30.4 C
Milano
domenica, Luglio 5, 2020

IL TALEBANO OCCIDENTALE: IL NUOVO TREND

Lo confesso. Le statue che raffigurano personaggi storici non mi sono mai piaciute fin da piccolo. Ricordo quando lo scultore Ceccarelli di Senigallia fece...

Ultimi post

Tom Morello, Shea Diamond, Dan Reynolds,The Bloody Beetroots insieme per “STAND UP” contro il razzismo

Tom Morello, Shea Diamond, Dan Reynolds,The Bloody Beetroots insieme per il brano “STAND UP”. per combattere le ingiustizie raziali

Il piano tedesco prevede un miliardo di euro per l’industria creativa

Per la rinascita della cultura, la Germania vara un programma da 1 miliardo di euro a sostegno dei lavoratori del settore artistico.

Le “100 Vite” di Loredana Errore – INTERVISTA

E’ in rotazione radiofonica da qualche settimana il nuovo singolo di Loredana Errore ‘100 Vite’ (Azzurra Music), brano intenso e decisamente nelle sue corde

LEVANTE: “SIRENE” è il nuovo singolo inedito

Esce il 7 luglio “SIRENE”, il nuovo singolo inedito di Levante, il racconto di un’estate “sospesa”. Il brano segue l'uscita di TIKIBOMBOM  

YouTube promuove l’industria musicale in cambio di un accordo di non-denigrazione

Voto Autore

Voto Utenti
[Total: 3 Average: 5]

YouTube, negli ultimi mesi, ha dato duecentomila dollari a diversi musicisti per permettergli la produzione di video e la promozione del loro lavoro attraverso cartelloni pubblicitari.

.
Tale progetto sembrerebbe far parte di una campagna più ampia volta a migliorare il rapporto del sito con l’industria musicale.
In cambio di tale supporto promozionale, YouTube ha chiesto ai musicisti di non denigrare il servizio di streaming-video e di non rivolgere alcuna critica sul modo in cui la piattaforma paga per le visualizzazioni e i diritti d’autore.

Questo è quanto emerge da un rapporto redatto da Bloomerg, la multinazionale operativa nel settore dei mass media con sede a New York e filiali in tutto il mondo.

Cosa si cela dietro a questa iniziativa?

Rispetto alla maggior parte delle aziende, YouTube ha molti più motivi di preoccuparsi dei commenti pubblici degli artisti. Negli ultimi tempi, cantautori e artisti hanno assalito il sito per l’insufficiente distribuzione dei profitti e per la scarsa protezione contro la pirateria.

youtube
Irving Azoff
Emma McIntyre/GettyImage

Nel 2016 decine di musicisti, tra cui Paul McCartney, gli U2, Taylor Swift, e numerose etichette discografiche quali Universal Music, Sony Music, Warner Music … etc, hanno firmato la petizione del manager Irving Azoff, che ha scritto al Congresso USA per protestare contro il Digital Millenium Copyright Act che consente a YouTube di fare soldi grazie all’infinita quantità di musica online gratuita, senza compensare gli artisti.

Oggi chiunque può portare con sè qualsiasi canzone in tasca grazie ad uno smartphone, mentre i guadagni dei cantautori e degli artisti continuano a diminuire” si legge nella petizione.

YouTube contrastò tali critiche asserendo di aver rafforzato la politica di violazione dei diritti d’autore e di aver destinato, negli ultimi dodici mesi, più di un miliardo di dollari di entrate pubblicitarie all’industria musicale.

Pare che il rapporto tra la grande industria discografica e il sito di video, di proprietà del Alphabet Inc.’s Google, sia migliorato a seguito dell’assunzione dell’ex discografico Lyor Cohen nel ruolo di capo del dipartimento musicale di YouTube.

youtube
Lyor Cohen

Nel 2017 la piattaforma web è riuscita a firmare accordi a lungo termine con le principali etichette: un accordo di licenza globale con la Warner Music Group e nuovi accordi con Universal Music Group e Sony Music Entertainment.

Questi accordi hanno fornito a YouTube i diritti necessari per un servizio musicale a pagamento che sarà presentato entro la fine dell’anno.

C’è chi si aspetta che la piattaforma web si prepari a sfidare Spotify e Apple Music, con il lancio di un nuovo servizio di streaming incentrato sulla musica, chiamato “Remix”…

Nel frattempo, pare che YouTube speri soltanto che questa nuova iniziativa possa mettere a tacere le lamentele delle etichette discografiche e attirate il maggior numero possibile di sostenitori.

Latest Posts

Tom Morello, Shea Diamond, Dan Reynolds,The Bloody Beetroots insieme per “STAND UP” contro il razzismo

Tom Morello, Shea Diamond, Dan Reynolds,The Bloody Beetroots insieme per il brano “STAND UP”. per combattere le ingiustizie raziali

Il piano tedesco prevede un miliardo di euro per l’industria creativa

Per la rinascita della cultura, la Germania vara un programma da 1 miliardo di euro a sostegno dei lavoratori del settore artistico.

Le “100 Vite” di Loredana Errore – INTERVISTA

E’ in rotazione radiofonica da qualche settimana il nuovo singolo di Loredana Errore ‘100 Vite’ (Azzurra Music), brano intenso e decisamente nelle sue corde

LEVANTE: “SIRENE” è il nuovo singolo inedito

Esce il 7 luglio “SIRENE”, il nuovo singolo inedito di Levante, il racconto di un’estate “sospesa”. Il brano segue l'uscita di TIKIBOMBOM  

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.