Home Le pillole di A. Salerno Viaggio nelle canzoni: Sere nere – Tiziano Ferro

Viaggio nelle canzoni: Sere nere – Tiziano Ferro

3335
0
SHARE
tiziano ferro
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

di Alberto Salerno

Sere nere ha un record, quello di essere la canzone più programmata di sempre in una settimana dalle radio. Fu il secondo singolo estrapolato dall’album 111, pubblicato in Germania e Spagna con il titolo Tardes Negras. Fu anche la colonna sonora del film Tre metri sopra il cielo.

Ripenserai agli angeli
Al caffè caldo svegliandoti
Mentre passa distratta la notizia di noi due
Dicono che mi servirà
Se non uccide fortifica
Mentre passa distratta la tua voce alla tv
Tra la radio e il telefono risuonerà il tuo addio

Tutta la forza di questo pezzo, se togliamo il titolo geniale, sta molto nella melodia e nell’interpretazione che riesce a far vivere delle parole abbastanza semplici, ma proprio per questo alla fine efficaci. Nella prima strofa, doppia, la frase che mi colpisce di più e’ “mentre passa distratta la tua voce alla TV, tra la radio e il telefono risuonerà il tuo addio…“.

Di sere nere
Che non c’è tempo
Non c’è spazio
E mai nessuno capirà
Puoi rimanere
Perché fa male male
Male da morire
Senza te, senza te, senza te…

Il ritornello arriva con questo titolo potentissimo, dove c’è il gioco che cade volutamente sulla parola “nere” e che viene intelligentemente riproposto dopo su “rima-nere”.

Ripenserei che non sei qua
Ma mi distrae la pubblicità
Tra gli orari ed il traffico lavoro e tu ci sei
Tra il balcone e il citofono ti dedico i miei guai

Questa strofa di ritorno è interessante per l’utilizzo che Tiziano fa di elementi concreti e quotidiani come quel “mi distrae la pubblicità” e “tra gli orari ed il taffico“… e poi “tra il balcone e il citofono…“.

Di sere nere
Che non c’è tempo
Non c’è spazio
E mai nessuno capirà
Puoi rimanere
Perché fa male male
Male da morire
Senza te
Ho combattuto il silenzio parlandogli addosso
E levigato la tua assenza solo con le mie braccia
E più…

Altro da commentare non c’è. C’è solo da ribadire, come già detto, che la melodia di questa canzone e la splendida interpretazione di Tiziano riescono a rendere affascinanti anche le parole più semplici.

tiziano ferro
Tiziano Ferro – Sere nere (Live @ San Siro 2015)

Commento su Faremusic.it