24.6 C
Milano
sabato, Agosto 8, 2020

Tiziano Ferro ricorda Mango: arriva la cover di “Bella d’estate”

Tiziano Ferro ha postato oggi sui social un messaggio in cui esprime la sua intenzione di pubblicare a breve la cover di “Bella d’estate” di Mango

Ultimi post

Lana Del Rey: “Violet Bent Backwards Over the Grass” la raccolta di poesie da ottobre

Lana Del Rey pubblicherà il 29 settembre il suo primo libro di poesie, una raccolta intitolata "Violet Bent Backwards Over the Grass"

Bastille: nuovo singolo a sorpresa “What you gonna do???” con Graham Coxon – VIDEO

I Bastille tornano a sorpresa con un nuovo singolo e video “What you gonna do???”, realizzato in collaborazione con Graham Coxon

Sam Smith: fuori il nuovo singolo “My Oasis” in collaborazione con Burna Boy

Fuori il nuovo singolo di Sam Smith, “My Oasis” in collaborazione con Burna Boy. “My Oasis” segna l'inizio di un nuovo capitolo per Sam

Niccolò Fabi e HER vincono i premi del festival “Voci per la Libertà– Una canzone per Amnesty”

A Niccolò Fabi e alla cantautrice e violinista pugliese HER vanno i premi della XXIII esizione del festival Voci per la Libertà

Sanremo 2020: quarta serata tra colpi di scena e baci rubati – Gassman vince nelle Nuove Proposte

Voto Utenti
[Total: 1 Average: 3]

Arrivati a questo punto della settimana del 70mo Festival di Sanremo su Rai1, possiamo tirare un po’ le somme di questa edizione.

Sul palco insieme ad Amadeus c’erano la navigata e brava Antonella Clerici e l’inesperta e acerba Francesca Sofia Novello.

Gli ospiti della serata sono stati la Nannini, la bravissia Dua Lipa e l’intramontabile Tony Renis che si è esibito con Fiorello sull’immortale “Quando quando quando”.

© MARINA MAZZOLI

Questa sera tutti i brani sembrano migliori rispetto alle precedenti serate. Alcune canzoni sono valide, come quella di Rancore, di Tosca, di Irene Grandi, di Gabbani, di Diodato, di Elodie, di Piero Pelù, di Anastasio. Altri nomi si sono inveve rivelati solo degli specchietti per le allodole, tanto per richiamare un po’ di audience, come ad esempio Elettra Lamborghini, Riky, Achille Lauro (grandi outfit ma il resto è fuffa, ieri sera ispirato alla marchesa Luisa Casati Stampa, mentre le altre sere ispirato a David Bowie/Ziggy Stardust), Junior Cally, protagonisti di performance altamente discutibili.

sanremo
© MARINA MAZZOLI

 

Il problema principale dell’edizione Amadeus è stata la lunghezza delle serate, terminate all’incirca verso le due di notte, relegando diversi cantanti ad esibirsi in orari improponibili e non rispettando nemmeno il pubblico televisivo.

Le lungaggini sono imputabili principalmente alle infinite pause pubblicitarie, ai numerosissimi ospiti senza alcuna ragione e criterio di scelta.

C’era curiosità sul ritorno di Fiorello dopo la sua assenza nella terza serata e dopo la polemica scoppiata con Tiziano Ferro, reo di essersi risentito con il comico per il troppo spazio “rubato” al festival, tanto da allungare i tempi e costringere il cantante di Latina ad esibirsi sempre dopo la mezzanotte. Dopo le dichiarazioni offese di Fiorello, Ferro ieri pomeriggio si era scusato sui social. Ma tutta la polemica deve essere servita a qualcosa, visto che ieri sera Tiziano ha cantato tra i primi e non solo. Ad un certo punto Fiorello e Ferro sono apparsi insieme sul palco, vestiti allo stesso modo e cantando insieme “Finalmente tu”, con tanto di bacio sulle labbra finale e tanto di saluto al neo sposo di Ferro, Victor Allen. Se vogliamo un momento “storico” a livello “culturale” questo gesto, anche se ironico, se si tiene conto che è stato fatto su di un palco “istituzionale e bacchettone”, nazional popolare, come quello di Sanremo.

sanremo
© MARINA MAZZOLI

Il palco dell’Ariston, quest’anno particolarmente bello, è stato invaso continuamente da gente di vario genere, superospiti italiani, vallette, giornalisti, attori, attrici, “mogli e compagne di”… forse meno ma meglio!

La serata dei giovani ha visto la vittoria quasi annunciata (ma meritata) di Leo Gassmann, figlio e nipote d’arte, che ha battuto Fasma, Tecla e Marco Sentieri. Il premio Lucio Dalla, anch’esso meritato, è andato a Tecla, con la canzone “8 marzo”, mentre quello della critica “Mia Martini è andato al gruppo Eugenio in via Di Gioia. I quattro cantanti finalisti delle “nuove proposte” sono stati designati attraverso il voto della giuria demoscopica, della sala stampa e del televoto.

Unica scossa vera della serata, anche se non proprio edificante e poco rispettoso verso il pubblico, è stato un gesto mai verificatosi in 70 anni di Festivalstato, e parliamo dell’abbandono a metà esibizione di Bugo, mentre Morgan cantava un testo differente dall’originale e dove sembrerebbe che lo stesse offendendo… Morgan non si smentisce mai (leggi nostro articolo)! Il brano viene ovviamente eliminato dalla gara sanremese.

sanremo
© MARINA MAZZOLI

 

É stato un buon Festival? Abbastanza, l’audience è stata buona, diciamo che sarebbe stato meglio calibrare il tutto ed eliminare il superfluo. Vedremo questa sera, serata della finale, chi vincerà… i papabili sono Diodato, Gabbani, Piero Pelù, Tosca e le Vibrazioni.

Di seguito la classifica dei Big della quarta serata. A votare era la sala stampa.

  1. Diodato con Fai rumore
    2. Francesco Gabbani con Viceversa
    3. Pinguini Tattici Nucleari con Ringo Starr
    4. Le Vibrazioni con Dov’è
    5. Piero Pelù con Gigante
    6. Tosca con Ho amato tutto
    7. Rancore con Eden
    8. Elodie con Andromeda
    9. Achille Lauro con Me ne frego
    10. Irene Grandi con Finalmente io
    11. Anastasio con Rosso di rabbia
    12. Raphael Gualazzi con Carioca
    13. Paolo Jannacci con Voglio parlarti adesso
    14. Rita Pavone con Niente (Resilienza 74)
    15. Levante con Tikibombom
    16. Marco Masini con Il confronto
    17. Junior Cally con No grazie
    18. Elettra Lamborghini con Musica (E il resto scompare)
    19. Giordana Angi con Come mia madre
    20. Michele Zarrillo con Nell’estasi o nel fango
    21. Enrico Nigiotti con Baciami adesso
    22. Riki con Lo sappiamo entrambi
    23. Alberto Urso con Il sole ad est

 

 

 

Latest Posts

Lana Del Rey: “Violet Bent Backwards Over the Grass” la raccolta di poesie da ottobre

Lana Del Rey pubblicherà il 29 settembre il suo primo libro di poesie, una raccolta intitolata "Violet Bent Backwards Over the Grass"

Bastille: nuovo singolo a sorpresa “What you gonna do???” con Graham Coxon – VIDEO

I Bastille tornano a sorpresa con un nuovo singolo e video “What you gonna do???”, realizzato in collaborazione con Graham Coxon

Sam Smith: fuori il nuovo singolo “My Oasis” in collaborazione con Burna Boy

Fuori il nuovo singolo di Sam Smith, “My Oasis” in collaborazione con Burna Boy. “My Oasis” segna l'inizio di un nuovo capitolo per Sam

Niccolò Fabi e HER vincono i premi del festival “Voci per la Libertà– Una canzone per Amnesty”

A Niccolò Fabi e alla cantautrice e violinista pugliese HER vanno i premi della XXIII esizione del festival Voci per la Libertà

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.