Home Le pillole di A. Salerno Piccola digressione sulle canzoni di oggi

Piccola digressione sulle canzoni di oggi

641
0
SHARE
canzoni di oggi
Crediti del FotoMontaggio Immagini: ©FareMusic - FMD Copyright
Voto Utenti
[Total: 4 Average: 3]

di Alberto Salerno 

Sento dire in giro da più parti, da addetti ai lavori e non, che le canzoni degli ultimi quindici anni non resteranno nella storia, che di queste canzoni si perderanno le tracce. Allora mi sono messo a riflettere su questa questione, e siccome non potrò mai avere una risposta, poiché io non ci sarò quando a tempo debito si potrà dimostrare la fondatezza di tale affermazione, provo a dare per scontato che quello che si dice sia vero, che di questi pezzi nessuno si ricorderà.

Perché dovrebbe accadere proprio questo?

Io partirei da alcune considerazioni pratiche. Per esempio il fatto che queste canzoni non abbiano più il supporto del cd, ma anche del vinile, anzi, soprattutto del vinile, e comunque sappiamo tutti che il mercato vale un quarto di quello di una volta. Poi il fatto che si sia ridotta, anche di molto, la diffusione delle canzoni con la musica dal vivo, parlo delle orchestre di provincia, quelle che suonano nelle balere, e anche dei piano bar. Inoltre c’è stato anche un indubbio cambiamento nelle abitudini dei teenagers, quando la musica si ascoltava e non si vedeva, quando l’acquisto di un disco valeva un sacrificio, quando pizza e cinema era il passatempo dei nostri sabato sera, quando la musica era aggregazione, e dava grandi emozioni, forse anche perché c’era sempre qualcosa da scoprire.

Sarà così? Non lo so. Magari voi potreste dare delle altre risposte, oppure confutare con ragionamenti validi ciò che appunto si dice in questo periodo.

In ogni modo vorrei sottolineare che noi autori di un’epoca d’oro abbiamo potuto vivere bene tutta la vita, facendo quello che io reputo il lavoro più bello del mondo. Dunque, non posso che augurare agli autori di oggi il nostro stesso fortunato destino, perché fanno grandi sacrifici, sanno cosa vuol dire dannarsi per scrivere una canzone di successo.

 

Commento su Faremusic.it