15.8 C
Milano
martedì, Aprile 7, 2020

Eurovision Song Contest 2020 ANNULLATO

E da giorni che girava la notizia dell'annullamento dell’Eurovision Song Contest 2020 e ora si è arrivati a questa decisione. A causa dell’emergenza sanitaria per...

Ultimi post

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

Mina è tornata sotto le vesti di un’aliena – Esce il nuovo album MAEBA

Voto Utenti
[Total: 5 Average: 3.6]

di Angela Paonessa e Mela Giannini

Mina esce oggi con il suo nuovo album Maeba, e già dalla copertina sembra essere un’aliena che sbarca sulla Terra da un’altra galassia, portando con se una manciata di canzoni singolari, variopinte e sicuramente audaci.

.
Ed è inutile dire che in molti attendevano con grande curiosità, come sempre accade, questo nuovo lavoro della “Divina”, della signora della musica italiana per eccellenza, lei la più grande interprete italiana. La curiosità e l’attesa, tra le altre, è stata ulteriormente alimentata dal singolo che ne ha anticipato l’uscita.

Il brano “Volevo scriverti da tanto” è davvero una gran bella canzone che solo una grande voce come quella della Tigre di Cremona avrebbe potuto interpretare, regalandoci un tuffo al cuore già dal primo ascolto: intensa, ed emozionante la ballad, composta da Moreno Ferrara, è una lettera ad una persona cara che non c’è più e nel cui testo, di Maria Francesca Polli, ognuno di noi può riconoscersi ed immedesimarsi senza troppa fatica, rischiando il pizzico al naso e la conseguente lacrima che è lì sempre in agguato.

mina

Si dice che il curioso titolo dell’album, MAEBA, potrebbe essere un acronimo ottenuto mettendo insieme le iniziali dei figli di Mina, Massimiliano e Benedetta, dei nipoti, Axel ed Edoardo, di sé, l’Anna oltre la Mina.

Il disco, prodotto dal figlio Massimiliano Pani negli studi PDU di Lugano, che ne ha anche curato gli arrangiamenti, esce a quattro anni da Selfie, a due anni di distanza da Le migliori in coppia col molleggiato Celentano del 2016, a cui fece seguito Tutte le migliori, una raccolta dei più grandi successi di entrambi sia in collaborazione che da solisti.

Massimiliano, parlando di MAEBA, dice che questo “tipo” di album – fatto di incredibili azzardi stilistici e una sola grande certezza, la voce della grande artista, che in questa produzione si concede a delle “curiosità” – lo avrebbe voluto scrivere da tanto, un disco con una tracklist (dieci inediti, due cover e una traccia ghost alla fine) “coraggiosa e pazza”, composta da brani che tocca il funk, le ballad, il rock, il pop e suoni elettronici

Tante le firme di giovani autori nell’album (di lei dice il figlio:”È il più capace talent scout che ci sia in Italia“), come Viola Serafini e tanti altri.

Adesso è… MAEBA.

Adesso è… MAEBA.

Posted by Mina on Friday, March 23, 2018


Ma oltre ai giovani nel disco ci sono anche firme eccellenti come quelle di Alberto Anelli e Boosta, ma soprattutto quella di Paolo Conte, che duetta in napoletano con Mina su “A minestrina“. Tra gli autori ci sono, addirittura, anche firme di “gente” che purtroppo non c’è più, come Paolo Limiti (nel brano “Il mio amore disperato”).

Massimiliano Pani
, continuando a parlare della madre, la descrive come un’artista all’avanguardia, pazza, a cui l’età non ha scalfito l’estro e la genialità:
Lei è l’artista più contemporanea che ci sia in Italia, ed è curioso che sia lei, 78 anni da compiersi il 25 di marzo, a detenere un tale titolo […] Ha destrutturato la propria immagine ben prima che ci si mettessero Madonna e Lady Gaga. Ha lasciato la televisione, quando allo spettacolo s’è sostituita la politica. S’è garantita libertà e dignità artistica aprendo un’etichetta propria“.

E per finire Pani, nel rispondere alla solita domanda di sempre che gli viene rivolta, dice:

Rivederla in concerto? Forse solo grazie alle tecnologie” … esi spera così in Netfix.

MAEBA, 72mo disco in studio che la Signora Mazzini pubblica durante una carriera che dura da quasi 60 anni (il 25 marzo spegnerà 78 candeline), si appresta ad essere uno dei lavori più attesi dell’anno, anche perché da anni, ormai, l’unico modo che ha il pubblico per ammirarla è soltanto attraverso la sua splendida voce.

mina

TRACKLIST di MAEBA – MINA

Volevo scriverti da tanto (Maria Francesca Pulli – Moreno Ferrara)
Il Mio amore disperato (Paolo Limiti – Alberto Anelli)
Ti meriti l’inferno (Federico Spagnoli)
Il Tuo arredamento (Zorama Mariano Rongo)
Argini (Marco Ciappelli, Francesco Sighieri – Emanule Fontana, Marco Ciappelli, Francesco Sighieri)
Last Christmas (George Michael) – COVER
‘A Minestrina feat Paolo Conte ( Paolo Conte)
Heartbreak Hotel (Max Axton – Elvis Presley, Tommy Durden) – COVER
Al di là del fiume (Giorgio Calabrese – Franco Serafini)
Troppe note (Viola Serafini – Franco Serafini)
Ci vuole un po’ di R’N’R’ (Andrea Mingardi – Maurizio Tirelli, Andrea Mingardi)
Un Soffio feat Boosta (Luca Ragazzini – Davide Dileo “Boosta”)
Another day of sun – Ghost track 

Il disco (per l’etichetta Pdu, e distribuiti dalla Sony Music) ,è disponibile in 3 versioni, CD digipack, edizione limitata Vinile black (1500 pezzi) e esclusiva Amazon Vinile picture (500 pezzi).

Latest Posts

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

I piu' letti

LA CANZONE PROFETICA DI GIORGIO GABER: “DESTRA-SINISTRA”

di Roberto Manfredi  C’è una sola canzone che potrebbe sostituire l’inno di Mameli, è Destra-Sinistra di Giorgio Gaber. Non è solo una canzone apparente satirica,...

Analisi del testo “Fin che la barca va”

di Alberto Salerno So che a molti sembrerà strano che io abbia deciso di affrontare l’analisi di questo grande successo di Orietta Berti, scritto da...

Viaggio nelle canzoni: Vattene amore

di Alberto Salerno Sono affezionatissimo a questa canzone, un vero emblema che rappresenta, insieme a poche altre, il Festival di Sanremo. Minghi e Panella ne...

La lunga storia della proprietà dell’Edizioni delle canzoni dei Beatles dal 1963 fino ai giorni nostri

di Claudio Ramponi Per comprendere meglio l'intera vicenda bisogna fare un salto nel passato e conoscere di un personaggio chiave: Dick James. Nato a Londra nel 1920,...

Viaggio nelle canzoni: “Il più grande spettacolo dopo il big bang” di Jovanotti

di Alberto Salerno Jovanotti e "Il più grande spettacolo dopo il big bang" - Fonte Testo Wikipedia: Il brano è caratterizzato da un sound rock,  che il...

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.