9.4 C
Milano
domenica, Aprile 11, 2021

Ultimi post

Teatro Eliseo a dicembre verrà messo in liquidazione tra le polemiche

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Dopo due anni di calvario, il Teatro Eliseo, fortemente indebitato, verrà messo in liquidazione il prossimo dicembre. Ma cresce la polemica tra chi chiede l’intervento dello Stato e chi, nel mondo del teatro, dice che per quel teatro, che è una società privata, è già stato speso inutilmente molto denaro pubblico.
.

Alcuni giorni fa Luca Barbareschi, che lo dirige il Teatro Eliseo dal 2014, ha annunciato:

A dicembre 2020 il Teatro Eliseo, il Tric meno sovvenzionato d’Italia, verrà messo in liquidazione. Nel momento della ripresa, quando le energie creative dovrebbero condurre a ridisegnare il futuro delle persone, l’Eliseo resta chiuso e annuncia la sua drammatica sorte. Alla fine di un calvario durato due anni in cui il Governo è stato totalmente assente, mentre si affacciano nomi e nomine al servizio del mondo della politica, si punisce la persona di Luca Barbareschi, unico negli ultimi duecento anni della storia del Teatro italiano, ad aver investito risorse proprie per rilanciare un Teatro di vitale importanza per il patrimonio dell’intero Paese e a creare un luogo di cultura libero dalle logiche della politica. Il futuro del Teatro Eliseo è destinato al silenzio assordante delle Istituzioni“.

Alcuni esponenti della politica si stanno mobilitando per salvare il Teatro, Tra questi il deputato di Italia Viva Michele Anzaldi che ha scritto sui social:

quando chiude un Teatro è una perdita per tutta la comunità, se succede a Roma la perdita è di livello internazionale. Il governo, che ha sempre detto che nessuno sarebbe stato lasciato solo, dovrebbe intervenire subito“.

Ma molti, dal mondo del teatro, dissentono da quanto stanno sostenendo alcuni politici, tra cui il direttore del Teatro Sistina di Roma Massimo Piparo, che rispondendo ad Anzaldi ha scritto:

Onerevole non le sembra un po’ avventato come giudizio? Sa quanto denaro pubblico è già stato elargito all’Eliseo pur essendo una srl privata? Lo dico per rispetto alle tante aziende sane che ci sono nel teatro italiano“.

Allo stesso Anzaldi ha risposto anche Geppy Gleijeses, presidente e direttore artistico di Gitiesse:

Onorevole, ma non si rende conto che lei sta esortando il governo a elargire altri soldi al teatro diretto da un rinviato a giudizio per ‘traffico di influenze illecite’ proprio per 8 milioni già raccattati in Parlamento in spregio di ogni principio di leale concorrenza, favorito da faccendieri e affini, 8 milioni con cui ha comprato le mura del teatro, mentre la gente dello spettacolo dal vivo muore letteralmente di fame aspettando il ristoro di 10.000 euro ! E alcuni lavoratori ancora aspettano gli 800 euro di aprile e maggio. Ma fino a che punto potrà arrivare l’abiezione di dare a un privato soldi pubblici a vagonate per gestire un teatro in modo fallimentare, intascare milioni, mentre vede gli scenografi che vanno a fare i falegnami e i tecnici le consegne a domicilio per mantenere le loro famiglie. Rifletta bene, onorevole Anzaldi, l’Eliseo si salverà solo con una gestione competente, che non è l’attuale, e un privato investe i suoi soldi , non va a elemosinare in Parlamento con l’aiuto di oscuri faccendieri“.

 

 

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments