19.1 C
Milano
domenica, Maggio 9, 2021

Ultimi post

Addio a Milva, la “rossa” della musica italiana

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

E’ morta Ilvia Maria Biolcati, in arte Milva. La Pantera di Goro, da tempo malata di una grave forma neuro degenerativa, se n’è andata a 81 anni, nella sua casa a Milano in cui viveva con la segretaria Edith e la figlia Martina Corgnati, critica d’arte avuta con il produttore discografico Maurizio Corgnati.

.
La camera ardente sarà allestita martedì 27 aprile, dalle 9.30 alle 13.30, presso il Piccolo Teatro Strehler. I funerali avverranno in forma privata.

Milva è stata una eccellenza della musica italiana del XXmo secolo, raffinata, colta e impegnata, lasciando un vuoto incolmabile nella cultura italiana. Non fu solo cantante, ma soprattutto una grande interprete teatrale, cantando e recitando in grandi opere, compresa l’Opera da tre soldi di Bertolt Brecht.

L’artista era nata a Goro, in Emilia Romagna, il 17 luglio 1939. Nella sua luminosa carriera aveva partecipato ben 15 volte al Festival di Sanremo e aveva calcato i palcoscenici di tutto il mondo realizzando più di sessanta album. Fondamentali per la sua carriera sono stati il sodalizio con Strehler, la sua esperienza alla Scala, le poesie in note di Alda Merini e le tante collaborazioni artistiche.

Nel 2010 aveva annunciato l’addio alle scene dopo aver pubblicato l’album “Non conosco nessun Patrizio”, prodotto per lei da Franco Battiato (il terzo che Battiato produsse per Milva, uno nell’82 , “Milva e dintorni” e uno nell’89, “Svegliando l’amante che dorme”). Fu soprannominata anche “La Rossa” e addirittura Enzo Jannacci le scrisse una canzone con questo titolo.

Tanti sono stati i messaggi di cordoglio dopo l’annuncio della morte dell’artista, tra cui quello del Presidente Mattarella:
Con Milva scompare una protagonista della musica italiana, una interprete colta, sensibile e versatile, molto apprezzata in Italia e all’estero. Esprimo sentimenti di cordoglio e vicinanza alla famiglia“.

Invece il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, ricorda Milva con questo messaggio:
Milva è stata una delle interpreti più intense della canzone italiana. La sua voce ha suscitato profonde emozioni in intere generazioni. Una grande italiana, un’artista che, partita dalla sua amata terra, ha calcato i palcoscenici internazionali, rendendo globale il suo successo e portando alto il nome del suo Paese. Addio alla pantera di Goro“.

Tra i tanti colleghi di Milva che hanno commentato la scomparsa dell’artista, c’è stato anche Claudio Baglioni:
“È stata un’interprete straordinaria e unica. La sua voce ha dato forma e volo a musiche e parole, le più diverse, tra teatro e canzone, con una passione e una bravura assolute.
Addio regina amazzone. Fa’ buon viaggio sul nuovo sentiero.”

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments