8.5 C
Milano
martedì, Marzo 5, 2024

Ultimi post

GRAMMY AWARDS 2023: TUTTI I VINCITORI – BEYONCE VINCE ED ENTRA NELLA STORIA

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Questa notte, alla Crypto.com Arena di Los Angeles, la Recording Academy ha assegnato i Grammy Awards 2023.

.
Quella di ieri sera era la sessantacinquesima edizione, andata in onda come sempre sulla Cbs, ed indubbiamente è stata una edizione da ricordare, prima di tutto per la vittoria di Beyoncé, entrata nella storia per il suo 32esimo Grammy, diventando di fatto l’artista più premiata di sempre. Queen B ha vinto il premio per il miglior album nella categoria “Best Dance/Elecronic Music” per “Renaissance”.

Durante la premiazione la star ha cercato di farsi perdonare dalla comunità LGBT dopo il caso Dubai  (leggi nostro articolo): “Vorrei ringraziare la comunità queer per il tuo amore e per aver inventato questo genere”. L’artista ha inoltre aggiunto: “Sto cercando di non essere troppo emotiva e sto cercando di ricevere solo questa notte. Voglio ringraziare Dio per avermi protetto. Vorrei ringraziare mio zio Johnny, che non c’è, ma è qui con lo spirito”.

La serata ha visto un altro grande trionfatore, Harry Styles che ha vinto il prestigioso Grammy per l’album dell’anno, «Harry’s House».

grammy awards
Photo by VALERIE MACON / AFP

Lizzo invece ha vinto il Grammy per la registrazione dell’anno («About damn time»), mentre Adele è stata premiata nella categoria «Best pop solo performance» con «Easy on Me». Altro grande vincitore è stato  Kendrick Lamar, vincitore nella categoria “Miglior album rap” per il suo «Mr. Morale & the Big Steppers».

La cantante jazz Samara Joy ha vinto il Grammy per il miglior nuovo artista dell’anno, scalzando i Måneskin che erano considerati tra i favoriti tra i dieci candidati al premio.

Importante il premio andato a Sam Smith e Kim Petras, quest’ultima, prima donna transgender a vincere un Grammy. I due hanno vinto il premio per il miglior Pop Duo/Group Performance.

Kim Petras ha dichiarato: «Sono cresciuta vicino a un’autostrada in mezzo al nulla mia madre ha creduto in me, nel fatto che io fossi una ragazza. E io ora non sarei qui se non fosse stato per il suo sostegno».

grammy awards

ELENCO DEI VINCITORI

Album dell’anno
«Harry’s House», Harry Styles

Registrazione dell’anno
«About damn time», Lizzo

Canzone dell’anno
«Just like that», Bonnie Raitt

Miglior artista emergente
Samara Joy

Migliore performance pop solista
«Easy on me», Adele

Miglior performance di un duo/gruppo pop
«Unholy», Sam Smit e Kim Petras

Miglior album rap
«Mr Morale & the big steppers», Kendrick Lamar

Miglior album dance/elettronico
«Renaissance», Beyonce

Miglior canzone r’n’b’
«Cuff it», Beyonce

Miglior album country
«A Beautiful time», Willie Nelson

Miglior album pop
«Harry’s House», Harry Styles

Miglior album urban
«Un verano sin ti», Bad Bunny

Miglior album rock
«Patient number 9», Ozzy Osbourne

Miglior performance rock
«Broken Horses», Brandy Carlile

Miglior canzone rock
«Broken Horses», Brandy Carlile

Miglior performance rap
«The Heart part 5», Kendrick Lamar

Miglior canzone rock
«The Heart part 5», Kendrick Lamar

Miglior performance rap melodica
«Wait for U», Future feat. Drake & Tems

Miglior album r’n’b
«Black radio III», Robert Glasper

Miglior performance r’n’b
«Hrs & hrs», Muni Long

Miglior performance tradizionale r’n’b
«Plastic off the sofa», Beyonce

Miglior disco progressive r’n’b
«Gemini Rights», Steve Lacy

Miglior performance di musica alternativa
«Chaise longue», Wet leg

Miglior album di musica alternativa
«Wet leg», Wet leg

Miglior audio book
«Finding me», Viola Davis

Miglior album pop tradizionale
«Higher», Michael Bublè

Miglior performance country solista
«Live forever», Willie Nelson

Miglior performance duo/gruppo country
«Never wanted to be that girl», Carly Pearce e Ashley McBryde

Miglior album country
«Till you can’t», Cody Johnson

Miglior video musicale
«All too well: the short film», Taylor Swift

Miglior comedy album
«The Closer», Dave Chappelle

Miglior film musicale
«Jazz Fest: A New Orleans story»

Miglior canzone per visual media
«We don’t talk about Bruno» da Encanto, Lin-Manuel Miranda

Miglior album vocal jazz
Samara Joy

Miglior registrazione dance/elettronica
«Break my soul», Beyoncé

Miglior performance metal
«Degradation rules», Ozzy Osbourne feat. Tony Iommi

Best engineered non-classical album
«Harry’s house», Harry Styles

Miglior compilation soundtrack per visual media
«Encanto»

Miglior score soundtrack for visual media
«Encanto», Germaine Franco

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.