Home Musica La Municipàl: Il “Bellissimi Difetti Tour” si chiude nella loro Lecce

La Municipàl: Il “Bellissimi Difetti Tour” si chiude nella loro Lecce

202
0
SHARE
La Municipàl
Crediti Foto Stefania Brovetto
Voto Utenti
[Total: 3 Average: 4.3]

Volge al termine il tour estivo della band che è oramai il fiore all’occhiello dell’indie-pop italiano di successo e qualità: La Municipàl.

Chi non è mai rimasto, anche solo per un attimo, rapito dalla musica dei fratelli Tundo, Carmine e Isabella? Il cuore dei nuovi romantici e sperimentatori del pop d’autore non cessa di pulsare.

Dopo l’uscita del videoclip del singolo estivo “I tuoi bellissimi difetti”, hanno chiuso il loro tour in una delle piazze più belle del mondo, piazza Duomo, nella loro Lecce. L’appuntamento del 21 settembre, alle ore 22, chiude una parentesi e ne riaprirà nuovamente un’altra ricca di sorprese. Perché si sa, Carmine – un po’ come Cupido – ha ancora tante frecce al suo arco.

la municipàl

LA BAND

La band ha vinto nel 2018 il premio 1M NEXT, il contest del Concerto del Primo Maggio a Roma, e si è esibita sul palco del concertone di Piazza San Giovanni anche quest’anno al pari di Daniele Silvestri, Motta, Subsonica e Zen Circus.

La Municipàl, che fa del pop crepuscolare la propria matrice stilistica, ha pubblicato il suo secondo album di inediti (dopo l’exploit di “Le nostre guerre perdute” del 2016) il 29 marzo su etichetta luovo/iCompany.

Il nuovo lavoro è stato anticipato dai singoli “Vecchie dogane”, “I Mondiali del ‘18”, “Italian Polaroid”, “Mercurio Cromo” e “Punk Ipa”, rilasciati nel corso del 2018, e dai recenti estratti “Finirà tutto quanto” e “I tuoi bellissimi difetti”.

IL DISCO

“Bellissimi Difetti” è un percorso emotivo, turbolento e passionale, verso la riscoperta di se stessi, come a porsi davanti ad uno specchio analizzando il proprio riflesso secondo un’ottica nuova, abbracciando e non più demonizzando le temute imperfezioni. Una nuova maturità acquisita, secondo la quale i difetti possono diventare bellissimi, peculiarità che ci rendono unici.

Come nella pratica giapponese del kintsugi, da un’imperfezione può nascere una forma ancora migliore di perfezione estetica e interiore. Le smagliature diventano trincee in cui rifugiarsi e un neo sulla bocca, una cicatrice si trasformano in virtù. L’accettazione dei propri difetti è un processo di crescita che ci porta a stare meglio con gli altri e ad affermare la propria identità in un mondo che ci vuole sempre più depersonalizzati e omologati.

“Bellissimi Difetti” è un disco pieno di difetti, che si avvicina di più alla dimensione live della band, un lavoro più energico rispetto al precedente, ma che sa toccare punte di dolcezza nelle ballad.

Cover Album “Bellissimi Difetti”

Tracklist “Bellissimi Difetti” –  La Municipàl

01_FINIRÀ TUTTO QUANTO [Video Ufficiale]
02_PUNK IPA [Video Ufficiale]
03_I TUOI BELLISSIMI DIFETTI
04_IL FUNERALE DI IVAN
05_I MONDIALI DEL ‘18 [Video Ufficiale]
06_MERCURIO CROMO [Video Ufficiale]
07_ITALIAN POLAROID [Video Ufficiale]
08_LE VELE
09_NOI DUE SULLA LUNA
10_MAJOR TOM
11_SCOGLIERE
12_VECCHIE DOGANE

SHARE
Previous articlePietra, la chiara Rigina
Next articleJovanotti, il più folle dei saggi – A Milano la fine dell’avventura “Jova Beach Party”
Ugo Stomeo
Laureato in Scienze della Comunicazione con tesi filosofico-musicale su “Adorno e la musica leggera in Italia”, è stato membro dell’Osservatorio Musicale Salentino a seguito del corso di giornalismo e critica musicale “Scrivere di Musica” tenuto dal musicologo Gianpaolo Chiriacò presso l’Università del Salento. Ha collaborato con le testate giornalistiche digitali Pride Online, NightGuide, 20centesimi, Un Filo-Blues ed è stato responsabile comunicazione per la “Notte di Mare” di Melendugno, giurato in contest musicali come il B-Live Music Fest di Lecce e opinionista in spettacoli di varietà come “Armonie di vita”, svoltosi presso il teatro Antoniano di Bologna. Dal 2019 è direttore e caporedattore del digital magazine OA Plus e addetto promozione per PMS Studio, etichetta discografica indipendente di Raffaele Montanari. Dal 2018 è autore e critico musicale per il web magazine FareMusic di Mara Maionchi e Alberto Salerno, nonché personal manager del chitarrista e compositore pop-jazz Andrea Dessì. Appassionato dei grandi protagonisti dell’arte e della musica in particolare, con un debole per le dive e i cantautori italiani, famosi o meno, è attivo sulla sua pagina 'Blog' di Facebook HIT NON HIT dal 2017. Da freelance è anche addetto stampa, booking agent musicale, event e social media manager, art director per spettacoli e progetti musicali, biografo e sceneggiatore di videoclip.

Commento su Faremusic.it