28.8 C
Milano
lunedì, Maggio 16, 2022
No menu items!

Ultimi post

“Stand Up for Ukraine”, campagna Global Citizen per l’Ucraina – Tornano i Pink Floyd

Voto Utenti
[Total: 2 Average: 4.5]

“Stand Up for Ukraine”: le celebrità si sono unite alla campagna per aiutare l’Ucraina e il suo popolo

.

#StandUpForUkraine, questo il nome della campagna del Global Citizen contro l’invasione russa sul territorio ucraino. Una manifestazione alla quale aderiscono artisti del calibro dei Pink Floyd, Bruce Springsteen, gli U2, Madonna, Elton John, Billie Eilish, Annie Lennox, i Red Hot Chili Peppers, passando per Zucchero, fino ai Maneskin.

I Pink Floyd non pubblicano una canzone dal 1994, oggi tornano col brano inedito “Hey hey rise up”, nato in collaborazione con David Gilmour, Nick Mason, al basso c’è Guy Pratt, alle tastiere Nitin Sawhney, molto interessante la partecipazione straordinaria di Andriy Khlyvnyuk, componente della band ucraina Boombox, che si inserisce nel brano con una citazione di “Oh, The Red Viburnum In The Meadow”, un brano popolare ucraino scritto durante la prima guerra mondiale. I Pink Floyd comunicano che il ricavato delle vendite del brano sarà devoluto per intero all’Ukraine Humanitarian Relief Fund.

ucraina

Altri artisti hanno contribuito pubblicando sulle loro pagine social, queste le parole di Madonna che ha condiviso una sua versione di “Your Song” cantata al piano assieme al figlio David Banda: «La musica fa riunire le persone, come ha detto in modo eloquente il presidente Volodymyr Zelensky la scorsa settimana ai Grammy. E così mio figlio David Banda e io vorremmo offrirvi questo dono di una canzone, una delle nostre canzoni preferite, nella speranza di poter ispirare persone in tutto il mondo a difendersi e sostenere il popolo ucraino».

ucraina

Bono e The Edge degli U2 si sono esibiti in una performance acustica cantando Walk On. Su Instagram hanno scritto: «Il coraggioso popolo ucraino sta combattendo per la propria libertà – e per la nostra – di fronte a violenze indicibili e un’invasione ingiusta. Più di quattro milioni di persone, per lo più donne e bambini, hanno dovuto fuggire per salvarsi la vita, una popolazione grande quasi quanto l’Irlanda. I leader mondiali devono alzarsi in piedi al fianco degli ucraini ora, di quelli che stanno combattendo e che sono fuggiti, e stare con i rifugiati costretti ad abbandonare le loro case e le loro terre».

Elton John ha invece detto sui suoi social: «Siamo devastati nel vedere la sofferenza delle persone in Ucraina mentre questo conflitto si sviluppa. Due decenni fa, ci siamo impegnati a sensibilizzare e fornire sostegno alle persone che vivono con l’Hiv in Ucraina. Loro, e molti altri, hanno bisogno del nostro aiuto ora più che mai».

Dall’Italia arriva l’appello di Zucchero che ha diffuso dalle sue pagine social una versione inedita di “Someone Else’s Tears”, brano scritto dieci anni fa a quattro mani con Bono, queste le parole dell’artista emiliano: «Abbiamo bisogno che tu risponda all’appello degli attivisti e dei sostenitori che lavorano per sostenere i rifugiati e intraprenda un’azione immediata per aiutare gli sfollati dall’Ucraina e da tutto il mondo. Quindi, quando ti incontrerai per decidere quanti fondi darai per sostenere, difenderai i rifugiati ovunque e contribuirai con i miliardi di cui hanno bisogno? Chiedo a tutti coloro che vedono questo video di amplificare questa chiamata, postare te stesso, condividere un video di un attivista o condividere questo video, in modo che i nostri leader sappiano che abbiamo bisogno del mondo per difendere l’Ucraina e sostenere i rifugiati».

maneskin

I Maneskin irrompono sul web con un intenso brano di un minuto, una ballata rock in cui i componenti della band romana, nota al grande pubblico dopo la vittoria a Sanremo nel 2021 e la successiva vittoria all’Eurosong Festival che li ha lanciati nella scena internazionale, appaiono a mezzo busto, le loro immagini in bianco e nero si alternano alle foto a colori di palazzi squarciati dalle bombe e cadaveri per strada, queste le parole della canzone tradotte in italiano: «Come puoi dormire la notte? Come puoi chiudere gli occhi? Vivere con quelle vite nelle tue mani, stare da solo sulla collina, usando il tuo carburante per uccidere. Non subiremo stando fermi. Guardateci ballare. Balleremo sulla benzina». Qualche settimana fa la band, annunciando le date del tour aveva comunicato che non avrebbe tenuto concerti in territorio russo.

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.