Home Musica Francesco Guccini tra note, libri e cinema dal 2 al 4 settembre...

Francesco Guccini tra note, libri e cinema dal 2 al 4 settembre per Emergency

935
0
SHARE
Voto Autore

di Paola Maria Farina

Promette di essere un’occasione di incontro più unica che rara la tre giorni organizzata a Porretta Terme dal 2 al 4 settembre 2016 presso il Rufus Thomas Park (Unione Alto Reno in collaborazione con JM Production). Protagonista della rassegna culturale è Francesco Guccini, sul palco non per esibirsi nelle vesti di musicista ma per raccontarsi muovendosi tra le sue più grandi passioni: libri, musica e cinema. Un tema per giorno.

Questi tre sistemi culturali diventano, così, il motore di un percorso interdisciplinare non solo attraverso le vicende personali di un artista ma anche nella storia condivisa di un’intera generazione. E il valore testimoniale va ben oltre l’età, facendosi documento vivente da ascoltare e di cui fare tesoro.

14117717_10209100220810055_2833103309442318360_n
Si parte venerdì 2 settembre con la giornata dedicata ai libri che vede in programma alle 18.30 un’intervista al cantautore curata dal professor Alberto Bertoni (ordinario di Letteratura Italiana Contemporanea all’Università di Bologna) e, dalle 21.15, uno spettacolo costruito attorno al reading di “Fra la via Emilia e il west” di Giorgio Comaschi con accompagnamento alla chitarra di Juan Carlos Flaco Biondini.

Sabato 3 settembre è il giorno della musica con tre appuntamenti: alle 17.00 spazio alle canzoni di Guccini in lingua spagnola interpretate da Sílvia Comes, Miquel Pujadó e Rusó Sala; li introduce Antonio Silva e Sergio Secondiano Sacchi del Club Tenco. Segue la consegna delle chiavi della città di Alto Reno Terme al Maestro, il quale insieme ad Enzo Iacchetti si esibisce in duetto. In serata, concerto de I Musici.

Per domenica 4 settembre il tema cardine è il cinema, con la proiezione a partire dalle 10.00 di documentari che hanno per protagonista lo stesso Francesco Guccini.

A costituire il collante per l’evento, è una serie di esposizioni che coniugano arte e sociale. Previste, infatti, due mostre fotografiche (una a cura di Yago Corazza e Greta Ropa collaboratori di Unicef ed Emergency e una curata da Cosimo Damiano Motta, Elisabetta e Pierangelo Vacchetto dal titolo “Fra la rete dei giardini – Canzoni fotografate”) oltre a un’installazione dal titolo “Io non volevo andarmene a casa”.

Ma la manifestazione ha un’ulteriore ragion d’essere in quanto l’artista ha deciso di sostenere Emergency Ong Onlus a cui sarà devoluto il ricavato della vendita dei biglietti del 2 e 3 settembre (costo unitario 10 euro; la giornata del 4 settembre è invece a ingresso libero). I biglietti sono disponibili in prevendita tramite il circuito Vivaticket o acquistabili direttamente in loco.
Non sono mai solo canzonette.

Commento su Faremusic.it