13.3 C
Milano
giovedì, Marzo 23, 2023

Ultimi post

Storica reunion: i Rolling Stones registrano un album con i Beatles

Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4.5]

Secondo Variety, Paul McCartney avrebbe registrato parti di basso per il prossimo progetto dei Rolling Stones in cui dovrebbe suonare anche Ringo Starr. Dopo 18 anni, gli Stones tornano con un disco composto da pezzi inediti.

.

“C’è nuova musica in arrivo”, aveva annunciato a Capodanno su Instagram il chitarrista degli Stones Keith Richards. “Nuova”, ma anche “antica” perché a quasi 60 anni dal loro primo incontro, secondo un’indiscrezione di Variety – rivista settimanale e sito web di intrattenimento fondata nel 1905 da Sime Silverman – i Rolling Stones e i due Beatles potrebbero collaborare all’imminente album della band di Mick Jagger, primo disco di inediti dopo “A Bigger Bang” pubblicato nel 2005 da Virgin Records.

Fonti della rivista americana rivelano che l’ottantenne Paul McCartney avrebbe già registrato parti di basso per il nuovo progetto degli Stones. Anche Ringo Starr, che di anni ne ha 82, dovrebbe suonare nel disco il cui titolo non è ancora stato annunciato.

Storicamente descritti dai media britannici come acerrimi rivali, i Rolling Stones e i Beatles sono due delle band più iconiche e importanti del panorama musicale mondiale e paiono pronte ad unire le forze per un progetto unico e sognato dai rispettivi fan.

I Rolling Stones hanno confermato alla CNN, con una lettera inviata dal portavoce di Mick Jagger, Keith Richard e Ronnie Wood, che la band collaborerà con il bassista dei Beatles Paul McCartney in una traccia inedita che sarà inclusa nel nuovo album, mentre la presenza di Ringo Starr non è ancora stata confermata.

Voci di corridoio riferiscono che a tenere unite le parti sarebbe il chitarrista e produttore Andrew Watt, che ha vinto due Grammy alla cerimonia del 5 febbraio scorso per il lavoro con Ozzy Osbourn, ed è diventato il punto di riferimento per i gruppi rock veterani.

Le registrazioni della canzone sarebbero state completate a Los Angeles ed ora sarebbe in fase di missaggio.

Andrew Watt vanta anche uno stretto rapporto con Elton John, con il quale ha lavorato a “Lockdown Sessions” nel 2020, che includeva “Cold Heart” con Dua Lipa e il duetto Britney Spears – John “Hold Me Closer” nel 2021. Anche McCartney ha lavorato con Watt.

Nonostante la favoleggiata rivalità, Beatles e Rolling Stones hanno già collaborato in passato. Il secondo singolo (e primo successo) degli Stones, “I Wanna Be Your Man” del 1963, fu uno dei primi frutti della magica creatività del duo Lennon-McCartney, ceduto agli Stones prima di comparire nell’album “With the Beatles”.

Quattro anni dopo, Lennon e McCartney hanno cantato come coristi nel singolo degli Stones “We Love You”, mentre nello stesso anno, il polistrumentista Brian Jones suonò il sassofono su un brano dei Beatles “You Know My Name (Look Up the Number)” anche se non fu pubblicato fino al 1970. Il 1967 – l’anno della “Summer of Love” – è stato probabilmente quello migliore nelle relazioni Beatles-Stones: si sono persino salutati a vicenda sulle copertine degli album pubblicati quell’anno: “Sgt. Pepper’s Lonely  Hearts Club Band” e “Their Satanic Majesties Request”.

Nel novembre del 1968, Lennon e Yoko Ono eseguirono due canzoni per il concerto speciale televisivo “The Rolling Stones’ Rock and Roll Circus” (pubblicato solo nel 1996) come parte di un super gruppo unico che comprendeva anche Keith Richards al basso, Eric Clapton alla chitarra solista e il batterista della Jimi Hendrix Experience, Mitch Mitchell.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.