Home EDITORIALE del Direttore Simona Ventura ufficializza i nomi dei giudici di The Voice, la peggiore...

Simona Ventura ufficializza i nomi dei giudici di The Voice, la peggiore edizione di sempre

Simona Ventura, prossima conduttrice della nuova edizione di The Voice of Italy, ha annunciato ufficialmente, a mezzo social, i nomi dei prossimi giudici

1334
0
SHARE
the voice
Voto Utenti
[Total: 4 Average: 2.5]

Per tirare su gli ascolti hanno voluto unire trash-mediocrità-nazional popolarità – polemiche,  premesse che non danno alcuna credibilità artistica al talent.


.
Simona Ventura
, prossima conduttrice della nuova edizione di The Voice of Italy, che andrà in onda il 16 Aprile su Rai 2, ha annunciato ufficialmente, a mezzo social, i nomi dei prossimi giudici che siederanno sulle poltrone girevoli del talent televisivo:

MorganElettra Lamborghini, Gué Pequeno, e al posto del “bocciato” (dalla dirigenza Rai) Sfera Ebbasta, Gigi D’Alessio.

E già da questi nomi risulta essere sempre più faticoso il rilancio del talent più sfortunato e improduttivo della televisione italiana, nella nuova Rai 2 targata dal sempre più fazioso Carlo Freccero, un progetto che sembra sempre più votato al trash che al talento, alla musica e alla “voce”.

A parte il fatto che non si capisce come mai la RAI non abbia ancora cancellato definitivamente il programma dai suoi palinsesti visti i deludenti risultati accumulati negli anni, ma la cosa che salta indiscutibilmente agli occhi, quest’anno, è la presenza di Elettra Lamborghini. Non si capisce quali qualifiche abbia una come lei per sedere sulla sedia di un talent musicale che nel suo nome ha la parola “voice”: non sa cantare, non ha alcun talento artistico, non ha un repertorio, non ha assolutamente competenze. Ha solo tanti follower sui social, ha una famiglia ricca alle spalle, ha grandi tette, un grande culo (in tutti i sensi) e grandi labbra siliconate. Non che noi si sia sessisti, per carità, ma le tette e il culo da soli non bastano per qualificare qualcuno artisticamente, se per artistico, quelli della Rai, intendono la musica. Ci chiediamo quanto frustrati potranno sentirsi ragazzi dotati di vero talento ad essere giudicati e “consigliati” da un soggetto artisticamente inesistente come Elettra?!

Che dire poi di Gué Pequeno? Il rapper meno dotato e con meno talento che ci sia sulla scena musicale rap italiana.
Fa pensare il fatto che sia Elettra che Pequeno (come anche Sfera Ebbasta che era stato scelto in prima battuta) siano dell’etichetta BHMG. Perchè i produttori del talent hanno attinto, per la maggior parte, da questa scuderia?

Nell’attesa che qualcuno dia delle risposte, vediamo se anche quest’anno gli ascolti saranno impietosi come nelle ultime edizioni… e se Morgan, anche in quest’ennesimo talent, darà di matto (ed è forse anche su questo puntano i produttori, sulle probabili polemiche di cui Morgan è maestro) così come ha fatto in tutti quelli in cui, ultimamente, è stato protagonista (ormai li ha girati tutti), lui indomabile e ingestibile com’è.

Al momento, viste tutte le premesse, quest’edizione di The Voice si appresta ad essere, forse, la peggiore di sempre, almeno per quanto riguarda la giuria scelta.

P.S. Sulla scelta del “nazional popolare/neomelodico” di Gigi D’Alessio – che unito al trash della Lamborghini, alla mediocrità di Pequeno e alla poca affidabilità/stabilità e polemiche di Morgan, disegna i contorni di un quadro impietoso del talent–  nemmeno ci esprimiamo. Non vale la pena nemmeno sprecare inchiostro su quanto giurassica sia questa scelta, a prescindere dalla professionalità artistica di Gigi, che è indiscutibile, come indiscutibile, tra le altre, è la competenza in materia di musica dello stesso Morgan.

Commento su Faremusic.it