30.9 C
Milano
venerdì, Luglio 23, 2021

Ultimi post

Carlo Conti: “I Migliori Anni” – Report Seconda Puntata

Voto Utenti
[Total: 0 Average: 0]

di Antonino Muscaglione

È venerdì 5 maggio, siamo alla puntata numero 73, dico 73 de “I Migliori Anni”. In altri termini ormai è chiaro che la trasmissione che li racconta stia durando più degli stessi anni che vengono celebrati.

Carlo Conti con la Tatangelo, in veste di valletta parlante (l’anno scorso la cantante si era lanciata in coreografie che quest’anno sono state cassate), apre la seconda puntata (per il report della prima puntata leggere QUI) di quest’ottava edizione.
La ricetta della salsa inacidita, andata a male, è sempre la stessa: un decalogo di ospiti ripescati dagli anni che furono, prima fra tutti Wilma Goich per poi passare ai “fiumi di parole” dei Jalisse.

carlo conti

L’inizio non è dei più scoppiettanti, ma se si prova a cambiare canale e si passa alla rete ammiraglia Mediaset si trova “L’onore e il rispetto” con Gabriel Garko, quindi è chiaro che si torna per direttissima su Rai1. Qui trovo una raggiante Teresa De Sio, che oltre a cantare il suo successo “Voglia ‘e turnà”, esegue un successo di Pino Daniele “Je so pazzo”, pezzo estratto dal suo ultimo lavoro in cui l’artista partenopea ha omaggiato l’amico Pino, album che, ci racconta, porterà in tour.

A questo punto la musica cede il passo ad un protagonista indiscusso del nostro cinema: Carlo Verdone, il pubblico lo acclama gridando in coro “Carlo, Carlo, Carlo” e il Carlo (Conti) padrone di casa gioca ad accogliere applausi che in realtà sono indirizzati all’ospite.

carlo conti

L’intervista è quella che avremmo potuto vedere ovunque, e altrove, con spezzoni visti e rivisti dei personaggi del mitico Verdone. L’incontro è anche l’occasione per omaggiare le attrici che hanno accompagnato Verdone nei suoi innumerevoli film: la Gerini, la Pivetti, Margherita Buy, tante le immagini delle attrici che scorrono nel vidiwall, meno di quelle che Verdone avrebbe voluto vedere, Carlo non perde l’occasione anche per ringraziare, tra le altre, la Morante, Asia Argento, che gli autori avevano dimenticato.

Se la settimana scorsa dal Juke box era sbucato (il) Pupo, questa settimana è la volta dell’intramontabile “mr piano bar”: Peppino di Capri, lui rigorosamente al piano suona, accompagnato dall’orchestra che la regia non vuole valorizzare non degnandola mai di un’inquadratura, i suoi più grandi successi.

carlo conti

La musica dance degli anni ’70 questa settimana è rappresentata da “the best disco in town” in cui Conti si diverte, buon per lui, a ritornare il dj che fu nei suoi migliori anni.

Siamo alla fine della seconda puntata, per questa edizione ne sono previste cinque, poi, forse, sarebbe il caso che questo tipo di show si prendesse una lunga pausa e che autori e registi si impegnassero a costruirli “nuovi migliori anni”, altrimenti fra dieci o vent’anni cosa ci toccherà celebrare?

Facebook Comments

Latest Posts

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.

Facebook Comments