Home Musica Fabrizio Moro porta a Sanremo “Portami Via” dedicata alla figlia – In...

Fabrizio Moro porta a Sanremo “Portami Via” dedicata alla figlia – In uscita l’album “Pace”

1646
0
SHARE
Fabrizio Moro
Voto Autore

di Marco Volpato 

Fabrizio Moro parteciperà al 67° Festival di Sanremo nella sezione Campioni con il brano “Portami via” dedicato alla figlia Anita.

Per la serata delle “cover” interpreterà “La leve calcistica della classe ’68” di Francesco De Gregori.
A dirigere l’orchestra di Sanremo per l’artista sarà il Maestro Pino Perris.

Il brano inedito, scritto da lui e Roberto Cardelli, sarà presente anche nel nuovo album di inediti “Pace” (Sony Music Italy) in uscita il 10 Marzo, nono album in studio dell’artista (oltre alla raccolta “Atlantico Live”).

Il cantautore romano ha già partecipato quattro volte al Festival Sanremo come cantautore e due come autore (con “Sono solo Parole” per Noemi e “Finalmente Piove” per Valerio Scanu).
Nel 2007 vinse tra le Nuove Proposte con “Pensa”. Il brano si aggiudicò anche il Premio della Critica “Mia Martini”. Nel 2008 tra i Big, dove si posizionò tra i primi con “Eppure mi hai cambiato la vita”.

Fabrizio Moro

Per promuovere il disco Fabrizio Moro si esibirà in due concerti-anteprima del Live Tour 2017:

20 aprile al Fabrique di Milano
26 maggio al Palalottomatica di Roma

I biglietti per i due concerti sono disponibili in prevendita su TicketOne

Fabrizio Moro

Testo – Portami via

di F. Moro – R. Cardelli – F. Moro
Ed. La Fattoria del Moro Publishing – Roma

Tu portami via
Dalle ostilità dei giorni che verranno
Dai riflessi del passato perché torneranno
Dai sospiri lunghi per tradire il panico che provoca l’ipocondria
Tu portami via
Dalla convinzione di non essere abbastanza forte
Quando cado contro un mostro più grande di me
Consapevole che a volte basta prendere la vita cosi com’è
Cosi com’è
Imprevedibile
Portami via dai momenti
Da questi anni invadenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via
Tu portami via
Quando torna la paura e non so più reagire
Dai rimorsi degli errori che continuo a fare
Mentre lotto a denti stretti nascondendo l’amarezza dentro a una bugia
Tu portami via
Se c’è un muro troppo alto per vedere il mio domani
E mi trovi lì ai suoi piedi con la testa fra le mani
Se fra tante vie d’uscita mi domando quella giusta chissà dov’è
Chissà dov’è
È imprevedibile
Portami via dai momenti
Da tutto il vuoto che senti
Dove niente potrà farmi più del male ovunque sia
Amore mio portami via
Tu
Tu sai comprendere
Questo silenzio che determina il confine fra i miei dubbi e la realtà
Da qui all’eternità tu non ti arrendere
Portami via dai momenti
Da questi anni violenti
Da ogni angolo di tempo dove io non trovo più energia
Amore mio portami via

Commento su Faremusic.it