16 C
Milano
giovedì, Ottobre 29, 2020

I 50 anni dalla morte di Janis Joplin in un concerto al Teatro del Buratto a Milano

"Janis, take another little piece of my heart" è uno spettacolo al Teatro del Buratto, di Milano, per i 50 anni dalla morte di Janis Joplin

Ultimi post

STING: a novembre esce la raccolta “DUETS” con l’inedito “SEPTEMBER” feat. Zucchero

STING pubblicherà il prossimo 27 novembre il suo nuovo album “DUETS”. L’album contiene un brano inedito con ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI

MILEY CYRUS torna con un nuovo album, “PLASTIC HEARTS”, in uscita a novembre

MILEY CYRUS torna con un nuovo album "PLASTIC HEARTS", in uscita venerdì 27 novembre (RCA Records) e già disponibile in pre-order

Stop a cinema e teatro. È davvero così necessario fermare la cultura?

Ancora una volta a pagare il prezzo più alto nel nuovo Dpcm dello scorso 25 ottobre sono l'arte e la cultura. 

L’appello del maestro Muti per la cultura e la risposta del premier Conte

A seguito ultimi DPCM, Riccardo Muti lancia un appello al premier per riaprire teatri, cinema e luoghi di cultura. Conte risponde

TOMMASO PARADISO SI TUFFA NEGLI ANNI ’80

Voto Utenti
[Total: 3 Average: 4.3]

E’ stato pubblicato da qualche giorno il nuovo singolo di Tommaso Paradiso “Ricordami”.

.

L’ex front-man e fondatore dei Thegiornalisti, ha fatto subito scalpore con un brano completamente diverso dai suoi precedenti ed anche dalle canzoni che ci fanno da colonna sonora negli ultimi mesi. “Ricordami” è un evidente omaggio alla produzione italiana degli anni ‘80, quella di più facile ascolto, tanto vituperata anche all’epoca.

Il brano è un prodotto che potrebbe tranquillamente essere nato nella casa discografica Baby Records, che negli anni ’80 ha mietuto un numero considerevole di successi con Pupo e i Ricchi e Poveri. Si sentono anche tracce di “Semplice” di Gianni Togni, il sax de “L’estate sta finendo” dei Righeira, accenni di Viola Valentino, di Sandro Giacobbe di “Sarà la nostalgia” e di “Lisa” di Stefano Sani. Il tutto mischiato ad un atmosfera che sollecita alla memoria anche le sigle di Cristina D’Avena.

Il tutto a cosa porta? Ad un brano senza pretese, dallo spirito spensierato, che si ricorda già dal primo ascolto e lo si ricanta facilmente.

La stampa specializzata ed il mondo dei social è partito immediatamente con una campagna denigratoria e di critiche verso Tommaso. Lo si accusa di aver scopiazzato i brani di cui sopra, che sarebbe più utile se cambiasse mestiere, che era meglio quando militava nei Thegiornalisti e così di seguito.

Diciamo che nessuno ha mai affermato che il brano “Ricordami” sia un capolavoro della musica mondiale, Paradiso non ha certamente tradito una carriera di compositore di brani di valore altissimo e nemmeno i Thegiornalisti erano i Pink Floyd. Tanto livore sembra veramente gratuito.

Sono mesi, anni, che siamo circondati da reggaeton in tutte le salse, da brani senza ormai nessun guizzo compositivo, con rapper e trapper di ogni genere e in ogni salsa, che cantano in due, tre o quattro ogni canzone e sono ormai la caricatura di loro stessi.

Ricordami” sta rapidamente scalando le classifiche dello streaming sia su Spotify che su Apple Music ed è già entrato in quella Fimi. Su YouTube le visualizzazioni sono già oltre le duecentomila.

Ribadendo che “Ricordami” non è di certo “Imagine”, abbiamo finalmente un brano diverso da tutti gli altri in circolazione, gioioso e allegro in un periodo storico pieno di nuvoloni neri e senza alcuna pretesa… e vivaddio un po’ di leggerezza ogni tanto!

paradiso

 

Latest Posts

STING: a novembre esce la raccolta “DUETS” con l’inedito “SEPTEMBER” feat. Zucchero

STING pubblicherà il prossimo 27 novembre il suo nuovo album “DUETS”. L’album contiene un brano inedito con ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI

MILEY CYRUS torna con un nuovo album, “PLASTIC HEARTS”, in uscita a novembre

MILEY CYRUS torna con un nuovo album "PLASTIC HEARTS", in uscita venerdì 27 novembre (RCA Records) e già disponibile in pre-order

Stop a cinema e teatro. È davvero così necessario fermare la cultura?

Ancora una volta a pagare il prezzo più alto nel nuovo Dpcm dello scorso 25 ottobre sono l'arte e la cultura. 

L’appello del maestro Muti per la cultura e la risposta del premier Conte

A seguito ultimi DPCM, Riccardo Muti lancia un appello al premier per riaprire teatri, cinema e luoghi di cultura. Conte risponde

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.