Home Cult Music Neil Young dichiara che ci sono diversi album pronti dei Crazy Horse...

Neil Young dichiara che ci sono diversi album pronti dei Crazy Horse e parla del vecchio film animato “Trans”

148
0
SHARE
Neil Young
Photo credit: Pegi Young
Voto Utenti
[Total: 1 Average: 5]
Neil Young non si ferma e continua frenetico a dar vita a varie iniziative artistiche.

.
Dopo aver pubblicato la riedizione di un suo vecchio lavoro, “Tonight’s the night”, in versione LIVE – in occasione del Record Store Day -, l’album “Roxy: Tonight’s the night live” (leggi nostra recensione a cura di Athos Enrile), e dopo ad aver visionato il box-opera omnia “What’s That Sound? The Complete Album Collection” dei Buffalo Springfield (in uscita a Giugno), e infine, dopo aver ideato il sito-archivio Neil Young Archives, il 72enne cantautore canadese ha dato vita alla reunion dei Crazy Horse (con il bassista Billy Talbot, il chitarrista Nils Lofgren) il 1mo maggio a Fresno.

Ma sembra che l’artista abbia fatto anche di più che rispolverare la vecchia band, perchè da alcune sue dichiarazioni si legge che sarebbero pronti per la pubblicazione ben quattro o cinque album inediti.

Ma non è tutto.

Nell’intervista rilasciata a Yahoo, Neil Young ha parlato anche del film di animazione mai pubblicato, realizzato nell’82 per l’album “Trans”, un disco sfortunato perchè osteggiato dalla casa discografica, la Geffen, che addirittura chiamò in causa l’artista:

“Alcune persone hanno amato ‘Trans’, un sacco di persone, solo erano persi. Ma senza il video, è come metà di una lettera, come fosse tagliato a metà […] la casa discografica aveva fermato i fondi per i video perché non gli era piaciuto il disco”.

neil yong

Ricordiamo che “Trans” fu un disco particolare: il cantautore lo aveva composto per il figlio Ben, nato con una paralisi cerebrale e di conseguenza assolutamente incapace di parlare. L’album voleva sottolineare proprio l’incapacità di comunicazione con quel figlio e per questo era cantato quasi tutto con un vocoder, su basi synth, con il risultato di compromettere quasi totalmente la comprensione di quello che veniva detto e cantato.

Il film animato corredato chiariva il perchè e il concetto preciso dell’album (vedi biografia di Neil Young “Shakey”: “persone con voce elettronica che lavorano in un ospedale e l’unica cosa che cercano di fare è insegnare a questo bambino a premere un pulsante“).

 

Commento su Faremusic.it