Home Musica Recensioni Album LiBertè, il ritorno alle vette di una regina – RECENSIONE

LiBertè, il ritorno alle vette di una regina – RECENSIONE

“LiBertè”, nuovo disco di inediti di Loredana Bertè pubblicato da pochi giorni, è una raccolta di canzoni veramente importante

1554
0
SHARE
LiBertè
Voto Autore

LiBertè”, il nuovo disco di inediti della Bertè (LEGGI NOSTRO ARTICOLO) è stato pubblicato da pochi giorni ed è già ai primi posti di vendita, sulle varie piattaforme ed anche fisicamente, su cd e su vinile blu numerato. Loredana Bertè ha pubblicato una raccolta di canzoni veramente importante, per diversi motivi, per diverse ragioni.

L’ultimo disco di inediti, BabyBertè è del 2005 e i fans erano affamati di inediti, a parte i due brani contenuti in “Amici non ne ho… Ma amiche sì”, Il mio funerale e E andata così. Loredana ha sempre abituato i propri fans a dischi in cui le tracce non erano state messe dentro per caso, ma la presenza di ogni motivo era per una ragione precisa ed erano canzoni che Loredana si faceva cucire addosso o si scriveva direttamente lei in tempi più recenti.

La copertina vede la Bertè fotografata da Giovanni Squatriri con una camicia di forza, come da lei dichiarato “La copertina è il mio manifesto. Perché una camicia di forza me l’hanno messa davvero, anni fa, a casa mia a Milano. Stavano facendo lavori dalla mattina alla sera, insopportabile, ho spaccato la portineria. A prendermi son venuti in quindici. M’hanno portata in un ospedale psichiatrico. Meglio lì che a casa con tutto quel casino. Alla fine in ospedale ho fatto anche un concerto. Perciò, sì, rivendico il mio diritto alla follia e alla libertà”.

 

All’interno del disco 12 brani arrangiati da Luca Chiaravalli, il primo e l’ultimo sono due piccoli brani cantati da bambini, il successo dell’estate “Non ti dico no” e poi nove piccole perle. Racconta LoredanaUn maestro di Roma ha ripreso uno dei suoi alunni per aver detto a un altro ‘porti sfiga’. Per fargli capire che sbagliava, ha raccontato la storia di Mimì sotto forma di favola. I bambini non solo hanno capito, ma hanno iniziato a seguirmi, a mandarmi disegni e messaggi, a obbligare mamme e nonne a venire ai concerti. Sono felicissima di avere acquisito un pubblico di bambini, anche grazie ai Boomdabash: sono innocenza pura, una tela bianca su cui disegnare qualcosa di bello”.

I primi due singoli pubblicati (due insieme, tanto per shockare il mercato) sono la bellissima “Babilonia”, firmata da Fabio Ilacqua e Chiaravalli, con un sound alla Lenny Kravitz, e la radiofonica e arabeggiante “Maledetto luna-park”, scritta da Loredana, Chiaravalli, Simonetta, Bonomo. Due bombe che entrano subito in testa e con due testi che sono due pugni nello stomaco. A breve uscirà anche il video di Maledetto luna-park.

Continuiamo con gli altri brani, tutti di alto livello, con un arrangiamento rock estremamente indovinato. LiBertè, scritta da Loredana e Ilacqua, in cui evidenzia per l’ennesima volta il suo essere ribelle, da sempre e per sempre.

La prima collaborazione con Gaetano Curreri che con Pulli e Romitelli crea Una donna come me, una poesia, in cui Loredana si mette a nudo. Un secondo brano del leader degli Stadio dovrebbe essere previsto per Sanremo 2019, a cui la Bertè tiene moltissimo. Il brano che Baglioni rifiutò al Festival di quest’anno è Babilionia, e sinceramente non si capisce come abbia potuto rifiutare un brano così bello.

Messaggio dalla luna, vede il ritorno della collaborazione con Fossati, che le regalò delle vere e proprie perle come Dedicato, Non sono una signora, Traslocando, J’adore Venice. Brano movimentato a cui Loredana da la sua grinta senza risparmiarsi.



Anima Carbone, ancora Bertè e Ilacqua, è un brano molto intenso, uno dei più indovinati del disco.

Tutti in paradiso, scritto da Bertè, Ilacqua, Pratesi, energia al top e testo crudo e tagliente.

Davvero, brano di Paolo Simoni, una ballata affascinante, che potrebbe diventare un classico del repertorio della Bertè.

Gira Ancora, un altro grande ritorno, Maurizio Piccoli che con Loredana scrive un brano tiratissimo, rock bello carico, alla faccia di chi spaccia rock da una vita, ma non sa nemmeno cosa sia.

Un disco grandioso, un insieme di brani che ha ripagato alla grandissima le aspettative. A differenza di altre sue canzoni degli ultimi lavori, la malinconia e la tristezza della Bertè sono finalmente tornate positive, si vede forse la luce in fondo al tunnel, la voglia di ribellione c’è sempre ma per tornare in vetta, senza annullarsi più.

Dopo l’inevitabile appuntamento nei vari store con il Firmacopie, ripartirà il tour autunnale, dove Loredana proporrà i nuovi brani e il suo repertorio di oltre 40 anni di carriera. L’album viene lanciato anche con una app che dà modo di accedere a video e contenuti speciali.

Libertè
Cover Libertè

Tracklist di Libertè di Loredana Bertè

1.INTRO
2.LIBERTE’
3.MALEDETTO LUNA PARK
4.BABILONIA
5.UNA DONNA COME ME
6.MESSAGGIO DALLA LUNA
7.ANIMA CARBONE
8.TUTTI IN PARADISO
9.DAVVERO
10.GIRA ANCORA
11.NON TI DICO NO
12.OUTRO

INFO SULL’ALBUM

Etichetta:
Warner Music
Produttore:
Luca Chiaravalli
Autori:
Alfredo Rapetti, Andrea Bonomo, Angelo Cisternino, Angelo Rogoli, Biggie Bash, Blazon, Cheope, Davide Simonetta, Fabio Ilacqua, Federica Abbate, Gaetano Curreri, Gerardo Pulli, Ivano Fossati, Ketra, Loredana Bertè, Luca Chiaravalli, Massimiliano Pratesi, Maurizio Piccoli, Paolo Simoni, Piero Romitelli, Takagi
Lyrics:
Alfredo Rapetti, Federica Abbate, Loredana Bertè, Tagagi, Maurizio Piccoli
Music:
Angelo Cisternino, Angelo Rogoli, Ketra, Maurizio Piccoli

 

Commento su Faremusic.it