direttiva Copyright.

Commento su Faremusic.it