Home Scritto da voi Con le migliori intenzioni

Con le migliori intenzioni

1264
0
SHARE
Voto Autore

di Alessandra M. Segneri

Domenica 22 Novembre Domenica Live ha ospitato la famiglia di filippini idealmente adottata da Sandra Mondaini e Raimondo Vianello.

Sono state mostrate immagini inedite contenute all’interno di VHS chiaramente realizzate e conservate per una fruizione privata e famigliare: Sandra in vestaglia e struccata che scarta regali sotto l’albero di Natale, Raimondo che gioca sul divano col piccolo nipote acquisito facendo vocine tenere, spaccati di una normalità allegra e trasandata.

Lo scopo dichiarato era quello di regalare al pubblico, innamorato della coppia, un ricordo affettuoso di persone considerate parte della propria famiglia. Il problema è che queste persone, di fatto, NON fanno parte della nostra famiglia.

Riflettevo sul valore del pudore e soprattutto della privacy. Questo diritto si invoca continuamente e si pretende in maniera esasperata nell’era dei social, utilizzando mezzi spesso buffi e inadeguati, come il famigerato stato-bufala copiato e incollato da un numero esorbitante di utenti su facebook, i quali poi sono gli stessi che corrono alla ricerca dello scatto proibito e rubato con la speranza di essere i soli o i primi a divulgare un’immagine.

Emblematico il caso del racconto del musulmano in treno.

Questa storia ha fatto il giro del web all’indomani della strage di Parigi con l’intento manifesto di sensibilizzare i lettori attraverso una (presunta) esperienza diretta, su questioni che riguardano tolleranza e pregiudizio. E’ lecito chiedersi se la persona immortalata nel riflesso fosse a conoscenza di questa foto. Non è in posa e il fatto che lo scatto ritragga il riflesso, implicando così una posizione “non sospetta” di chi scatta, denota un’azione vigliacca.

Seppure fosse tutto orchestrato ad arte, l’atto stesso di imitare il furto di una foto al fine di rendere più realistico e curioso un racconto è sintomatico dell’atteggiamento scorretto ed egoista dei nostri tempi.

Tornando ai video privati di casa Vianello, destinati presumibilmente a un uso domestico, ragioniamo sull’importanza che un artista naturalmente attribuisce al confine tra pubblico e privato. Immaginiamo quanto sarebbe stato imbarazzante e irritante per una signora abituata a presentarsi al pubblico sempre elegante ed impeccabile, con classe e ordine, se avesse visto i suoi video privati trafugati e pubblicati sul web in condizioni di scapigliata rilassatezza.

Vogliamo credere che le immagini private della famiglia Vianello siano state diffuse con le migliori intenzioni, se non fosse che… Barbara D’Urso ha dichiarato di non aver fatto in tempo a leggere una lettera della figlia del fratello di Raimondo, dunque ha minacciato di farlo la settimana prossima. Sappiamo che esiste un contenzioso tra i congiunti di Sandra e Raimondo e la famiglia di filippini, nipoti acquisiti della coppia.

Attendendo la prossima puntata di Domenica Live, a cosa decidiamo di credere?

Commento su Faremusic.it