Home Rubriche Rubrica Televisione Sanremo 2019: Lista completa di tutti i duetti del Festival – Svelata...

Sanremo 2019: Lista completa di tutti i duetti del Festival – Svelata la scenografia

Dopo gli annunci dei big in gara, del team dei presentatori e dei nomi degli ospiti, arriva la lista completa dei duetti per la 4rta serata di Sanremo 2019

671
0
SHARE
sanremo
Nuova scenografia del Teatro Ariston- 69ma Edizione Festival di Sanremo
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

I duetti del prossimo Sanremo sono stati tutti ufficializzati.

Dopo gli annunci dei big in gara, del team dei presentatori, formata da Claudio Bisio, Virginia Raffaele e Claudio Baglioni, dopo gli ascolto in anteprima dei brani per la stampa (qui l’articolo con le nostre pagelle), e dopo i nomi degli ospiti della kermesse (leggi nostro articolo), arriva finalmente la lista completa dei duetti per la quarta serata di Sanremo 2019.

Diverse sono le sorprese, come Tony Hadley, ex frontman degli Spandau Ballet, in coppia con Arisa (dopo aver già duettato con Caparezza su Goodbye Malinconia qualche anno fa), il ritorno di Enrico Ruggeri dopo essere stato in gara lo scorso anno, ma questa volta con Roy Paci per dare man forte ai Negrita.

Interessante davvero l’arrivo di Jack Savoretti con gli Ex Otago, mentre Giovanni Caccamo duetterà con Patty Pravo e Briga. Incuriosisce Caterina Guzzanti con Noemi sul palco con Irama. E infine Nada accanto a Motta.

Elenco completo dei duetti della 69ma Ed. di Sanremo

Rolls Royce  Achille Lauro con Morgan
Le nostre anime di notte
 – Anna Tatangelo con Syria
Mi sento bene
 – Arisa con Tony Hadley e i Kataklò
Per un milione
 – BoomDaBash con Rocco Hunt
Argento vivo
 – Daniele Silvestri con Manuel Agnelli
Parole nuove
 – Einar con Biondo
Nonno Hollywood
 – Enrico Nigiotti con Paolo Jannacci
Solo una canzone
 – Ex-Otago con Jack Savoretti
Senza farlo apposta
 – Federica Carta e Shade con Cristina D’Avena
Aspetto che torni
 – Francesco Renga con Bungaro ed Eleonora Abbagnato
Rose viola
 – Ghemon con Diodato e i Calibro 35
Musica che resta 
– Il Volo (duetto non ancora annunciato) 
La ragazza con il cuore di latta
 – Irama con Noemi
Cosa ti aspetti da me
 – Loredana Bertè con Irene Grandi
Soldi
 – Mahmood con Guè Pequeno
Dov’è l’Italia
 – Motta con Nada
I ragazzi stanno bene
 – Negrita con Enrico Ruggeri e Roy Paci
Mi farò trovare pronto
 – Nek con Neri Marcorè
Un’altra luce
 – Nino D’Angelo e Livio Cori con I Sottotono
L’ultimo ostacolo
 – Paola Turci con Giuseppe Fiorello
Un po’ come la vita
 – Patty Pravo con Briga con Giovanni Caccamo
Abbi cura di me
 – Simone Cristicchi con Ermal Meta
I tuoi particolari 
– Ultimo con Fabrizio Moro
L’amore è una dittatura
 – The Zen Circus con Brunori Sas

Possibile ospite straniero alla Kermesse potrebbe essere Ariana Grande.

Nella quarta serata i 24 artisti in gara saranno votati dal Televoto (50%), dalla giuria della Sala Stampa (30%) e dalla giuria degli Esperti (20%).

Spot televisivo del Festival

Intanto è stata svelata la scenografia che apparirà sul palco dell’Ariston

«Aprire lo spazio, renderlo ancora più grande e ‘aumentato’. È la magia che ho immaginato per il palcoscenico del Teatro Ariston e per il Festival di Sanremo 2019: in fondo chi fa tv è un po’ un prestigiatore e io ho cercato di farlo pensando più a una ‘coreografia’ che a una classica scenografia, grazie a una rivoluzione nell’uso dello spazio fisico e a una macchina scenica nascosta che crea un profondità di campo unica per questo luogo».

Così Francesca Montinaro – che torna a disegnare la scena del Festival della Canzone Italiana, dopo l’edizione 2013 – racconta il Sanremo che vedranno i telespettatori e nel quale anche il pubblico dell’Ariston si troverà immerso.

«Il direttore artistico Claudio Baglioni – prosegue Montinaro – mi ha chiesto di lavorare sul concetto di armonia e io l’ho tradotto ricreando onde armoniche in scena, e inventando un golfo mistico dei musicisti nella pancia del teatro, perché fosse la musica stessa idealmente a sostenere il Trampolino, che è poi Sanremo stesso. La scala apparirà quasi dal nulla, ma sempre al tempo della musica».
E per una rivoluzione dello spazio come questa, fondamentale è stato anche il lavoro di squadra: «a partire – sottolinea ancora Francesca Montinaro – dal lavoro gomito a gomito con Mario Catapano, il direttore della fotografia, perché in una scenografia quasi ‘invisibile’ come quella che ho pensato, anche le luci saranno fondamentali per disegnare il Festival».

SHARE
Previous articleUNA TARGA RIPORTA A CASA GIORGIO GABER
Next article“Vita ce n’è”, la nuova scommessa di Eros Ramazzotti – RECENSIONE
Adrien Viglierchio
Mi occupo di Musica e di Medicina Alternativa Olistica da oltre 22 anni. Unire queste 2 grandi Discipline Insieme è stato lo scopo della mia Vita. Il Pianoforte in Conservatorio, gli studi di Canto, le Esperienze col Jazz per 3 anni, con la Lirica per 7 anni e col Musical in Europa nei 4 anni successivi, mi hanno portato a realizzare il mio Disco d’Esordio Etno Pop “Il Dodicesimo Pianeta” come autore e compositore, mansioni che svolgo tutt’ora per altri Artisti ed Eventi. Ho unito la mia scrittura inserendomi con “La Voce che Guarisce” nel libro Accademia di Canto dell’amica e collega Vocal Coach Danila Satragno, conducendo la rubrica radiofonica “Vibrazioni Musicali” per Radio Oltre Roma e partecipando come special guest all’evento “Lumiere” San Gimignano 2014 con la colonna sonora ufficiale del 12°mo Pianeta. Sempre alla ricerca di Nuove Sculture Sonore in grado di far Vibrare i Grandi, ma soprattutto i Piccoli…i Nuovi Piccoli che dovranno cambiare la Nuova Era. Il Futuro per me è la Musicoterapia…realizzata con Studio, Evoluzione e Consapevolezza.

Commento su Faremusic.it