27.5 C
Milano
giovedì, Maggio 19, 2022
No menu items!

Ultimi post

Perché si fanno intervistare?

di  Alberto Salerno
Ok, probabilmente sono legato a schemi vecchi, ai tempi in cui per un cantante il massimo della comunicazione era andare a cantare in televisione, le interviste  sulla carta stampata sono arrivate molto dopo, soprattutto col sessantotto, e soprattutto a cantautori schierati a sinistra. Era quasi necessario che esprimessero il loro pensiero artistico facendolo timbrare dalla sinistra, dal partito comunista. Ci spiegavano le canzoni.

A quei tempi si rideva molto del l’ignoranza di ciclisti e calciatori che al massimo riuscivano a dire “Ciao Mamma, sono contento di essere arrivato uno.”
Allora si che nel sentire le interviste dei cantautori si vedeva la differenza culturale.

Poi le cose sono cambiate, molti hanno cominciato a defilarsi, come Mina e Battisti, altri invece non sono mai riusciti a rinunciare alla vanità delle interviste, ma perché sto dicendo questo?

Perché ho rivisto la partecipazione di Carmen Consoli da Cattellan, e mi sono domandato:
Ma che senso ha tutto questo? ma chi se ne frega di come la Carmen pulisce casa sua? Che cos’ha a che fare tutto questo con la sua musica, con l’arte? Ma così non si abbassa quel piccolo alone di mistero che qualsiasi artista dovrebbe difendere? Ma come si fa a non capire che Carmen Consoli va amata, nel bene o nel male dalle sue canzoni? Perché sopratutto non se ne accorge lei?

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.