Home Musica ALBERTO SALERNO: “PREMIO DIETRO LE QUINTE” A SANREMO

ALBERTO SALERNO: “PREMIO DIETRO LE QUINTE” A SANREMO

1469
0
SHARE
Voto Autore

di Tiziana Pavone

Oggi è il  Salerno day. Doppio appuntamento per il nostro caro Alberto Salerno, che a Sanremo in queste ore sta presentando il libro Fare Canzoni prima di ricevere il Premio Dietro le Quinte, durante la cerimonia di apertura dei lavori del Festival, al Gran Galà della Liguria, che si terrà al Roof Garden del Casinò di Sanremo.

Il suo premio è un premio alla carriera che da qualche anno si aggiudicano importanti addetti ai lavori che con il loro lavoro hanno reso grande il Festival di Sanremo. Nello specifico, per Alberto Salerno si tratta del suo duplice lavoro, non solo come autore capace di aggiudicarsi il podio, ma anche di produttore. Non sta a noi che siamo così vicini a lui elogiare i suoi innumerevoli successi. Il web è pieno di racconti e il suo libro è pieno di aneddoti. Vi lasciamo la sorpresa di leggerlo, mentre ci prepariamo a filmare la serata. Pensiamo di fare cosa gradita a tutti i sostenitori di Fare Musica e Dintorni – FMD. Sul campo, oltre alla sottoscritta c’è Adrien Viglierchio.

12650734_10153924123897760_2078019052_n

Due righe sul premio Dietro le Quinte:

Dal 2011 a questo premio si è unito un altro premio, Numeri Uno-Città di Sanremo, e tutti e due vengono consegnati nel corso del Gran Gala del Festival quest’anno, eccezionalmente, denominato Gran Gala della Liguria. I due premi sono sempre stati regolati da una particolare Giuria di cinque componenti altamente qualificati e che, a rotazione, assumono anche la carica di Presidente di turno.

Per questa sesta edizione sarà il giornalista Marino Bartoletti (noto personaggio della televisione) a presentare sul palco del Roof Garden del Casino di Sanremo, questa sera, lunedì 8 febbraio, i suoi illustri colleghi giornalisti che sono: Marinella Venegoni del quotidiano La Stampa; Marco Molendini de IL Messaggero; il televisivo Dario Salvatori della Rai e lo storico Mario Luzzato-Fegiz del Corriere della Sera.

Con la professionalità che li contraddistingue, ogni anno si mettono gentilmente a disposizione per selezionare e nominare coloro i quali si sono aggiudicati i cinque riconoscimenti previsti che solitamente vanno ad altri colleghi, o personaggi del mondo della musica e del Festival che lavorano, appunto, dietro le quinte dell’evento sanremese; altro compito, stabilire poi il premiato d’eccellenza che viene consegnato al personaggio che, nella storia del Festival, ha contribuito maggiormente a far conoscere all’estero la manifestazione canora più popolare d’Europa.

Nei due anni precedenti sono stati nominati e lo hanno ritirato personalmente Pippo Baudo (nel 2014) e Al Bano, nel 2015; per questo terzo anno il premio viene assegnato al grande Tony Renis, interprete, compositore e, da molti anni, produttore discografico internazionale, protagonista anche del più recente successo de Il Volo.

Da sempre il Presidente dei due premi è Mario Maffucci, per oltre 20 anni capostruttura Rai per il Festival; segretario generale è tutt’ora Fausto Taverniti, direttore della sede Rai della Basilicata; coordina il tutto Ilio Masprone, direttore del Quotidiano del Festival, Festivalnews/Daily.

 

Commento su Faremusic.it