15.8 C
Milano
martedì, Aprile 7, 2020

Eurovision Song Contest 2020 ANNULLATO

E da giorni che girava la notizia dell'annullamento dell’Eurovision Song Contest 2020 e ora si è arrivati a questa decisione. A causa dell’emergenza sanitaria per...

Ultimi post

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

I miei Sanremo: Festival del 1969

Voto Autore

di Alberto Salerno 

Il primo Festival di Sanremo a cui ho partecipato come autore è stato quello del 1969. La canzone si chiama “Meglio una sera piangere da solo” ed è firmata da me, mio padre, Mino e Franco Reitano.

Mino è reduce dal successo di “Avevo un cuore” che ha addirittura sfiorato la vittoria al Cantagiro. Ho diciannove anni ma sono già in grado di capire che “Meglio una sera piangere da solo” è condannata all’eliminazione, soprattutto dopo aver ascoltato le altre canzoni in gara, compresa “Un’avventura” di Lucio Battisti, che lì in mezzo sembra un alieno. Nella ridente località Sanremese ci sono venuto con la mia Mini Cooper, portando con me Giuseppe Tarozzi, il direttore generale dell’Ariston Records. Non sarà un Festival fortunato per Alfredo Rossi, proprietario della casa discografica. Pochi mesi prima Anna Identici ha tentato il suicidio e deve rinunciare alla sua partecipazione, e al suo posto ci va una giovanissima Rosanna Fratello.

L’albergo è il Nazionale, a due passi dal Casinò dove si svolge il Festival. Sono molto eccitato dall’atmosfera che si respira nel foyer del Salone delle Feste. Non conosco quasi nessuno, ma mio padre mi fa da Cicerone presentandomi a Gramitto Ricci, lo scopritore di Domenico Modugno, e a qualche altro collega. Mio padre non si fa molto coinvolgere, ci è abituato, ho la sensazione che neppure lui creda molto nella canzone, ma soprattutto nella scelta di Reitano, che ha voluto Claudio Villa a tutti costi accanto a sé. A me pare che Villa, nonostante la popolarità, segni ormai il passo, e piaccia soltanto a un pubblico anziano.

Assisto alla prima serata dove vengono eliminati Leonardo e Rosanna Fratello entrambi Ariston. Per la legge delle probabilità, dunque, spero che nella seconda serata Reitano arrivi in finale, ma non è così. Non c’è stato alcun premio di compensazione da parte di Gianni Ravera e delle giurie, e così assistiamo alla serata finale e alla vittoria di Iva Zanicchi e Bobby Solo con Zingara.

Battisti, che mi è piaciuto più di tutti, si classifica soltanto al nono posto, ma per lui comincia un’ascesa irresistibile. Quello del 1969 è anche l’ultimo Sanremo di mio padre, morirà in maggio, a Roma, per un attacco cardiaco.

Latest Posts

Turchia: morta l’attivista e cantante Helin Boker dopo 228 giorni di sciopero della fame

Si è conclusa così la battaglia di Helin Boker cantante dei Grup Yorum, band simbolo della sinistra turca fin dagli anni Ottanta, che dopo...

MEI e OA Plus riuniscono “L’Italia in una stanza”. Da Jamiroquai e Nek, tutti gli ospiti dello show

Da sabato 4 aprile fino a domenica 5 aprile andrà in onda in diretta streaming, dalle 8 alle 20, sui siti e sulle pagine...

Finale di Amici 19 ai tempi del Coronavirus: Il nulla assoluto!

Con tutto il rispetto per i concorrenti, per i ragazzi, per chi lavora nel programma, per le manovalanze, per la gente che ha profuso...

È morto Bill Withers. Era sua la bellissima canzone “Ain’t No Sunshine”

È morto un maestro, una leggenda, un mito, Bill Withers. A darne notizia è stata la famiglia con un comunicato ufficiale: "Siamo distrutti dalla perdita del...

I piu' letti

LA CANZONE PROFETICA DI GIORGIO GABER: “DESTRA-SINISTRA”

di Roberto Manfredi  C’è una sola canzone che potrebbe sostituire l’inno di Mameli, è Destra-Sinistra di Giorgio Gaber. Non è solo una canzone apparente satirica,...

Analisi del testo “Fin che la barca va”

di Alberto Salerno So che a molti sembrerà strano che io abbia deciso di affrontare l’analisi di questo grande successo di Orietta Berti, scritto da...

Viaggio nelle canzoni: Vattene amore

di Alberto Salerno Sono affezionatissimo a questa canzone, un vero emblema che rappresenta, insieme a poche altre, il Festival di Sanremo. Minghi e Panella ne...

La lunga storia della proprietà dell’Edizioni delle canzoni dei Beatles dal 1963 fino ai giorni nostri

di Claudio Ramponi Per comprendere meglio l'intera vicenda bisogna fare un salto nel passato e conoscere di un personaggio chiave: Dick James. Nato a Londra nel 1920,...

Viaggio nelle canzoni: “Il più grande spettacolo dopo il big bang” di Jovanotti

di Alberto Salerno Jovanotti e "Il più grande spettacolo dopo il big bang" - Fonte Testo Wikipedia: Il brano è caratterizzato da un sound rock,  che il...

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.