Home News Flash Tom Petty: overdose accidentale da farmaci antidolorifici la causa della morte –...

Tom Petty: overdose accidentale da farmaci antidolorifici la causa della morte – Arrivati i risultati dell’autopsia

Tom Petty, come da risultati dell'autopsia, è stato vittima di un'overdose di farmaci oppiacei, specie il Fentanyl, assunti contro il dolore, stessi medicinali che portarono alla morte Prince. La famiglia ha dichiarato che Tom: "Soffriva di diversi gravi problemi di salute".

422
0
SHARE
Tom Petty
Voto Utenti
[Total: 3 Average: 3.3]
Tom Petty, cantante degli Heartbreakers e uno dei più grandi cantautori rock americani, a Ottobre del 2017 se ne è “andato” a soli 66 anni, lasciando un grande vuoto nel panorama musicale internazionale.

.
All’epoca (leggi nostro articolo in merito) ufficialmente fu detto, molto in generale, che le cause della morte erano legate ad un improvviso arresto cardiaco. Ma si sa, tutti i decessi sopraggiungono dopo gli arresti cardiaci. La causa dell’arresto era tutta da verificare.

Per cui sono stati fatti i dovuti accertamenti mediante una autopsia condotta da un medico legale. Dopo tre mesi i risultati sono a arrivati, e a rendere quest’ultimi pubblici è stata la famiglia stessa dell’artista, Dana e Adria Petty, moglie e figlia di Tom, citando le autorità sanitarie:

La morte è stata causata da “un’accidentale overdose dovuta all’assunzione di diversi farmaci presi contemporaneamente“.

Tom Petty

Il comunicato è stato postato anche su Facebook dice, e nel testo si specifica che l’artista soffriva di vari e gravi problemi di salute, tra cui un’enfisema, un’anca fratturata e problemi alle ginocchia, e nei giorni prima della morte le sue condizioni si aggravarono oltre modo. Ma nonostante ciò Tom non ha cancellato il Tour in corso, continuando stoicamente a salire sul palco e concludendo tutte le tappe in calendario.

La famiglia sostiene che “il dolore era sicuramente talmente insopportabile da spingere Petty ad abusare dei medicinali” antidolorifici. Tra questi il Fentanyl, il più forte farmaco oppioide in commercio, cento volte più potente della morfina, stesso farmaco che causò la morte, sempre per overdose, di Prince (leggi nostro articolo).

La famiglia dell’artista spera che le informazioni sulla morte del proprio congiunto possano aiutare a riflettere altre persone che abusano di tali medicinali, anche se in modo terapeutico. Negli ultimi anni ,negli Stati Uniti, in molti, troppi, sono morti per l’abuso dei farmaci oppioidi dopo esserne diventati dipendenti.

Commento su Faremusic.it