32.7 C
Milano
sabato, Agosto 8, 2020

Tiziano Ferro ricorda Mango: arriva la cover di “Bella d’estate”

Tiziano Ferro ha postato oggi sui social un messaggio in cui esprime la sua intenzione di pubblicare a breve la cover di “Bella d’estate” di Mango

Ultimi post

Lana Del Rey: “Violet Bent Backwards Over the Grass” la raccolta di poesie da ottobre

Lana Del Rey pubblicherà il 29 settembre il suo primo libro di poesie, una raccolta intitolata "Violet Bent Backwards Over the Grass"

Bastille: nuovo singolo a sorpresa “What you gonna do???” con Graham Coxon – VIDEO

I Bastille tornano a sorpresa con un nuovo singolo e video “What you gonna do???”, realizzato in collaborazione con Graham Coxon

Sam Smith: fuori il nuovo singolo “My Oasis” in collaborazione con Burna Boy

Fuori il nuovo singolo di Sam Smith, “My Oasis” in collaborazione con Burna Boy. “My Oasis” segna l'inizio di un nuovo capitolo per Sam

Niccolò Fabi e HER vincono i premi del festival “Voci per la Libertà– Una canzone per Amnesty”

A Niccolò Fabi e alla cantautrice e violinista pugliese HER vanno i premi della XXIII esizione del festival Voci per la Libertà

Bocelli, il negazionismo e l’ipocrisia

Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4.5]

Bocelli prima prende parte ad un progetto ONU per sensibilizzare la gente a stare attenta al covid e tre mesi dopo partecipa ad un raduno negazionista al senato per dire tutto il contrario.

.
Questo 2020 ci ha sicuramente messi a dura prova. Ci ha messi di fronte ai nostri limiti, intellettivi, morali e di buon senso. E’ bastato un virus sconosciuto per accellerare derive autodistruttive già in atto.

Avevamo la possibilità di riscattarci con una pandemia che ci costringeva a guardare oltre e a collaborare tutti insieme. Ma siamo stati più forti noi, e abbiamo tratto il peggio dal peggio, il male dal male, lo schifo dallo schifo.

Abituati come siamo a correre dietro al pazzo di turno, ci siamo lasciati guidare dal nulla, dall’ignoranza, dall’incoscienza, dal tuttologismo, dal rutto, dal complottismo a tutto tondo che tutto travolge e tutto calpesta.

Il momento del lockdown ha diviso la gente tra i cazzari e gli incoscienti che hanno deciso che il virus non esisteva e se esisteva era una semplice influenza, e i poveri disgraziati, impotenti che hanno dovuto vivere sulla propria pelle, nella completa solitudine, l’inferno di una battaglia tra la vita e la morte mentre soffocavano letteralmente nel liquido dei propri polmoni. A questi si aggiunga tutta la gente con patologie che ha rischiato (e rischia) di entrare nelle fauci della bestia del Coronavirus e tutti i parenti che vivono la tragedia di non poter stare accanto ai propri cari nei momenti più tragici della loro vita.

E tutta la contraddizione umana ha trovato un amplificatore perfetto nei social e nella propaganda pseudo-ideologica a cui impropriamente viene affiancata la parola “politica”, che come sempre trova i suoi adepti pronti a belare e sfoggiare il proprio tifo da stadio e pensiero da bar, mettendo sempre più facilmente in stand by il cervello… perchè pensare con la propria testa fa fatica, cercare la conoscenza è spossante, porsi delle domande è snervante. Meglio il gregge, perchè c’è sempre qualcuno avanti a te che crea la scia e va… bisogna solo seguire e scorreggiare.

Un esempio tipico e palese di tutto quanto sopra è l’ultima vicenda che vede come protagonista Andrea Bocelli.

Non più tardi di qualche mese fa, il 18 Aprile, Bocelli veniva chiamato da Lady Gaga e dall’Organizzazione mondiale della sanità, da un’agenzia speciale dell’ONU, a partecipare al “One World: Together at Home” (leggi nostro articolo) insieme a Elton John, Alanis Morissette, Chris Martin, Eddie Vedder, John Legend, Paul McCartney, Stevie Wonder, Taylor Swift, Céline Dion, Jennifer Lopez, Sam Smith e tanti altri.

Lo scopo dell’iniziativa era di raccogliere fondi per combattere il Covid e sensibilizzare la gente a rispettare il distanziamento sociale, ad usare le mascherine, restare in casa ecc ecc …

bocelli

Dopo qualche mese lo stesso Bocelli partecipa ad un raduno negazionista Covid al senato con la melma della destra più becera che ci sia.
Qualche ora dopo, dopo le tante polemiche e le proteste, Bocelli penosamente ritratta dicendo che è stato frainteso e che lui è un ottimista. Insomma, la toppa è stata peggio del buco. Il silenzio sarebbe stato più idoneo.

Questo quanto da lui detto in senato nel convegno negazionista:
“Quando siamo entrati in pieno lockdown ho anche cercato di immedesimarmi in chi doveva prendere decisioni così delicate. Poi ho cercato di analizzare la realtà e mi sono reso conto che le cose non erano così come ci venivano raccontate. Io conosco un sacco di gente, ma non ho mai conosciuto nessuno che fosse andato in terapia intensiva, quindi perché questa gravità? C’è stato un momento in cui mi sono sentito umiliato e offeso per la privazione della libertà di uscire di casa senza aver commesso un crimine e devo confessare pubblicamente di aver disobbedito a questo divieto che non mi sembrava giusto e salutare”. 

A questo punto sorgono delle domande: o Bocelli ad Aprile potrebbe aver preso bellamente per il culo tutti i suoi colleghi internazionali e l’ONU partecipando ad una iniziativa in cui non credeva solo per apparire promozionalmente insieme a big di caratura internazionale, o potrebbe essere un incoerente ipocrita di caratura stratosferica.

Avrei voluto passare io il lockdown dorato, nella sua villa dorata, come l’ha passata lui… mentre gente indigente e indifesa moriva di Covid nelle sale di rianimazione.
Io fossi in lui mi sarei vergognerei un tantino!!!

.
P.S.
Da non dimenticare che Bocelli è andato anche a cantare in Duomo a Milano per le vittime del Coronavirus. Il video di quell’evento, su YouTube, ha avuto 40 milioni di visualizzazioni, e solo per questo ha guadagnato circa 80.000 euro per le pubblicità, speculando di fatto su tutte quelle vittime che lui dice oggi non esserci state.
Non aggiungo altro…

bocelli

Latest Posts

Lana Del Rey: “Violet Bent Backwards Over the Grass” la raccolta di poesie da ottobre

Lana Del Rey pubblicherà il 29 settembre il suo primo libro di poesie, una raccolta intitolata "Violet Bent Backwards Over the Grass"

Bastille: nuovo singolo a sorpresa “What you gonna do???” con Graham Coxon – VIDEO

I Bastille tornano a sorpresa con un nuovo singolo e video “What you gonna do???”, realizzato in collaborazione con Graham Coxon

Sam Smith: fuori il nuovo singolo “My Oasis” in collaborazione con Burna Boy

Fuori il nuovo singolo di Sam Smith, “My Oasis” in collaborazione con Burna Boy. “My Oasis” segna l'inizio di un nuovo capitolo per Sam

Niccolò Fabi e HER vincono i premi del festival “Voci per la Libertà– Una canzone per Amnesty”

A Niccolò Fabi e alla cantautrice e violinista pugliese HER vanno i premi della XXIII esizione del festival Voci per la Libertà

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.