Home Cult Music “Albachiara” di Vasco Rossi compie 40 anni: il 25 maggio del ’79...

“Albachiara” di Vasco Rossi compie 40 anni: il 25 maggio del ’79 usciva un capolavoro

Il 25 maggio del 1979 usciva "Albachiara" di Vasco Rossi, una delle canzoni universalmente più amate della carriera del cantautore

320
0
SHARE
albachiara
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

Il 25 maggio del 1979 usciva un vero inno della musica contemporanea italiana, “Albachiara” di Vasco Rossi, una delle canzoni universalmente più amate della carriera del cantautore di Zocca, un brano emozionante e particolare, scritto con una struttura originale, senza un vero ritornello, e basata solo su un semplice “giro di Do”.

Quaranta anni fa “Albachiara” fu pubblicata in vinile, su 45 giri, dalla piccola etichetta Lotus Record, costola della casa discografica SAAR. La canzone, successivamente, divenne parte della tracklist del secondo album di Vasco “Non siamo mica gli americani” (disco che nel 1984 verrà ristampato con il titolo “Albachiara”).

“Albachiara” fu scritta interamente da Vasco Rossi (anche se in SIAE risultano proprietari dei copyright Vasco Rossi e Alan Taylor, produttore del brano) ispirato da una canzone dell’amico Massimo Riva dal titolo “Seveso” (rimasto inedito).

Ero a casa a preparare gli esami dell’università. Era il 1979 – racconta lo stesso Vasco nella sua biografia  “La versione di Vasco” – Dalla finestra vedevo sempre una ragazzina arrivare con la corriera. Avrà avuto tredici, quattordici anni. Quando ne compì diciotto, e io praticamente non ero più perseguibile, glielo dissi: ‘Guarda che l’ho scritta per te Albachiara’…“.

Il brano fu registrato a fine ’78 negli studi Fonoprint di Maurizio Bianconi a Bologna. Alla registrazione parteciparono Gaetano Curreri, protagonista del famoso intro al piano, Giovanni Pezzoli alla batteria e Maurizio Solieri alla chitarra.

Da più di 30 anni “Albachiara” è il brano che chiude quasi tutti i concerti di Vasco.

Nel 2012 Vasco Rossi ha realizzato una nuova versione orchestrale del brano, arrangiata da Celso Valli per l’album “L’altra metà del cielo”.

albachiara

Testo Albachiara

Respiri piano per non far rumore 
ti addormenti di sera 
ti risvegli con il sole 
sei chiara come un’alba 
sei fresca come l’aria. Diventi rossa se qualcuno ti guarda 
e sei fantastica quando sei assorta 
nei tuoi problemi 
nei tuoi pensieri. 

Ti vesti svogliatamente
non metti mai niente 
che possa attirare attenzione 
un particolare 
solo per farti guardare. 

Respiri piano per non far rumore 
ti addormenti di sera 
ti risvegli con il sole 
sei chiara come un’alba 
sei fresca come l’aria. 

Diventi rossa se qualcuno ti guarda 
e sei fantastica quando sei assorta 
nei tuoi problemi 
nei tuoi pensieri. 

Ti vesti svogliatamente 
non metti mai niente 
che possa attirare attenzione 
un particolare 
per farti guardare. 

E con la faccia pulita 
cammini per strada mangiando una
mela coi libri di scuola 
ti piace studiare 
non te ne devi vergognare 

E quando guardi con quegli occhi grandi 
forse un po’ troppo sinceri, sinceri 
si vede quello che pensi, 
quello che sogni… 

Qualche volta fai pensieri strani 
con una mano, una mano, ti sfiori, 
tu sola dentro la stanza 
e tutto il mondo fuori

 

 

 

Commento su Faremusic.it