Home Scritto da voi Nel giorno dell’ARCOBALENO affiorano ricordi

Nel giorno dell’ARCOBALENO affiorano ricordi

Un racconto personale nella giornata arcobaleno del Gay Pride a Milano, che segue la storica sentenza della Corte Suprema negli Stati Uniti.

1256
0
SHARE
Voto Autore

di Mariealix Mascia

Oggi è giornata di ricordi.
Nella giornata arcobaleno del Gay Pride a Milano, che segue la storica sentenza della Corte Suprema negli Stati Uniti (che ha reso incostituzionali le leggi statali che vietano il matrimonio gay, rendendolo di fatto legale in tutto il paese), mi torna in mente un tenero ricordo della mia infanzia.

Abbraccio

Quando ero bambina (beh sì bambina, perchè avevo 12 anni ma ero una bambina), nel palazzo dove abitavo io viveva un signore. Io lo vedevo molto vecchio. In realtà avrà avuto forse una sessantina di anni (ma più di 30 anni fa i sessantenni sembravano vecchi, putroppo per loro).

Con lui viveva un ragazzo che io non vedevo eccessivamente grande, quindi avrà avuto non più di 25 anni. BELLO COME IL SOLE, con un sorriso che avrebbe fatto innamorare anche i sassi. Biondo, ma non di quei “biondi sciapiti”, con degli immensi occhi di un grigio azzurro indefinibile.

E poi era gentile, educato. Ogni volta che, nel portone del palazzo, incontrava mia madre con la spesa, l’accompagnava su, per i due piani di scale sino alla porta di casa.

Capitò anche di parlare di musica con lui, sapeva che io studiavo in conservatorio. Insomma il prototipo del principe azzurro.

E poi un giorno presi un pugno in pieno stomaco: vidi lui e il signore anziano che si baciavano. Nella mia dabbenaggine di bambina capii benissimo che quel bacio era sia tenero sia appassionato allo stesso tempo, e che ho sempre sognato per me un bacio come quello.

E lì imparai delle lezioni fondamentali: che l’amore non conosce età, non conosce sesso, e che la delusione in amore può essere cocente. E non solo: noi possiamo sognare, fantasticare ed il fatto che non andiamo bene per una persona, che questa non ci consideri proprio, non dipende dalla nostra età, o da quanto siamo belli, brutti, simpatici, antipatici, dagli interessi comuni e così via. L’amore accade e basta, e bisogna sperare che quando succede sia ricambiato.

Ma capii soprattutto che l’amore è bello anche quando non lo capiamo. E quando sento dire che i bambini possono essere traumatizzati se crescono in una famiglia omogenitoriale…ripenso a me bambina e a quel ricordo e mi faccio una risata.

Conta solo l’AMORE

Commento su Faremusic.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here