22.5 C
Milano
sabato, Maggio 18, 2024

Ultimi post

L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE INVADE LA MUSICA

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

E’ notizia di qualche giorno fa che Paul Mc Cartney pubblicherà un inedito di John Lennon utilizzando la sua voce tratta da un demo, grazie all’Intelligenza artificiale.

.
In realtà non è del tutto vero perché già in rete, da alcuni anni, si possono trovare le tracce isolate delle voci dei Beatles senza le tracce degli strumenti musicali.

Il tema dell’intelligenza artificiale è caldissimo.

Da ieri è già disponibile in lingua italiana e in altri 39 Paesi Google Bard, competitor di ChatGpt, in cui gli utenti possono ricevere in tempo reale risposte e testi scritti da Google. Il futuro è già presente. A Hollywood da giorni, scioperano gli attori e gli sceneggiatori per protestare contro l’uso dell’intelligenza artificiale da parte dei dirigenti degli Studios.

In Italia, c’è chi è arrivato prima. La rock band The Pillheads ha pensato di cavalcare l’onda dell’IA con una nuova modalità. Il 7 luglio è uscito in tutti i digital store il singolo “Sei una mente creativa?”, brano scritto, composto e realizzato insieme all’AI, utilizzando gli algoritmi di ChatGpt per quanto riguarda parte del testo e quelli di Aiva per le parti musicali, e di Vocaloid per la voce femminile inserita. Ma non è tutto. La versione digitale è stata masterizzata in Dolby Atmos che riproduce il suono olofonico, ascoltabile solo con cuffie apposite, come le Apple. Con superba ironia, il disco uscirà a settembre anche in formato 45 giri in vinile.

In pratica in un solo disco, è possibile ascoltare tutta la produzione discografica degli ultimi settant’anni, dal microsolco all’intelligenza artificiale. Il 45 giri sarà inserito all’interno del doppio album in vinile: “Digitare prima dei pasti” in versione italiana, e in versione inglese per il mercato estero.

Focus tv, dedicherà un servizio ai Pillheads il prossimo 4 agosto alle ore 23.00 all’interno del format “Lo sapevi che?”. E’ la prima volta in assoluto che un magazine scientifico televisivo dedica un servizio a una rock band, il che dimostra come l’utilizzo delle nuove tecnologie sta già invadendo il settore delle opere di ingegno, musica compresa.

In realtà la filosofia dei Pillheads su questo nuovo fenomeno che avrà un impatto forte pari a quello di Internet, è di assoluto disincanto. Nel bellissimo videoclip di “Sei una mente creativa” girato in parte all’interno di una chiesa (la chiesa valdese di Milano), l’intelligenza artificiale viene rappresentata come una sorta di nuova divinità che appare nell’aria e nei cieli del mondo, o su enormi ledwall e videoschermi insieme ai cartelloni pubblicitari.

Il testo dice:

Uno dei motivi perché l’uomo si crea un Dio/è risolvere semplicemente, situazioni complicate/e apparentemente senza via d’scita/questo Dio 3.0 zero l’ho creato io/è un’intelligenza superiore/senza odio, né rancore/e apparentemente è artificiale/ è artificiale”.

Nella seconda parte del brano, l’AI risponde giustificandosi e tranquillizzando l’umanità sostenendo che non è una minaccia. Questo testo è stato proprio scritto dall’Ai stessa, a cui i Pillheads hanno chiesto di scrivere un testo su di lei. Al termine del video i Pillheads le rispondono a tono.

In meno di 4 minuti è così raccontato il controverso rapporto tra l’uomo e l’intelligenza artificiale, cioè tra la creatività umana e quella artificiale. Vi consigliamo di vedere il video perché offre la possibilità di rifletterci sopra, e considerare l’opportuno utilizzo di questo nuovo straordinario fenomeno tecnologico che cambierà presto la nostra vita e soprattutto il nostro lavoro in ogni campo possibile, come ad esempio nella Giustizia, come annunciato ieri dal Ministero che si sta già avvalendo dell’intelligenza artificiale.

Sarà divertente e in parte molto inquietante, ma il futuro è inarrestabile.

intelligenza artificiale

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.