6.8 C
Milano
mercoledì, Febbraio 1, 2023

Ultimi post

Paolo Conte all’Auditorium del Lingotto a Torino – RECENSIONE

Voto Autore

Paolo Conte: un nome e un cognome che hanno ormai da tempo travalicato gli italici confini e che trasudano jazz, polvere dorata che aleggia dietro riflettori puntati su pianoforte e musicisti, accappatoi azzurri e tinelli marron, scusa pardon.
.

Artista universalmente amato, da alcuni venerato, sicuramente apprezzato per genialità di testi e per ritmi immaginifici, che non ha mai cercato consensi facili o ammiccamenti  al business e che, forse proprio per questa schiena dritta di intenti, ha incantato e continua a farlo , platee estasiate di ogni età.

E’ successo giovedì 1 dicembre all’Auditorium del Lingotto di Torino, per un concerto promosso dal Rotary Club di Asti, in cui il Maestro, con grande generosità, ha rinunciato al suo compenso per scopi benefici  [i fondi raccolti andranno a sostenere la campagna “End Polio Now” e anche per offrire aiuto alle famiglie fragili di malati oncologici seguite dall’associazione di volontariato astigiana ASTRO, guidata dal dr. Franco Testore, già primario di oncologia all’Ospedale Cardinal Massaia di Asti] e si è speso per quasi due ore di fronte ad un pubblico attento ed affettuoso che certamente conserverà nel cuore questa straordinaria serata.

paolo conte

La scaletta comprendeva brani tratti dal suo ultimo album “Live at Venaria Reale” ed altri storici successi: il tempo tra una canzone e l’altra era scandito da un rapido cambio di spartito gestito da un solerte addetto.

Parole pochissime, gesti eloquenti: la voce roca ineguagliabile, la mimica delle mani che battevano il tempo di un mondo musicale fatto di verdi milonghe, di grazia e di sogno, di radici nostalgiche, di ghigni e mugugni.

E’ un mondo complesso quello di Conte e per capirlo davvero bisogna saperci entrare dentro, vestire i panni di quelle figure di provincia che sognano Genova nella loro campagna umida e immobile, profumata di lini e di vecchie lavande.

Tutti i suoi musicisti questi panni li indossano alla perfezione: suonano indiavolati, spezzano corde e doppiano i testi con gli occhi chiusi, persi nel loro mondo sospeso di note vibranti e in perfetta sintonia con il loro ineffabile e carismatico “deus ex machina” Paolo.

Presente nel pubblico anche un’elegantissima Caterina Caselli che, a fine concerto, ha raggiunto il Maestro nel suo camerino dove il Presidente del Rotary di Asti, l’avvocato Luigi Florio, ha consegnato a Paolo Conte la massima onorificenza rotariana, la “ Paul Harris Fellow”.

paolo conte

Il 19 febbraio 2023 il Teatro della Scala di Milano ospiterà il grande cantautore che a gennaio compirà 86 anni  e che, per l’occasione, presenterà una speciale scaletta studiata appositamente per questo evento davvero prestigioso.

La “voce ruvida da fumatore” che ci fa ascoltare canzoni come “fossero film di Fellini”, come dichiarano il New York Times e il Wall Street Journal, saprà incantare nuovamente il suo pubblico esigente e affettuoso, non ho alcun dubbio in merito.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.