7.5 C
Milano
lunedì, Aprile 6, 2020

Eurovision Song Contest 2020 ANNULLATO

E da giorni che girava la notizia dell'annullamento dell’Eurovision Song Contest 2020 e ora si è arrivati a questa decisione. A causa dell’emergenza sanitaria per...

Ultimi post

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

E’ finita la generazione dei culturalmente immortali. O no?

Voto Autore

di Serena Iannicelli

Giorni fa è venuto a fare una serata a Lugnano in Teverina Ernesto Bassignano.

Il suo è uno spettacolo sulle canzoni di lotta dal 1910 agli anni ’70. Più che cantare Ernesto racconta. Nipote di Fiorenzo Carpi, autore di Umberto Bindi, protagonista con De Gregori e Venditti degli anni (mitici) del Folkstudio, attore di teatro, compositore, produttore, inserito nella Roma dell’Arte di avanguardia…ne ha molto da raccontare, ed è un piacere ascoltarlo, perché è una persona intelligente, arguta, con un gran senso dell’umorismo.

C’era poca gente in piazza, e rumorosa. Soprattutto i bambini, che fanno il loro mestiere: strillano quando giocano, quando piangono, quando ridono e quando vogliono l’attenzione. Lì per lì per la poca gente ci sono rimasta male, anche perché Ernesto è un amico e lo “leggevo“, lo vedevo che c’era rimasto male anche lui. Poi ho pensato che se qualcosa era andato male era per chi non era venuto. Si era perso qualcosa che non avrebbe più ritrovato né ascoltato.

La riflessione del mattino era ancora diversa: forse hanno avuto ragione quei giovani che se ne sono andati a mangiare una pizza o chi è rimasto a casa sotto al ventilatore. Il mondo quello di Ernesto, il mio, quello di una generazione che si credeva immortale anche culturalmente, è finito. Mi consola che nessuno ci toglierà mai il privilegio di averlo abitato. Di aver ascoltato Tenco, De André, Guccini, Paolo Conte, Ciampi e tanti altri maestri della poesia in musica.

È un mondo abitato da pochi, ma secondo me buoni. Non perché il mondo nuovo sia popolato da cattivi, anzi siamo addestrati a tentare di farne parte.

Penso infatti, ma forse sbaglio, che quello che ha caratterizzato la nostra generazione sia proprio la curiosità, la voglia di sapere ed ascoltare tutto.

Latest Posts

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

I piu' letti

LA CANZONE PROFETICA DI GIORGIO GABER: “DESTRA-SINISTRA”

di Roberto Manfredi  C’è una sola canzone che potrebbe sostituire l’inno di Mameli, è Destra-Sinistra di Giorgio Gaber. Non è solo una canzone apparente satirica,...

Analisi del testo “Fin che la barca va”

di Alberto Salerno So che a molti sembrerà strano che io abbia deciso di affrontare l’analisi di questo grande successo di Orietta Berti, scritto da...

Viaggio nelle canzoni: Vattene amore

di Alberto Salerno Sono affezionatissimo a questa canzone, un vero emblema che rappresenta, insieme a poche altre, il Festival di Sanremo. Minghi e Panella ne...

La lunga storia della proprietà dell’Edizioni delle canzoni dei Beatles dal 1963 fino ai giorni nostri

di Claudio Ramponi Per comprendere meglio l'intera vicenda bisogna fare un salto nel passato e conoscere di un personaggio chiave: Dick James. Nato a Londra nel 1920,...

Viaggio nelle canzoni: “Il più grande spettacolo dopo il big bang” di Jovanotti

di Alberto Salerno Jovanotti e "Il più grande spettacolo dopo il big bang" - Fonte Testo Wikipedia: Il brano è caratterizzato da un sound rock,  che il...

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.