28.8 C
Milano
lunedì, Maggio 16, 2022
No menu items!

Ultimi post

Sanremo 2022: Prima Conferenza stampa

Voto Utenti
[Total: 3 Average: 2]

Domani si aprono i battenti della 72° Festival di Sanremo e oggi si è tenuta la prima conferenza stampa a cui FareMusic era presente, rivolgendo, tra le altre, delle domande. Al tavolo erano presenti i dirigenti Rai, il sindaco di Sanremo, il presidente del Casinò di Sanremo e ovviamente il conduttore e direttore della manifestazione canora, Amadeus.
.

Questo quanto successo in sunto:

Il microfono a Stefano Coletta direttore di RaiUno

Quando si avvicina questo evento c’è davvero emozione e il desiderio di consegnare alla platea televisiva qualcosa che possa andare incontro alle visioni primarie della gente è nostro motivo di orgoglio.

Ho letto le vostre pagelle e devo dire che il livello di composizione che ho sentito nelle canzoni, raggiunto nei testi e nelle musiche, rappresenta davvero un espressione massima del Festival di Sanremo. Amadeus ha fatto un grande lavoro di scelta.

Mai avremmo immaginato un futuro cosi radioso per i Maneskin… nei testi di quest’anno abbiamo contenuti come la voglia di amarsi, la voglia di danzare e anche la voglia di dirsi le cose. Tutto questo segnerà questo tempo difficile che cerca disimpegno nella consapevolezza.

Grazie quindi anche a Claudio Fasulo per consegnare 5 serate di evasione. Io penso che a partire da queste 25 canzoni ci sia proprio questo mandato. Ho visto le prove e le cover e la chiave che mi veniva spesso all’occhio è il vedere unite le vecchie glorie con le nuove glorie, l’unione di passato e futuro che si rinnova. Ho molto gradito l’idea di immergere dentro la rosa dei campioni 3 giovani davvero straordinari.

E’ un festival ancora migliore degli altri anni, c’è leggerezza e c’è profondità.

Interviene il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri

Il primo ringraziamento va ad Amadeus. Sono stati 3 festival molto complessi.

Nel 2020 abbiamo avuto un festival veramente partecipato, un momento importante com un enorme lavoro da parte di tutti. Ieri per la prima volta ho ritrovato l’atmosfera vera di Sanremo che non respiravo da 2 anni, dal Green Carpet alla Costa Toscana e alla partecipazione dei turisti e delle persone che amano Sanremo“.

La parola passa al presidente del Casinò di Sanremo Adriano Battistotti:

Ringrazio davvero oltre alla Rai anche il talento dei giornalisti che ha contribuito a lodare la nostra sala come ufficiale per l’ufficio stampa, unitamente alla casa da gioco aperta. Siamo sempre alla ricerca di sinergie con le manifestazioni. Da domani verrà esposto al casinò di Sanremo il trofei per il giro d’Italia per creare un ponte in avanti tra eventi sportivi e Casinò”.

Viene ringraziata inoltre la figlia di Milva, Marina Cugnati per aver donato gli abiti di Milva per l’esposizione posta nel percorso che porta alla sala stampa, un tributo alla grande artista e alla sua carriera. Il dottor Coletta è stato il punto di riferimento che ha permesso di realizzare questa iniziativa meravigliosa.

Il Microfono va al dirigente Rai Claudio Fasulo:

Un ringraziamento di cuore a Simona Marconi, curatrice del festival tra tracciamenti, tamponi e tutto il mondo legato alla pandemia, un’organizzazione gestita davvero egregiamente. Ringraziamenti vanno a RadioRai e al Primafestival che sta registrando un ottimo successo

sanremo

La parola va ad Amadeus.

Ringraziamenti generali e subito le domande:

Hai mai temuto che Fiore non venisse?

Amadeus: “Se mi avessero detto 20 anni fa che Fiore sarebbe stato tre volte al Festival di Sanremo avrei detto che sarebbe stato impossibile.

Il secondo Sanremo è stato eroico, per chi fa il suo mestiere, è la cosa più difficile in assoluto. Fino alla settimana scorsa ero quasi convinto che non sarebbe venuto. Per cui gli ho detto ‘Se tu non vieni io cammino con la tua sagoma’, ho fatto preparare una sagoma in cartonato apposta.

Con Fiore ci sentiamo tutti i giorni e fino all’ultimo vuole farmi delle sorprese.

Lui è proprio una persona generosa e mi ha subito detto: ‘Ma secondo te ‘cornutazzu’ ti lasciavo da solo a condurre il festival?’

Amadeus continua:

Sono molto fiero quest’anno di aver creato una sala stampa con 1/3 di carta stampata, 1/3 di Radio e 1/3 di siti Web. Io sono un deejay, vengo dalle radio e credo che la prima fonte di ascolto per la musica siano le radio per cui ho voluto fortemente che fossero presenti in questa sala stampa come anche la realtà dell’importanza delle testate web che sono il futuro della comunicazione attraverso la multimedialità […] Sono anche molto felice di questa fiducia per il Festival con canzoni che rispecchiano l’attualità di oggi e soprattutto ho notato i cantanti così presenti e attuali, come Matteo Romano che a 18 anni è felice di trovarsi sullo stesso palco con Massimo Ranieri… entrambi felici di rappresentare sia la storia che l’attualità della musica. E’ bellissima quest’atmosfera

Domanda dalla storica giornalista musicale Marinella Venegoni:

Il tuo è il festival più lungo dei miei 40 anni di carriera, quale pubblico pensi possa seguire il festival a quell’ora?

Amadeus: “Cercherò di avere un ritmo sostenuto, ma non finiremo di certo prima dell’1:30”.

Continua Coletta:

Ovviamente il dato di marketing relativo all’osmosi di pubblico a Sanremo è altissimo. Più o meno chi segue il festival resta fino alla fine. Ovviamente la grande novità dei festival di Amadeus era rappresentata dall’estrema presenza dei target 15/24 che davvero sono una bella notizia, ovvero un 60% di presenza. Quindi vorrei fermarmi a questo dato di permanenza“.

Domande di FareMusic dal nostro inviato in sala stampa Adrien Viglierchio:

Adrien: “Ciao Amadeus, per quanto riguarda la serata delle cover, hai messo becco anche tu alla scelta delle canzoni da interpretare oppure hanno scelto gli artisti?”

E ancora

“In Passato gli Stadio vincitori di Sanremo cedettero lo scettro dell’Eurovision a Francesca Michielin, pensi che come regolamento potrebbe ripetersi un podio dove un vincitore possa donare l’accesso a un secondo o terzo posto?”

Amadeus:  “Io credo che l’artista non abbia l’obbligo di andare all’Eurovision, potrebbe accadere sicuramente

Molti artisti mi hanno chiesto consiglio sulle cover, ovvio devo stare attento che non ci siano due artisti che non cantino la stessa canzone. Molti mi hanno chiesto quali canzoni tra due scelte sia meglio fare, ecco questo si”.

Di seguito l’ordine di uscita degli artisti nella prima e nella seconda serata

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.