Home Rubriche Rubrica Televisione FINALE X FACTOR 2018: VINCE LA RIVOLUZIONE, VINCE ANASTASIO

FINALE X FACTOR 2018: VINCE LA RIVOLUZIONE, VINCE ANASTASIO

E siamo arrivati all'epilogo di questa 12ma edizione di X Factor Italia, edizione ricca di sorprese e di un cast di concorrenti di alto livello

744
0
SHARE
x factor
Voto Utenti
[Total: 4 Average: 3.5]

E siamo arrivati all’epilogo di questa 12ma edizione di X Factor Italia, edizione ricca di sorprese e di un cast di concorrenti davvero ad alto livello.

Questi i finalisti e loro relativi giudici:

– Bowland per la squadra di Lodo Guenzi
– Luna per la squadra di Manuel Agnelli
– Naomi  per la squadra di Fedez
– Anastasio per la squadra di Mara Maionchi

x factor

Mai come quest’anno si è assistito ad una passerella di talenti di tutto rispetto, partendo da una straordinaria artista come Naomi, dotata di tecnica, voce e potenza vocale come pochi in 12 anni di X Factor Italia, e Anastasio che chi scrive lo definisce un “cantautoRap”, una nuova figura nel giovane mondo rap di questa generazione, una grande boccata d’ossigeno, un “disturbatore” (come dice Mara) con l’esigenza di dire, un incrocio fantastico e magico tra il rap genuinamente “incazzato” e il cantautorato vero, quello che richiama alla mente i contenuti artistici e di pensiero dei cantautori che furono, con l’aggiunta di una grande capacità comunicativa che Anastasio si ritrova naturalmente in dotazione: una vera RIVOLUZIONE in un asfittico parterre artistico che affolla questa nuova giovane epoca musicale.

Due parole anche per la giovanissima Luna, espressione perfetta di quello che di buono, tra le altre, c’è tra i giovani artisti di oggi, soprattutto se si parla di tutto quello che al di qua dell’oceano Pacifico guarda a ovest, agli States: Luna, in questo senso, è una bravissima allieva del Contemporary R&B, Hip Hop, Rap made in USA.

x factor

Per passare al BowLand, bisognerebbe fermarsi un attimo e prendere fiato, aspettare che le luci abbaglianti dello show televisivo calino e poi seriamente pensare a cosa sia davvero questa band, una perla persiana, raffinata oltre ogni limite, dalla forte personalità artistica che tutto ingloba in se e tutto rimanda all’ascoltatore sotto forma di ipnosi creativa che rasenta il perfetto, il bello, a tratti il geniale, ma sempre rarefatto e speciale, con una propria cifra artistica che lascia il segno e marchia ogni cosa loro cantino e eseguano.

Ma passando alla serata, i quattro concorrenti finalisti all’inizio hanno duettato con Marco Mengoni in duetti strepitosi, soprattutto se pensiamo a Guerriero (Mengoni – Anastasio) e Essenziale (Mengoni – Naomi).

Escono nel primo step i BowLand.

Seguono i “best of”, il meglio che i concorrenti hanno fatto durante le puntate live di questo X Factor.
Ad uscire in quest’altro step è stata la giovane sarda Luna.

La finalissima se la son giocata sicuramente i due pezzi da 90 dello show e di tutta l’edizione, Naomi e Anastasio, che propongono il loro inedito, rispettivamente la STRATOSFERICA “La fine del mondo” e la più scontata “Like the rain”, brano che non rende giustizia fino in fondo alla grandezza artistica di questa bravissima professionista.

Dopo una raffica di ospiti che si sono alternati sul palco dell’imponente Forum di Assago, dai The Giornalisti a Ghali, dai Muse aMarco Mengoni – questa volta in duetto con Tom Walker sul brano “Hola” – viene comunicato il VINCITORE della 12ma Edizione di X Factor… che è “uno di quelli veri che sa quello che deve fare” (cit. Mara Maionchi), ANASTASIO!

Commento su Faremusic.it