21.5 C
Milano
domenica, Maggio 22, 2022
No menu items!

Ultimi post

L’Officina

di Alberto Salerno

Facendo le debite proporzioni anche Michelangelo, che era Michelangelo, andò a bottega dal Ghirlandaio dove trascorse un anno a lavorare e affinare il suo già enorme talento.

Non c’è nulla di male né di umiliante nel sentirsi fare delle critiche ai propri lavori. Questo accade in tutti i mestieri. Ma il mestiere dell’autore di canzoni è assai diverso dagli altri, perché la maggior parte degli autori stessi si sentono già “imparati” e guai a dirgli cosa va e cosa non va.

Invece proprio qui sta il punto: è importante confrontarsi con persone che, per qualità ed esperienza, e senza alcun personale interesse, vogliono solo dare una mano a migliorare il “migliorabile”, e questo affinché venga alzata l’asticella della qualità, dell’originalità, della scrittura delle parole e della composizione della musica.

Io credo che avere un luogo, come l’Officina della Musica e delle Parole, in cui ci si possa incontrare per “lavorare” in un’atmosfera amichevole, ma assolutamente professionale, sia qualcosa di unico, anche perché, fino a quando sarà possibile, tutto ciò sarà gratuito. Il fatto che sia gratuito, però, non deve far pensare a uno svilimento di questa iniziativa. Anzi, proprio il contrario, perché non c’è alcuna forma di speculazione.

Il semplice fatto che un gruppo di professionisti, ognuno col suo palmares, abbia aderito a questa iniziativa dovrebbe essere un esempio mirabile di lezione di umiltà e civiltà.

Noi non siamo degli eroi, né dei santi, vogliamo solo tentare, anche con i nostri inevitabili limiti, di dare un piccolo contributo al miserevole livello della attuale canzone italiana.
Se ce la faremo, non lo so, ma se ciò accadrà, anche in minima parte, questo sarà già un grande successo.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.