9.2 C
Milano
venerdì, Ottobre 30, 2020

I 50 anni dalla morte di Janis Joplin in un concerto al Teatro del Buratto a Milano

"Janis, take another little piece of my heart" è uno spettacolo al Teatro del Buratto, di Milano, per i 50 anni dalla morte di Janis Joplin

Ultimi post

STING: a novembre esce la raccolta “DUETS” con l’inedito “SEPTEMBER” feat. Zucchero

STING pubblicherà il prossimo 27 novembre il suo nuovo album “DUETS”. L’album contiene un brano inedito con ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI

MILEY CYRUS torna con un nuovo album, “PLASTIC HEARTS”, in uscita a novembre

MILEY CYRUS torna con un nuovo album "PLASTIC HEARTS", in uscita venerdì 27 novembre (RCA Records) e già disponibile in pre-order

Stop a cinema e teatro. È davvero così necessario fermare la cultura?

Ancora una volta a pagare il prezzo più alto nel nuovo Dpcm dello scorso 25 ottobre sono l'arte e la cultura. 

L’appello del maestro Muti per la cultura e la risposta del premier Conte

A seguito ultimi DPCM, Riccardo Muti lancia un appello al premier per riaprire teatri, cinema e luoghi di cultura. Conte risponde

Sony/ATV firma un nuovo contratto con Spotify per l’Europa

Voto Autore

di Mela Giannini
Sony/ATV ha reso noto di aver sottoscritto un nuovo accordo con la piattaforma di musica in streaming Spotify per il mercato Europeo.

http---www.rockol.it-img-foto-upload-SonyATV_logo2

Il contratto prevede “l’equo compenso” che Spotify dovrebbe corrispondere agli autori e agli artisti della scuderia Sony che hanno accettato di caricare la propria musica sulla piattaforma streaming di Spotify.

Sony/ATV in Europa, a differenza degli Stati Uniti, è libero di negoziare direttamente con i servizi digitali oltre i termini di licenza per i suoi diritti.

Sony/ATV è il più grande editore musicale a livello mondiale, e possiede o gestisce circa 3 milioni di diritti d’autore, tra cui cataloghi come Leiber & Stoller, Mijac Musica, Motown e Famous Music. Nel 2012 la società ha anche rilevato anche la EMI Music Publishing, costata 2.2 miliardi di dollari.

La notizia è stata data qualche settimana fa – durante un ricevimento prima dei Grammy 2015 – da Martin Bandier, CEO di Sony/ATV.

Songwriters Hall Of Fame 45th Annual Induction And Awards - Show

Bandier, parlando del momento storico che viviamo, che fa riferimento anche agli streaming gratuiti, ha sottolineando che:
Un autore di canzoni non ha quote sugli introiti derivanti dai tour e non fa accordi coi brand. Vive interamente dei proventi delle sue canzoni e questo modello è ora minacciato da pericoli mai visti prima […]Siamo contenti di aver rinnovato il nostro accordo europeo con Spotify, il più grande servizio musicale su abbonamento al mondo. I servizi di streaming crescono e Sony/ATV è felice di continuare la propria relazione con spotify in un momento così importante per l’industria musicale. Abbiamo due obiettivi comuni: allargare il mercato dei servizi musicali su abbonamento ed elargire giusti compensi ai nostri autori“.

Ken Parks di Spotify ha dichiarato:
Siamo molto lieti di annunciare la nostra continua collaborazione con Sony/ATV, patria di alcuni dei più grandi cantautori del mondo. Ci auguriamo di poter continuare il nostro lavoro insieme per offrire grande musica ai fan di tutto il mondo e indennizzo equo per cantautori per il loro lavoro eccezionale“.
Questo accordo è importante, in un momento in cui tanti autori stanno esprimendo tutto il loro risentimento e malcontento sulla mancanza di trasparenza sul modo di raccogliere i diritti d’autore e sui pagamenti  derivanti dallo streaming.

 

Latest Posts

STING: a novembre esce la raccolta “DUETS” con l’inedito “SEPTEMBER” feat. Zucchero

STING pubblicherà il prossimo 27 novembre il suo nuovo album “DUETS”. L’album contiene un brano inedito con ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI

MILEY CYRUS torna con un nuovo album, “PLASTIC HEARTS”, in uscita a novembre

MILEY CYRUS torna con un nuovo album "PLASTIC HEARTS", in uscita venerdì 27 novembre (RCA Records) e già disponibile in pre-order

Stop a cinema e teatro. È davvero così necessario fermare la cultura?

Ancora una volta a pagare il prezzo più alto nel nuovo Dpcm dello scorso 25 ottobre sono l'arte e la cultura. 

L’appello del maestro Muti per la cultura e la risposta del premier Conte

A seguito ultimi DPCM, Riccardo Muti lancia un appello al premier per riaprire teatri, cinema e luoghi di cultura. Conte risponde

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.