10.5 C
Milano
venerdì, Marzo 1, 2024

Ultimi post

Grammy Awards 2024:Tutti i vincitori – Phoebe Bridgers e Taylor Swift le protagoniste

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Domenica 4 febbraio si è tenuta alla Crypto.com Arena di Los Angeles la 66esima edizione dei Grammy Awards, i più importanti riconoscimenti musicali al mondo.

.

L’evento è stato preceduto da una vera e propria una bomba d’acqua che si è abbattuta su Los Angeles.
A condurre la serata è stato chiamato, per il quarto anno consecutivo, Trevor Noah.

Tantissimi i momenti che hanno caratterizzato la serata, dalla partecipazione di Celine Dion accompagnata sul palco dal figlio 23enne, al record raggiunto da Taylor Swift,  fino all’esibizione di Miley Cyrus con un look in omaggio a Dolly Parton.

Ma vediamo la serata più in dettaglio.

Phoebe Bridgers è stata l’artista più premiata della serata. Taylor Swift invece ha raggiunto un suo personale record: dopo i tanti primati conquistati nel 2023, la Swift è diventata la prima artista nei 66 anni di storia dei Grammy a vincere quattro volte per il miglior l’album dell’anno. l’artista aveva già vinto per “Fearless“, “1989” e “Folklore“. Taylor Swift ha inoltre annunciato l’uscita del nuovo album: “Voglio ringraziare i fan svelando un segreto che ho tenuto nascosto negli ultimi due anni, ovvero che il mio nuovissimo album uscirà il 19 aprile. Si intitola ‘The Tortured Poets Department’ e adesso nel backstage pubblicherò la copertina“.

Il premio per la miglior canzone è andato invece a Billie Eilish con “What Was I Made For?” mentre per la “Miglior registrazione dell’anno” è stata premiata Miley Cyrus per “Flowers”, sua prima vittoria ai Grammy. Poi Miley è stata premiata anche per la miglior performance pop solista.

Nel corso della serata il rapper Killer Mike, vincitore di tre premi, è stato arrestato per aggressione.

Ma ha fatto scalpore anche Jay-Z che ha preso la parola quando ha ricevuto un premio speciale alla memoria di Dr. Dre per criticare i Grammy per aver ignorato più volte gli artisti neri.

grammy

Ma il momento più toccante della serata è stato indubbiamente quello in cui, a sorpresa, è salita sul palco Céline Dion. L’artista è entrata sulle note del brano The Power of Love contenuto nell’album The Colour of My Love uscito nel 1993. La cantante è stata accolta da una lunga e calorosa standing ovation da parte del pubblico presente.
Ricordiamo che Céline da più di due anni sta affrontando gravi problemi di salute (la sindrome della persona rigida), che l’hanno costretta a cancellare impegni lavorativi e tour.
Durante la sua apparizione l’artista ha detto: “Coloro che hanno avuto la fortuna di essere qui ai Grammy Awards non devono mai dare per scontato l’enorme amore e la gioia che la musica porta nelle nostre vite e alle persone di tutto il mondo“.

Photo by Amy Sussman/Getty Images

Altro momento da ricordare in questa edizione è stata la presenza di Joni Mitchell. La cantautrice ha vinto il premio per il miglior album folk, ma soprattutto, a 80 anni, per la prima volta nella sua carriera si è esibita durante la cerimonia.

Durante la serata ci sono state numerose esibizioni da quella di Dua Lipa a quella di Billie Eilish. Il cantante country Luke Combs, miglior performance solista per la sua cover di “Fast Car”, gran successo di Tracy Chapman del 1988, è apparso al fianco proprio di Tracy Chapman. Emozionante l’omaggio a Stevie Wonder, al pianoforte, che canta virtualmente “insieme” con Tony Bennett che appariva sullo schermo. Annie Lennox ha ricordato invece Sinead O’Connor, scomparsa l’anno scorso, presentando una versione struggente di “Nothing compares 2 u”, chiudendo poi con un appello: “Artisti per il cessate il fuoco – dice – pace nel mondo“.

Grammy 2024: Tutte le nomination e tutti i premi

Album dell’anno

  • Boygenius – the record
  • Janelle Monáe – The Age Of Pleasure
  • Jon Batiste – World Music Radio
  • Lana Del Rey – Did You Know That There’s a Tunnel Under Ocean Blvd
  • Miley Cyrus – Endless Summer Vacation,
  • Olivia Rodrigo – Guts
  • SZA – SOS
  • Taylor Swift – Midnights

Disco dell’anno

  • Billie Eilish – What Was I Made For?
  • Boygenius – Not Strong Enough
  • Jon Batiste – Worship
  • Miley Cyrus – Flowers
  • Olivia Rodrigo – Vampire
  • SZA – Kill Bill
  • Taylor Swift – Anti-Hero
  • Victoria Monét – On My Mama

Canzone dell’anno

  • Billie Eilish – What Was I Made For?
  • Dua Lipa – Dance the Night
  • Jon Batiste – Butterfly
  • Lana Del Rey – A&W
  • Miley Cyrus – Flowers
  • Olivia Rodrigo – Vampire
  • SZA – Kill Bill
  • Taylor Swift – Anti-Hero

Miglior artista esordiente

  • Coco Jones
  • Gracie Abrams
  • Fred Again…
  • Ice Spice
  • Jelly Roll
  • Noah Kahan
  • Victoria Monét
  • The War And Treaty

Miglior video musicale

  • The Beatles – I’m Only Sleeping
  • Tyler Childers – In Your Love
  • Billie Eilish – What Was I Made For
  • Kendrick Lamar – Count Me Out
  • Troye Sivan – Rush

Cantautore dell’anno, non classico

  • Edgar Barrera
  • Jessie Jo Dillon
  • Justin Tranter
  • Shane McAnally
  • Theron Thomas

Produttore dell’anno, non classico

  • Daniel Nigro
  • Dernst “D’Mile” Emile II
  • Hit-Boy
  • Jack Antonoff
  • Metro Boomin

Miglior performance pop solista

  • Billie Eilish – What Was I Made For?
  • Doja Cat – Paint the Town Red
  • Miley Cyrus – Flowers
  • Olivia Rodrigo – Vampire
  • Taylor Swift – Anti-Hero

Miglior performance di un duo/gruppo pop

  • Labrinth con Billie Eilish – Never Felt So Alone
  • Lana Del Rey con Jon Batiste – Candy Necklace
  • Miley Cyrus con Brandi Carlile – Thousand Miles
  • SZA con Phoebe Bridgers – Ghost in the Machine
  • Taylor Swift con Ice Spice – Karma

Miglior album vocale pop

  • Kelly Clarkson – Chemistry
  • Miley Cyrus – Endless Summer Vacarion
  • Olivia Rodrigo – Guts
  • Ed Sheeran – –
  • Taylor Swift – Midnights

Miglior registrazione pop dance

  • Bebe Rexha & David Guetta – One In A Million
  • Calvin Harris con Ellie Goulding – Miracle
  • David Guetta, Anne-Marie & Coi Leray – Baby Don’t Hurt Me
  • Kylie Minogue – Padam Padam
  • Troye Sivan – Rush

Miglior registrazione dance/elettronica

  • Aphex Twin – Blackbox Life Recorder 21F
  • James Blake – Loading
  • Disclosure – Higher Than Ever BEfore
  • Romy & Fred again… – Strong
  • Skrillex, Fred again… & Flowdan – Rumble

Miglior album di musica dance/elettronica

  • James Blake – Playing Robots Into Heaven
  • The Chemical Brothers – For That Beautiful Feeling
  • Fred again… – Actual life
  • Kx5 – Kx5
  • Skrillex – Quest for Fire

Miglior performance rap

  • Baby Keem ft. Kendrick Lamar – The Hillbillies
  • Black Thought – Love letter
  • Coi Leray – Players
  • Drake & 21 Savage – Rich Flex
  • Killer Mike ft. André 3000, Future e Eryn Allen Kane – SCIENTISTS & ENGINEERS

Miglior performance rap melodica

  • Burna Boy featuring 21 Savage – Sittin’ on Top of the World
  • Doja Cat – Attention
  • Drake & 21 Savage – Spin Bout U
  • Lil Durk con J. Cole – All My Life
  • SZA – Low

Miglior canzone rap

  • Doja Cat – Attention
  • Nicki Minaj & Ice Spice ft. Aqua – Barbie World
  • Lil Uzi Vert – Just Wanna Rock
  • Drake & 21 Savage – Rich Flex
  • Killer Mike ft. André 3000, Future e Eryn Allen Kane – SCIENTISTS & ENGINEERS

Miglior album rap

  • Drake & 21 Savage – Her Loss
  • Killer Mike – Michael
  • Metro Boomin – Heroes & Villains
  • Nas – King’s Disease III
  • Travis Scott – Utopia

Miglior performance R&B

  • Chris Brown – Summer Too Hot
  • Coco Jones – ICU
  • Robert Glasper featuring Sir & Alex Isley – Back to Love
  • SZA – Kill Bill
  • Victoria Monét – How Does It Make You Feel

Miglior performance R&B tradizionale

  • Babyface ft. Coco Jones – Simple
  • Kenyon Dixon – Lucky
  • Victoria Monét ft. Earth, Wind & Fire e Hazel Monét – Hollywood
  • PJ Morton ft. Susan Carol – Good Morning
  • SZA – Love Language

Miglior canzone R&B

  • Coco Jones – ICU
  • Halle – Angel
  • Robert Glasper ft. SiR & Alex Isley – Back to Love
  • SZA – Snooze
  • Victoria Monét – On My Mama

Miglior album R&B progressive

  • 6lack – Since I Have a Lover
  • Diddy – The Love Album: Off the Grid
  • Terrace Martin e James Fauntleroy – Nova
  • Janelle Monáe – The Age Of Pleasure
  • SZA – SOS

Miglior album R&B

  • Babyface – Girls Night Out
  • Coco Jones – What I Didn’t Tell You (Deluxe)
  • Emily King – Special Occasion
  • Summer Walker – Clear 2: Soft Life EP
  • Victoria Monét – Jaguar II

Miglior album pop latino

  • AleMor – Beautiful Humans, Vol. 1
  • Gaby Moreno – X Mi (Vol. 1)
  • Maluma – Don Juan
  • Pablo Alborán – La Cuarta Hoja
  • Paula Arenas – A Ciegas
  • Pedro Capó – La Neta

Miglior album di urban music

  • Rauw Alejandro – Saturno
  • Karol G – Mañana Será Bonito
  • Tainy – Data

Miglior performance di musica alternativa

  • Alvvays – Belinda Says
  • Arctic Monkeys – Body Paint
  • Boygenius – Cool About It
  • Lana Del Rey – A&W
  • Paramore – This Is Why

Miglior album di musica alternativa

  • Arctic Monkeys – The Car
  • Boygenius – the record
  • Gorillaz – Cracker Island
  • Lana Del Rey – Did You Know That There’s a Tunnel Under Ocean Blvd
  • PJ Harvey – Inside the Old Year Dying

Miglior performance rock

  • Arctic Monkeys – Sculptures Of Anything Goes
  • Black Pumas – More Than A Love Song
  • Boygenius – Not Strong Enough
  • Foo Fighters – Rescued
  • Metallica – Lux Æterna

Miglior canzone rock

  • Boygenius – Not Strong Enough
  • Foo Fighters – Rescued
  • Olivia Rodrigo – Ballad Of A Homeschooled Girl,
  • Queens of the Stone Age – Emotion Sickness
  • The Rolling Stones – Angry

Miglior album rock

  • Foo Fighters – But Here We Are
  • Greta Van Fleet – Starcatcher
  • Metallica – 72 Seasons
  • Paramore – This Is Why
  • Queens of the Stone Age – In Times New Roman…

Miglior canzone per i media

  • Billie Eilish – What Was I Made For?
  • Dua Lipa – Dance the Night
  • Nicki Minaj & Ice Spice Featuring Aqua – Barbie World
  • Rihanna – Lift Me Up
  • Ryan Gosling – I’m Just Ken

Migliore colonna sonora

  • Daisy Jones & The Six – Aurora
  • Artisti vari – Barbie The Album
  • Artisti vari – Black Panther: Wakanda Forever
  • Artisti vari – Guardiani della Galassia, Vol. 3: Awesome Mix, Vol. 3
  • Weird Al Yankovic – Weird: La storia di Al Yankovic

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.