3 C
Milano
venerdì, Aprile 3, 2020

Andrà tutto bene, nella speranza che il risveglio ci trovi più umani e grati

Viviamo momenti difficili, costretti da un virus, un'entità quasi invisibile, una semplice sequenza di geni, a cambiare le nostre vite radicalmente, a cambiare le...

Ultimi post

Coronavirus: “Artisti profondi”, artisti in diretta streaming per la città di Fondi da una idea di Virginio

“Artisti profondi, la musica italiana in diretta streaming per la città di Fondi”, un interessante gioco di parole che dà il titolo ad una...

Jack Savoretti e i suoi fan italiani in una canzone per l’Ospedale San Martino di Genova

“Siamo distanti ma uniti, andrà tutto bene e torneremo a cantare” sono alcune delle parole contenute nel bellissimo brano scritto da Jack Savoretti in...

Coronavirus: morto Ellis Marsalis, la leggenda jazz di New Orleans

Il coronavirus si porta via un altro grande artista. Il mondo della musica jazz perde un maestro, un gigante, un mito, Ellis Marsalis, una leggenda...

PEARL JAM ESCONO CON IL NUOVO ALBUM “GIGATON”

I Pearl Jam sono finalmente usciti con l'attesissimo nuovo album “Gigaton” a sette anni da "Lightning Bolt", il primo disco nell’era Trump. Molto spazio...

Tempi moderni: il duro mestiere dell’editore

Voto Autore

di Alberto Salerno

Ascoltando Maurizio Fabrizio, che Mara ha intervistato al suo Bariston dove segue il Festival, mi sono reso conto di quanto sia difficile oggi il lavoro che deve svolgere l’editore di musica, il cui compito principale è quello di “piazzare” le canzoni dei propri autori.

Maurizio Fabrizio ha una storia costellata di successi, non ha bisogno di alcuna presentazione, e la sua storia dovrebbe parlare per lui, essere sufficiente ad aprirgli qualsiasi porta. Ma la mia domanda (anzi, più di una) è: “Ci sono ancora delle porte? E quante sono? E quelle che ci sono sono chiuse o aperte?“.

La mia sensazione è che siano chiuse se uno del suo livello si lamenta di non riuscire a esercitare il suo lavoro, a vedere coronato lo sforzo di trovare una collocazione alle sue canzoni.

Mi si potrebbe obiettare: “Ma chi lo dice che Fabrizio scriva ancora buone canzoni, meritevoli di essere interpretate?“.

Sarebbe una giusta obiezione se, per esempio, nell’ascoltare il Festival di Sanremo avessimo trovato dei capolavori, ma questo non è accaduto, e a sentire tanta gente è palese che ci sia un rimpianto delle canzoni del passato.

Io credo che a tutto questo ci sia una sola risposta: la crisi del disco, e della musica in genere, ha tagliato molti flussi di denaro, e così ecco che troviamo tanti piccoli orticelli dove nessuno è ammesso, tranne coloro che li occupano. Così il produttore fa i testi, l’arrangiatore firma le musiche, e il cantante viene comunque coinvolto nella spartizione de diritti, vuoi mai che un giorno decida di chiamare altri o cambiare orticello. Dunque, l’editore deve fare i conti con questa realtà e temo che le cose non miglioreranno fino a quando non si ritroverà un più equo compenso destinato a chi crea la musica, perché alla base di ogni grande successo ci sono prima di tutto gli autori, e di conseguenza gli editori che investono fior di quattrini perché credono nella loro potenzialità.

Ma c’è anche un altro disastroso effetto causato da queste chiusure: l’impossibilità per tanti giovani autori di avere accesso al mercato, di mettersi in gioco, che poi sarebbe pure un loro diritto naturale.

Questa è una delle ragioni che mi ha spinto a creare l‘Officina della musica e delle parole, che sta già diventando una bella realtà. Vogliamo provare a fare qualcosa, è il nostro primo obbiettivo è quello di alzare il livello delle composizioni e di aiutare i nostri candidati a trovare una collocazione. A noi gli orticelli non spaventano, perché crediamo ancora che la qualità e l’originalità facciano la differenza.

Latest Posts

Coronavirus: “Artisti profondi”, artisti in diretta streaming per la città di Fondi da una idea di Virginio

“Artisti profondi, la musica italiana in diretta streaming per la città di Fondi”, un interessante gioco di parole che dà il titolo ad una...

Jack Savoretti e i suoi fan italiani in una canzone per l’Ospedale San Martino di Genova

“Siamo distanti ma uniti, andrà tutto bene e torneremo a cantare” sono alcune delle parole contenute nel bellissimo brano scritto da Jack Savoretti in...

Coronavirus: morto Ellis Marsalis, la leggenda jazz di New Orleans

Il coronavirus si porta via un altro grande artista. Il mondo della musica jazz perde un maestro, un gigante, un mito, Ellis Marsalis, una leggenda...

PEARL JAM ESCONO CON IL NUOVO ALBUM “GIGATON”

I Pearl Jam sono finalmente usciti con l'attesissimo nuovo album “Gigaton” a sette anni da "Lightning Bolt", il primo disco nell’era Trump. Molto spazio...

I piu' letti

Lady Gaga come un’ androide nuda per il lancio di “Chromatica”

Lady Gaga sta per uscire con il suo nuovo album "Chromatica", in uscita il 10 aprile, anticipato dal singolo "Stupid Love". L'artista italo americana sta...

I migliori anni della nostra vita – Analisi

di Alberto Salerno Questa splendida canzone cantata da Renato Zero, è stata scritta da due grandi autori, Guido Morra per il testo, e Maurizio Fabrizio per...

Come è nata Bella D’estate

di Alberto Salerno  Siamo nel marzo del 1987 e ci troviamo a Bologna, nello studio di Mauro Malavasi, che era stato scelto come arrangiatore del...

Analisi Fiori Rosa Fiori Di Pesco

di  Alberto Salerno Prima di passare all’analisi del testo, voglio darvi qualche notizia tecnica sulla realizzazione della canzone. Bè, ovviamente Lucio Battisti, voce e chitarra acustica, Franco...

Viaggio nelle canzoni: Splendido splendente – Donatella Rettore

di Alberto Salerno Splendido splendente è uno dei brani più famosi della cantante pop rock italiana Donatella Rettore, pubblicato in formato 45 giri nel 1979, su...

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.