Home Musica e Diritto Assomusica: Spera riconfermato presidente. Trotta entra nel nuovo direttivo

Assomusica: Spera riconfermato presidente. Trotta entra nel nuovo direttivo

Vincenzo Spera riconfermato presidente di Assomusica, l'Associazione degli organizzatori e produttori spettacoli di musica dal vivo. Trotta entra nel nuovo consiglio direttivo.

840
0
SHARE
assomusica
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]

Il 17 e 18 maggio si è tenuta l’Assemblea Nazionale degli associati di Assomusica in cui si è votato per il presidente dell’associazione. Vincenzo Spera è stato riconfermato Presidente, arrivando così al suo terzo mandato consecutivo.

Presidente di Assomusica, Spera è a capo dell’Associazione degli organizzatori e produttori spettacoli di musica dal vivo dal 2012, riscuotendo tanti successi e consensi tra gli associati e gli addetti ai lavori.

assomusica

Il futuro di questa presidenza sarà all’insegna della continuità in merito alle strategie perseguite in questi anni, le quali hanno permesso di ottenere grandi risultati, sia a livello istituzionale che legislativo, facendo di Assomusica un importante punto di riferimento per tutto l’ambiente musicale e per tutto quanto ruota attorno ad esso.

Oltre alla nomina del presidente, è stato eletto anche il nuovo consiglio direttivo di Assomusica, in cui entra a far parte anche Claudio Trotta. Il direttivo ora è così composto: Claudio Trotta, Paolo De Biasi, Maurizio Salvadori, Fulvio De Rosa, Ilaria Gradella, Claudio Parodi.

assomusic

Queste le parole di Vincenzo Spera subito dopo la sua nomina a Presidente:
E’ un motivo d’orgoglio per me che premia il lavoro svolto in precedenza. Questa rinnovata fiducia mi investe di maggiore responsabilità, di un impegno sempre più. Sono certo che con il nuovo direttivo riusciremo a dare ancora maggiore operatività ed incisività al lavoro che abbiamo davanti […] Ora ci stiamo concentrando su alcuni progetti che presenteremo al più presto: tra gli altri, una legge sullo spettacolo dal vivo, che dovrebbe essere licenziata dal Senato entro il mese di giugno; un altro impegno importante è quello, sottoscritto con il Comune di Milano, per la realizzazione di una ‘settimana della musica‘, perché Milano attragga l’interesse internazionale su questo settore, come avviene in altre capitali d’Europa. C’è veramente tanto lavoro da fare, che richiede un’instancabile attività quotidiana“.

Commento su Faremusic.it