Home Società e Cultura “Vatileaks”: il Vaticano degli intrighi. L’attico di Bertone ristrutturato con i soldi...

“Vatileaks”: il Vaticano degli intrighi. L’attico di Bertone ristrutturato con i soldi del Bambin Gesù

Storie di ordinaria "opulenza" e poca cristianità in seno al Vaticano. Nulla di nuovo all'orizzonte, ma solo tanta tristezza per i soldi che vengono sottratti anche ai bambini malati.

581
0
SHARE

di Mela Giannini

E’ di questi giorni il caso “Vatileaks” che sta scuotendo il Vaticano, inchiesta in essere, insieme all’uscita di due libri che rivelano storie sconcertanti, e parlo di “Via Crucis” di Gianluigi Nuzzi e “Avarizia” di Emiliano Fittipaldi.
 
Tra i due libri non saprei quale scegliere, perchè sono entrambi inquietanti per quello che riportano. Ma è leggendo “Avarizia” che sono rimasta più “disgustata”, soprattutto per la questione dei fondi sottratti al Bambin Gesù.
 
Parlare su questo argomento sarebbe come sparare sulla croce rossa…se non fosse per il fatto che è davvero SCHIFOSO, oltre ogni misura, togliere fondi ad un ospedale per BAMBINI per finanziare il proprio attico. Ma purtroppo si sa, loro, i buon porporati, i bambini li privano di ben altro! E non è RETORICA, o populismo o vattelapesca…perchè i BAMBINI vengono effettivamente violati da questa gente, violati e privati!

E intanto, su mandato di Papa Bergoglio, viene istituito un organismo a tutela della trasparenza economica in Vaticano – la Commissione referente di studio e di indirizzo sull’organizzazione delle strutture economico/amministrative della Santa Sede – per scoprire che, proprio in questa sede ci sono due doppiogiochisti, monsignor Lucio Angel Vallejo Balda e Francesca Chaouqui, fatti arrestare dalla gendarmeria vaticana.
 
Così, mentre l’uomo venuto dalla “fine del mondo”, il gesuita che predica povertà, ora Papa, vive – per sua scelta – non in Vaticano ma in un bilocale da 50 mq a Casa Santa Marta, il buon cardinale Bertone vive in un lussuoso attico di non so più quanti mq, luogo in cui si danno festini a destra e a manca, attico ristrutturato in buona parte con i soldi che erano stati destinati all’Ospedale pediatrico il Bambin Gesù.
 
Certo, non abbiamo scoperto l’acqua calda. Ci saremmo stupiti, semmai, del contrario. E così si scopre che il caro e poi “caro” (perchè cara è costata la ristrutturazione del faraonico attico) Cardinal Bertone non è il solo in questo Eden fatto di lusso e lussuria. Si è stilata anche una sorta di classifica, che farebbe impallidire anche quelli di Forbes.

Superfici in cui “modestamente” vivono alcuni tra Cardinali/porporati:
Velasio de Paolis: 445 mq
Sergio Sebastini: 424 mq
Raymond Leo Burke: 417 mq
Franc Rodé: 409 mq
Zenon Grocholewski :405 mq
E così via…
 
Vogliamo poi parlare degli investimenti del Vaticano in fabbriche di armi? Cosa che il Papa ha saputo e a cui sta cercando di porvi rimedio. Ed intanto gli intrighi continuano ad essere protagonisti da quelle parti, cercando di frenare questo Papa, magari spargendo voci su una sua presunta malattia!
 

No, non sto parlando della sceneggiatura di un prossimo film Hollywoodiano…da quelle parti, quello che fanno supera di gran lunga la fantasia.

Nel frattempo, in una nota per la Radio vaticana, il portavoce della sala stampa vaticana, Padre Lombardi, dice che il contenuto dei due libri/inchiesta sono informazioni già note da tempo in seno al Vaticano, note al Papa. Sottolinea che: “Sono informazioni legate a una fase di lavoro ormai superata, grazie alle riforme volute dal Papa. Ma hanno il risultato, purtroppo in buona parte voluto, di creare l’impressione di un regno permanente della confusione, della non trasparenza se non addirittura del perseguimento di interessi particolari o scorretti“.

E alla fine, lo stesso Lombardi è intervenuto anche sull’Ospedale Bambino Gesù dicendo che il consiglio di amministrazione è stato totalmente rinnovato.

Non ci resta che attendere, nella speranza che Papa Francesco continui nella sua opera di “pulizia”!

Commento su Faremusic.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here