27.2 C
Milano
lunedì, Giugno 1, 2020

Concerti e Tour annullati e rinviati: Ferro, Vasco, Cremonini, Baglioni e tanti altri, si fermano

Da Tiziano Ferro a Vasco Rossi, da Ligabue a Cesare Cremonini, da Zucchero a Degregori i concerti del 2020 annullati e rinviati al 2021

Ultimi post

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

I lavoratori dello spettacolo scendono in piazza in 13 città

I lavoratori dello spettacolo e della cultura, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà, oggi sono scesi in piazza in 13 città italiane

BRUNORI SAS CEDE I RICAVATI DEL MERCHANDISING ALLO STAFF RIMASTO SENZA LAVORO

Nobile gesto quello del cantautore Brunori sas, che cede i ricavati del merchandising del nuovo album Cip! al suo staff rimasto senza concerti e senza lavoro

Vecchioni: «Nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

Vecchioni ha ragione, quando parla della “sua” Milano: «Nessun paese, nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

Le leggende stanno tornando – Esce l’11 novembre “Le Migliori”, album di Mina e Celentano

Voto Autore

di Mela Giannini

E’ da quasi 20 anni, con la precisione 18 anni, che si attendeva il seguito di “MINA CELENTANO“. E tra attese, voci di corridoio e “sentito dire”, ora sembra che un nuovo album dei due miti della canzone, Mina e Adriano Celentano, sta per arrivare.

E così tornano a lavorare e pubblicare qualcosa insieme i due artisti, GLI ARTISTI, che con la loro aurea da “inarrivabili & irraggiungibili”, lontani ormai da anni (più lei che lui) dalla TV, dai palcoscenici, dai media e dal mondo intero, stanno “mitizzando” qualcosa che era già di per sè, nell’immaginario collettivo, “sostanza” in odor di leggenda, dei “personaggi” che si avvicinano molto all’idea di “dei”… divinità moderne, figure quasi simili, a tratti e addirittura, a quelle della mitologia Greca. Perchè il ritorno di nomi come Mina e Celentano nel mercato musicale italiano è pari alla presenza di Hera e Zeus nell’Olimpo.

mina-celentano

 

Sostanzialmente, qualche ora fa, le agenzie hanno battuto una notizia, molto concisa e breve, che indica nell’11 novembre la data di pubblicazione del nuovo progetto discografico della Mazzini e di Adriano, nuovo album di inediti, o quasi, dal titolo “Le migliori“.
Pare, addirittura, che il singolo apripista, “Amami Amami“, sarà in rotazione già da venerdì 21 ottobre.

E’ da tempo che si vociferava che i due stessero lavorando segretamente (o quasi) a questo progetto, tra lo studio di Mina a Lugano e quello di Celentano a Galbiate, in Brianza. L’ultimo album che lì ha visti insieme risale al 1998, un album che vendette tantissimo in Italia, più di 1milione e mezzo di copie, raggiungendo un record tutt’oggi imbattuto.

ea747b99b94e

Il disco dovrebbe – il condizionale è d’obbligo – contenere circa 20 tracce, tra brani inediti e qualche rivisitazione di grandi successi.
Si dice, inoltre, che l’album dovrebbe anche essere scaricabile tramite una App abbinata a quest’ultimo.

All’evento dell’uscita di questo album sarà dedicata anche una serata speciale su Rai1, si dice il 5 dicembre. Ma non è ancora stata ufficializzata la data.
Ci resta ora solo attendere il ritorno delle due leggende… e intanto magari sognare qualcosa di bello davvero.

Latest Posts

America a ferro e fuoco – Proteste del mondo della musica contro il razzismo e Trump

In America molti personaggi del mondo della musica chiedono giustizia per la morte di George Floyd scagliandosi contro Trump  

I lavoratori dello spettacolo scendono in piazza in 13 città

I lavoratori dello spettacolo e della cultura, riuniti in un Coordinamento nazionale di realtà, oggi sono scesi in piazza in 13 città italiane

BRUNORI SAS CEDE I RICAVATI DEL MERCHANDISING ALLO STAFF RIMASTO SENZA LAVORO

Nobile gesto quello del cantautore Brunori sas, che cede i ricavati del merchandising del nuovo album Cip! al suo staff rimasto senza concerti e senza lavoro

Vecchioni: «Nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

Vecchioni ha ragione, quando parla della “sua” Milano: «Nessun paese, nessuna città, nessuna regione italiana può vivere, se muore Milano»

I piu' letti

Resta in contatto

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, offerte e annunci speciali.