27.5 C
Milano
giovedì, Maggio 19, 2022
No menu items!

Ultimi post

La febbre dell’Over – Uomini e Donne

di Alessandra M. Segneri

La febbre dell’Over Dopo la puntata di “Uomini e Donne” andata in onda ieri, che immagino abbia fatto ascolti stellari in quanto anticipata da promesse di trash ad alti livelli (ampiamente rispettate), mi sono interrogata sul successo di questo format e sul declino del trono “Classico”, quello dei giovani per intenderci.

Si parla di numeri quali 22,01% di share con 2.753.000 spettatori collegati per una puntata interamente dedicata alle sfilate degli over (quella del 5 Ottobre scorso), a fronte di un 2.388.000 spettatori con il 18,55% di share nella giornata successiva per una normale puntata di “tronisti e corteggiatori” (fonte isaechia.it).

I ragazzi annoiano. Questi ragazzi in particolare annoiano. E’ chiaro che esistono ancora storie d’amore giovani in grado di attirare l’attenzione del pubblico come la coppia Aldo e Alessia (ovvero gli Aldessi), ancora oggi amatissimi e molto seguiti dai fans, ma è anche vero che stiamo parlando ormai di casi isolati, mentre, in generale, lo spazio dedicato a dame e cavalieri risulta SEMPRE vincente, anche quando propone una “sfilata over”.

Mi sembra di capire che persino un pubblico molto giovane fatichi a immedesimarsi nei tronisti e nei loro corteggiatori in quanto, ormai, anche i ragazzi si sono abituati alle dinamiche da reality e hanno capito che questo termine non si riferisce a “realtà” ma a “verosimiglianza”. E’ chiaro a tutti che quei giovani puntino alle serate in discoteca e se va bene a qualche comparsata a Pomeriggio5 per annunciare matrimoni e figli in arrivo, dunque anche i siparietti del “Maria, io non ce la faccio più, me ne vado” risultano visti, stravisti e noiosi.

In una società nella quale un genitore tra i 40 e i 50 anni è un ragazzo, si veste negli stessi negozi frequentati dai figli e lo si può incontrare negli stessi locali, i “nuovi adulti” sono proprio gli Over, mentre i tronisti sono quei fratelli maggiori prevedibili e piuttosto pedanti, tutti intenti a pettinarsi i capelli occupando il bagno per ore.

Un Pubblico giovane è incuriosito dalle dinamiche sentimentali adulte, ama sbirciare cosa fanno “i grandi” e riscopre un mondo fatto di pudori e attese, nelle coppie più avanti con l’età, a fronte di un mercato emozionale ormai saturo di immagini esplicite e rapporti sessuali svenduti per un’inquadratura in più (vedi Grande Fratello).

I quarantenni Over invece rappresentano un po’ quei genitori che un ragazzo vorrebbe capire e inquadrare come esseri umani che si innamorano, soffrono, vivono o rifiutano una passione per poi ripensarci e soprattutto sono incoerenti perché i sentimenti non conoscono quella logica che l’adulto cerca di insegnare ai piccoli.

La verosimiglianza del comportamento adulto e (azzardo) la verità dei sentimenti dei più grandicelli sono l’unica novità che non smetterà mai di attirare l’interesse del pubblico, ma questo semplice concetto, “l’animale televisivo” più giovane deve ancora capirlo.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.