20.7 C
Milano
martedì, Maggio 18, 2021

Ultimi post

Mr. Genius, ovvero Simon Cowell

Voto Autore

di Alberto Salerno

Il “Sun” quotidiano britannico, in questi giorni parla il “disastro” dei LIVE della nuova edizione di X Factor Uk, sia in riferimento alle critiche giornalistiche che al notevole calo di ascolti.

Come giustamente ha fatto notare qualcuno, è normale che dopo anni e anni la gente possa essersi stancata. Del resto nulla è eterno.

In USA X Factor ha già chiuso i battenti (la FOX nel 2014 ha annullato la messa in onda del talent per scarsi ascolti dell’edizione del 2013), perché sotto gli 8 milioni di spettatori qualsiasi programma viene chiuso. Gli Inserzionisti Pubblicitari non perdonano, pagano ma pretendono.

In Italia non so come andrà, ma credo che X Factor terrà ancora. Ma il vero problema è che il nostro paese non può permettersi tre talent in un anno – e il riferimento è anche a The Voice e Amiciper una ragione fisiologica, il bacino artistico non è sufficiente per sfornare cantanti in grado di partecipare a questi contest, senza contare che cresce sempre di più, fra molti giovani artisti, il bisogno di mettersi in mostra in un modo alternativo. Il modo alternativo però non c’è, non esiste musica proposta, attualmente, se non attraverso i talent.

In UK non è così. Oltre al fattore “culturale” (che non è da trascurare, perchè fa la differenza) e al fatto che le case discografiche fanno ancora scouting, anche se le cose lì sembrano funzionano più o meno come da noi in merito ai talent, ma i media inglesi sembra che riescono a promuovere la musica anche oltre i confini della TV, così mi dicono, anche se non ci metterei la mano sul fuoco. Simon Cowell è un produttore di grandissimo livello, ha avuto un’idea geniale, seppur copiata dal format “American Idol” (creato dall’inglese Simon Fuller, manager delle Spice Girls) e poi importato negli States. Nacque una sorta di conflitto tra i due Simon, e infine si misero d’accordo e nacque “X Facfor“.

Ora, Mr Genius, al secolo Simon Cowell, si trova con le spalle al muro. Forse un’epoca sta finendo, non lo so.

Ammesso che così accada, mi domando: “cosa accadrà dopo?“.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments