Home News Flash THE VOICE – INDISCREZIONI SU MORGAN E LA RAFFA NAZIONALE

THE VOICE – INDISCREZIONI SU MORGAN E LA RAFFA NAZIONALE

1473
0
SHARE
Voto Autore

di  Mariafrancesca Mary Troisi e Mela Giannini

Il talent di Rai 2, The Voice, non trova pace (per me meriterebbe la pace eterna, ma … soprassediamo!).

Dopo l’addio dello zio J-Ax, Noemi, padre e figlio (e spirito santo) Facchinetti, e le varie indiscrezioni sui presunti nuovi coach, voci di corridoio (si sa che il paese è piccolo e la gente mormora!) hanno sganciato due bombe con B maiuscola.

Il ritorno a The Voice del figliol prodigo (o per meglio dire … della figliola!), alias nostra regina delle carrambate, della musica, e della Tv in generale (e chi più ne ha più ne metta!), che dopo la debacle del suo “Forte forte forte”, “mesta mesta mesta” parrebbe tornare al sicuro programmuccio di Rai 2, e parlo di Raffaella Carrà.

E la seconda bomba, vi chiederete voi?

Un musicista, cantautore, cultore della musica, che risponde al nome d’arte di Morgan. Già proprio lui!
Oh bella, direte.
Ancora echeggiano le sue dichiarazioni a LA STAMPA di diversi mesi fa, quando diceva: “I talent? Sono la morte della creatività […] Ragazzi non iscrivetevi

Se n’è andato (o meglio, lo hanno mandato…) da X Factor per girarsi i pollici (volevo dire la poltrona, ho dei lapsus!) su Rai 2? E si allunga la lista di chi sputa nel piatto del “talent” e poi beve sempre dalla stessa minestra. Ma non solo: sputare e poi fare il giro delle chiese che propongono la stessa minestra è anche peggio! Ma evidentemente i soldi dell’ingaggio fanno gola a molti, e viene così stilata una “reale” scala di priorità, e tra queste la coerenza non è nei primi posti.

Comunque le indiscrezioni sono insistenti sulla presenza tra i giudici di The Voice di Morga e la Carrà (oltre a Pezzali e Emis Killa), e ovviamente non rivelerò la fonte nemmeno in caso di condanna morte (vabbè in quel caso apro una negoziazione!), sembrano però ben accreditate.

Staremo a vedere se Rai 2 ha fatto il colpaccio di strappare (si fa per dire) a Sky uno dei suoi giudici storici, di cui questa edizione di X Factor, in verità, “lamenta” la mancanza.

Che dire poi della regina delle carrambate (e non solo!) che soccombe in un programma RAI per poi essere riportata a galla dalla stessa RAI, nello stesso talent  che a sua volta l’aveva riportata in auge? Altro che minestra riscaldata, qui tra un po’, verrà a tutti un gran mal di pancia, GARANTITO!!!

Ma la domanda resta sempre la stessa: ne usciremo mai fuori da quest’incubo “tele-musical” (e al “musical” facciamo precedere il termine “presunto”)?

Commento su Faremusic.it