Home Il Jazz 360° Gino Paoli a tutto Jazz: nuovi concerti di “DUE COME NOI CHE…”...

Gino Paoli a tutto Jazz: nuovi concerti di “DUE COME NOI CHE…” con Danilo Rea

543
0
SHARE
giono paoli
Voto Autore
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 4]

Non hanno confini gli orizzonti musicali di Gino Paoli che, perennemente in cerca di nuovi stimoli e mai stanco di sperimentare, prosegue la sua avventura live con tanti concerti, legando sempre più la sua musica all’universo jazz.

L’estate 2018 lo vede impegnato con nuovi appuntamenti dell’ormai famoso “Due come noi che…”, in duo con Danilo Rea, che continua a raccogliere successi da nord a sud, e con il nuovo spettacolo “Paoli canta Paoli” in cui è sul palco con tre grandi del jazz italiano: Rita Marcotulli (pianoforte), Alfredo Golino (batteria) e Ares Tavolazzi (contrabasso).

In “Due come noi che…” quella che è ormai la “coppia di fatto della musica italiana” – come Gino e Danilo si definiscono con ironia – veleggia nel mare dell’improvvisazione con la voce di Paoli e le esperte mani di Rea al pianoforte, su una scaletta che spazia tra grandi classici internazionali (comeNon andare via, traduzione italiana di Ne me quitte pas), indimenticabili successi di Paoli (Il cielo in una stanzaLa gatta, e tanti altri), chicche di cantautori genovesi amici di una vita (De André, Umberto Bindi, Tenco, Bruno Lauzi) e omaggi alla musica napoletana e a quella francese.

In “Paoli canta Paoli”, i musicisti Marcotulli, Golino e Tavolazzi – uniti sotto il nome di Tri(o)Kàla – affiancano Gino in uno spettacolo incentrato sulla sua intramontabile produzione, a cominciare dai grandi successi come Sapore di saleSenza fine e Quattro amici.

gino paoli

Questi i prossimi concerti del  “Due come noi che…” di Gino Paoli e Danilo Rea


22 luglio a Cortona (con Tri(o)Kàla)
26 luglio a Tagliacozzo (con Danilo Rea)
28 luglio ad Albano Laziale (con Danilo Rea)
31 luglio a Francavilla a Mare (con Tri(o)Kàla)
1 agosto a Cesenatico (con Danilo Rea)
3 agosto a Santa Margherita Ligure (con Danilo Rea)
5 agosto a Grado (con Tri(o)Kàla)
7 agosto a Castelnuovo in Garfagna (con Tri(o)Kàla)
9 agosto a Bagnoregio (con Danilo Rea)
10 agosto a Castelnuovo Val di Cecina (con Danilo Rea)
17 agosto a Civitanova Marche (con Tri(o)Kàla)
 

Crediti Foto
LUCA ZENNARO /ANSA/ KLD

Gino Paoli, uno dei cantautori che ha scritto alcune tra le più belle pagine della musica italiana. L’autore di “Senza fine”, “Sapore di sale”, “La gatta”. Originario di Monfalcone, è a Genova, dove si è trasferito da bambino, che Gino Paoli – dopo aver fatto il facchino, il grafico pubblicitario e il pittore – debutta come cantante da balera, per poi formare una band musicale con gli amici Luigi Tenco e Bruno Lauzi. Quando la gloriosa casa discografica Ricordi, che aveva tenuto a battesimo Bellini e Donizetti, Verdi e Puccini, decise di estendere la propria attività alla musica leggera, scritturò questo cantante dalla strana voce miagolante oggi riconosciuto come uno dei più grandi rappresentanti della musica leggera italiana degli anni sessanta e settanta. Ha scritto e interpretato brani quali “Il cielo in una stanza”, “La gatta”, “Senza fine”, “Sapore di sale”, “Una lunga storia d’amore”, “Quattro amici”; ha partecipato a numerose edizioni del Festival di Sanremo; ha collaborato con numerosi colleghi alla realizzazione di album e di singoli di successo; ha composto musiche per colonne sonore di film.

Commento su Faremusic.it