Home Società e Cultura Nek esce con un libro, edito Rizzoli, dedicato alla figlia: “Lettera a...

Nek esce con un libro, edito Rizzoli, dedicato alla figlia: “Lettera a mia figlia sull’amore”

L’amore per Nek: un’intensa lettera alla figlia per spiegare un sentimento dalle mille forme.

4612
0
SHARE
Voto Autore

di Paola Maria Farina

Esiste qualcosa di più dolce e intenso di una lettera che un padre scriva alla figlia per spiegarle che cosa sia l’amore?

Nell’epoca di internet, del social network e della velocità che rende tutto usa e getta, l’immagine di chi ancora sa prendere carta e penna (va bene, ammettiamo anche – in maniera desueta – che si usi il computer) per mettere nero su bianco quello che la vita gli ha insegnato sul nobile sentimento dell’amare è qualcosa di assai prezioso e intenso.

Lo ha fatto Nek, che non si è accontentato di un paio di paginette da consegnare alla figlioletta Beatrice nel segreto dell’intimità domestica, ma ne ha scritto un bel libro (edito da Rizzoli) che raccoglie i pensieri e le riflessioni di un papà dal cuore grande. Tanto grande da accogliere egualmente, senza distinzioni di cruda biologia, anche la figlia acquisita Martina, cui è co-dedicata
l’opera.

12049114_10206706334164385_5574942533014347279_n

Per un paroliere che spesso costruisce strofe e canzoni intere sull’amore (vedasi l’emblematico successo sanremese Fatti avanti amore) si potrebbe pensare che sia facile scrivere di tale sentimento. Eppure, passare da un brano in musica, che spesso semplicemente allude o suggerisce immagini ed emozioni, al comporre un intero libro così sincero e a cuore aperto, beh, non deve certo esser stata cosa da poco.

Tra fotografie dall’album di famiglia e versi dalla sua discografia, Filippo Neviani (e qui davvero viene da usare il nome proprio, per far emergere pienamente la persona oltre che il personaggio) accompagna l’amatissima Beatrice alla scoperta di un sentimento dalle varie forme. E si parte proprio dalla scoperta quasi inattesa del vigore dell’amore paterno («Io, papà?») alla passione viscerale per la musica, passando per l’unione con la moglie Patrizia cui l’artista è unito da oltre vent’anni. Ma quello di cui racconta l’autore diventa anche l’amore di un figlio (verso il padre e verso Dio), il rispetto di un uomo per la propria terra e i suoi prodotti, la fascinazione per il mondo attorno a noi e l’interesse per i motori o i tatuaggi.

nekSenza_tito_47745201_300
Pensieri e insegnamenti acquisiti vengono raccontati con la piacevolezza di una canzone nelle pagine di Lettera a mia figlia sull’amore, in cui non manca neppure l’amore inteso come dolore e sofferenza che sanno rendere forti un individuo. Da padre che si rispetti, poi, Filippo non può evitare di snocciolare consigli, senza però quel paternalismo stucchevole che renderebbe fastidioso qualunque testo.

Ecco allora, la raccomandazione che forse ci si aspetta dall’inizio, ma che non è affatto scontata: quella di amare in maniera esagerata e vivere al massimo. Nulla di più nulla di meno.

Commento su Faremusic.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here