Home Società e Cultura Addio a Gene Wilder, il dr. Frankenstein più amato del cinema e...

Addio a Gene Wilder, il dr. Frankenstein più amato del cinema e il Willy Wonka più amato dai bambini

852
0
SHARE
Voto Autore

di Victor Venturelli

Un anno nefasto per il Cinema questo 2016 che ha colpito nuovamente il mondo del grande schermo.

Dopo essersi portato via icone italiane come Ettore Scola e Bud Spencer o star internazionali come David Bowie e Prince nonché il celebre Severus Piton della saga di Harry Potter, Alan Rickman, questa volta ad andarsene è Gene Wilder.

Il pupillo del visionario, parodico Mel Brooks muore all’età di 83 anni dopo una malattia come l’Alzheimer che lo ha consumato piano piano. Fino all’ultimo nessuno ha saputo della sua malattia e a spiegare il perchè è stato un suo nipote, che con un comunicato ha detto che segreto era “un atto di riguardo verso quei bambini che hanno sorriso e lo hanno chiamato Willy Wonka. Non avrebbe potuto sopportare di esporre i bambini ad una malattia da adulti o creare difficoltà o preoccupazione che avrebbero spinto a prendere subito un aereo. Semplicemente, non poteva sopportare l’idea che nel mondo potesse esserci un sorriso in meno […] La malattia non ha tolto a suo zio la capacità di riconoscere i proprio cari e che per questo la sua famiglia si considera fortunata.

Gene-Wilder-MAIN

Mel Brooks, esprimendo il suo cordoglio per la perdita di un amico prima di tutto, ha detto di lui:”Era uno dei veri grandi talenti del nostro tempo. Ha inondato tutti i film che abbiamo fatto insieme con la sua magia e mi ha benedetto con la sua amicizia

Gene  era davvero un genio della recitazione, un caratterista come pochi, dotato di una grande versatilità. Lo ricordiamo soprattutto per la sua brillante predisposizione alla commedia, che lo ha consacrato a leggenda del Cinema.

Classe ’33, nato a Milwaukee frequenta la Bristol Old Vic Theatre School, avvicinandosi per la prima volta al mondo dello spettacolo. L’esordio sul grande schermo arriva nel 1967, con il film Gangster Story di Arthur Penn.

Per onorarlo nella dovuta maniera ecco alcune delle sue più importanti apparizioni capaci di dare risalto al suo inestimabile talento e al suo carisma.

Willy Wonka & The Chocolate Factory (1971) di Mel Stuart
[youtube id=”r2pt2-F2j2g”]

Frankenstein Junior (1974) di Mel Brooks
[youtube id=”nvV3HzuDlb4″]

Mezzogiorno e mezzo di fuoco (1974) di Mel Brooks
[youtube id=”QSenWdPU-7M”]

Nessuno ci può fermare (1980) di Sidney Poitier
[youtube id=”0A2MimnKDQU”]

Commento su Faremusic.it